Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Un luogo chiamato Estherville

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Caldwell, Erskine - Un luogo chiamato Estherville

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2336
    Thanks Thanks Given 
    44
    Thanks Thanks Received 
    191
    Thanked in
    116 Posts

    Predefinito Caldwell, Erskine - Un luogo chiamato Estherville

    Un posto chiamato Estherville mi ha fatto conoscere Caldwell, e mi è piaciuto così tanto che ho già altri due suoi libri in attesa sulla scrivania. Secondo la mia personalissima opinione – e in quanto tale molto opinabile – Caldwell è un “incrocio” ben riuscito tra Faulkner e Steinbeck. Con Faulkner ha in comune i temi: il rapporto tra bianchi e neri, le violenze e le ingiustizie che stanno alla base di questo rapporto. Non ha però lo stile “complicato” di Faulkner e non fa uso del flusso di coscienza (almeno in questo libro). Il suo stile – fluido e scorrevole – l’ho trovato più simile a quello di Steinbeck, compresa la sensibilità verso le classi più povere e verso la loro dignità. Soprattutto il finale di questo libro non stonerebbe in un libro di Steinbeck. Questo non significa che Caldwell imiti questi due autori senza esprimere niente di personale, al contrario merita di essere letto a prescindere dalla sua “somiglianza” con Faulkner e Steinbeck.
    Ganus e Kathyanne, fratello e sorella, cercano di vivere la loro vita con dignità, lavorando onestamente per riuscire ad aiutare la loro vecchia zia malata. Ma Ganus e Kathyanne hanno due colpe, innanzitutto quella di essere mulatti e poi quella di essere belli. Fratello e sorella potrebbero “sfruttare” a loro vantaggio questa loro avvenenza fisica, ma questo significherebbe piegarsi alla volontà altrui, perdere la propria dignità, perciò i due resistono in una claustrofobica discesa all’inferno. Infatti più cercano di resistere più sembra che il mondo si coalizzi per umiliarli, fino a quel finale… non dico l’aggettivo altrimenti spoilerizzo.
    Consigliato.

  2. #2
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1651
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    172
    Thanks Thanks Received 
    214
    Thanked in
    131 Posts

    Predefinito

    Avrei potuto scriverla io, questa recensione. Spesso ho paragonato Caldwell ai due grandi da te citati. Dopo "La via del tabacco" io, con Caldwell, non mi sono più fermato. Mi fa piacere che piaccia anche ad altri.
    Se non li hai letti ti consiglio "Un povero scemo" e "Il bastardo". Tematiche di un sud povero, fra miseria e disperazione... con un po' di pazzia.
    Se vorrai leggere qualcos'altro di lui fammi un fischio che vedo se mi manca il titolo che sceglierai...

    Ciao!

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Follett, Ken - Un luogo chiamato libertà
    Da evelin nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 06-29-2016, 12:32 AM
  2. Yoshimoto, Banana - Un viaggio chiamato vita
    Da Nerst nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 04-15-2014, 01:57 PM
  3. Caldwell,Erskine - Vento sul fienile
    Da magialibri nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 04-19-2012, 08:16 PM
  4. Caldwell & Thomason - Il codice del Quattro
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 05-04-2009, 10:55 AM
  5. Ahern, Cecelia - Un posto chiamato Qui
    Da Lentina nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 07-18-2008, 03:47 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •