Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Tre sorelle

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Cechov, Anton - Tre sorelle

  1. #1
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    14037
    Thanks Thanks Given 
    830
    Thanks Thanks Received 
    629
    Thanked in
    454 Posts

    Predefinito Cechov, Anton - Tre sorelle

    E' la penultima opera teatrale di Cechov (1900), in quattro atti, a cui seguirà Il giardino dei ciliegi nel 1903.

    Pur essendo un dramma, si legge piacevolmente, il testo è molto scorrevole e coinvolgente. Ci si affeziona facilmente ai personaggi.

    Le protagoniste del titolo sono appunto tre sorelle figlie di un generale morto un anno prima: Olga è la più grande e insegna in un Liceo, poi c'è Masa che si è sposata con un professore ma non lo ama e l'ultima è Irina, la più bella e in attesa di sposarsi. Vivono con un fratello ma vogliono trasferirsi a Mosca per allontanarsi dalla banale vita di provincia.

    Non sono capace a descrivere le emozioni che ho provato leggendolo, ma ve lo consiglio e ancor più se avete la possibilità di andarlo a vedere a teatro, andateci subito (io lo vorrei tanto).
    Ultima modifica di Minerva6; 07-10-2016 alle 03:07 PM.

  2. #2
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10387
    Thanks Thanks Given 
    463
    Thanks Thanks Received 
    480
    Thanked in
    338 Posts

    Predefinito

    Leggendo Cechov anch'io ho la stessa sensazione di Minerva, difficile descrivere ciò che si prova.
    I personaggi sono tantissimi e i nomi russi non sono facili da ricordare, eppure qui si imparano subito, sarà il genere che aiuta (la commedia teatrale) ma anche il fatto che con poche battute le varie personalità sono già ben delineate.
    Un testo molto malinconico in cui ogni personaggio è infelice per un motivo diverso ma, in fondo, per lo stesso motivo degli altri: il dolore di stare al mondo. E' come se il dolore comune fosse quasi alleviato dal fatto che ciascun personaggio può ritrovarsi e specchiarsi nell'altro. Sembra che Cechov non veda via d'uscita, non veda soluzione all'infelicità, e questa malinconia che traspare è in contrapposizione con le parole che spesso mette in bocca ai personaggi i quali, tra le lacrime e i sospiri, parlano di felicità possibile, se non per loro, per le generazioni future: contrapposizione che rende il testo ancora più straziante, seppure, paradossalmente, vivace e movimentato.
    Splendido.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Cechov, Anton Pavlovic
    Da shvets olga nel forum Autori
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 08-30-2016, 04:55 PM
  2. Cechov, Anton - Zio Vanja
    Da Minerva6 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 05-30-2016, 07:34 PM
  3. Cechov, Anton Pavlovic - Racconti
    Da fabiog nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 01-21-2016, 09:13 AM
  4. Cechov, Anton - Tre anni
    Da Minerva6 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 12-25-2014, 09:05 PM
  5. Cechov, Anton - Il fiammifero svedese
    Da Minerva6 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 12-08-2014, 04:01 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •