"Cinque persone circondano una fossa vuota. A turno, ognuno di loro è costretto a scavare per dare sepoltura a un cadavere. Ma non è il corpo di un adulto, è troppo piccolo. Una vita innocente è stata sacrificata e un oscuro patto di sangue è stato siglato. E il segreto delle cinque persone sarà sepolto sotto quella terra. Anni dopo, la direttrice di una scuola viene uccisa brutalmente: è il primo di una serie di agghiaccianti delitti che stanno insanguinando la regione di Black Country, in Inghilterra. Nel corso delle indagini, ritorneranno alla luce anche i resti del corpicino sepolto tempo prima da quel misterioso gruppo di persone. La detective Kim Stone viene chiamata a indagare per fermare il killer prima che colpisca ancora. Ma per farlo, dovrà confrontarsi con i demoni del proprio passato..."

Avevo delle aspettative e devo dire che sono rimasta delusa,mi ispirava il titolo,mi ispirava la quarta di copertina,mi ispirava anche la copertina vera e propria e invece ho trovato un libro per lo più noioso,senza grandi colpi di scena,senza quella tensione che a mio avviso deve esserci in un thriller.
Ho trovato piatto il romanzo sia come trama che come stile dell'autrice.
Senza infamia e senza lode.