Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

L'uomo a rovescio

Mostra risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Vargas, Fred - L'uomo a rovescio

  1. #1
    Amelia Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    285
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Vargas, Fred - L'uomo a rovescio

    Non il miglior romanzo della Vargas, ma sicuramente godibile. Si delinea il personaggio di Camille, l'amore sempre nell'aria del commissario Adamsberg. Bella anche l'ambientazione nei boschi del Mercantour.

    "Martedì¬ ci furono quattro pecore sgozzate a Ventebrune, nelle Alpi. E giovedì¬ nove a Pierrefort. I lupi, - disse un vecchio. - Scendono a valle." Ma è davvero un lupo che uccide tra le montagne del Mercantour? Mentre le superstizioni e le leggende cominciano a girare, un sospetto si diffonde: non è una bestia, potrebbe essere un lupo mannaro. Quando Suzanne viene ritrovata sgozzata, il dubbio diviene certezza. Una nuova inchiesta per lo stralunato Adamsberg"
    Ultima modifica di elisa; 04-26-2009 alle 10:32 AM. Motivo: correzione caratteri

  2. #2
    Reading Member
    Data registrazione
    Mar 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    8
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito L'uomo al rovescio

    In effetti non si puo' dire che siamo di fronte al suo capolavoro (che per me rimane "sotto i venti di Nettuno", probabilmente uno dei Gialli/polizieschi più belli di questi ultima decade) Ma troviamo un Adamsberg quanto mai sognante. Sappiamo un po' più di Camille e scopriamo due nuovi personaggi affascinanti Soliman e il Veilleux.
    Probabilmente è il finale che delude, nel senso che avrei voluto che il momento topico fosse descritto con più calma, dando quelle pause necessarie per aumentare il pathos.
    Ma nell'insieme è un romanzo molto godibile, che ci fa paura e sorridere con il giusto equilibrio.
    Vargas è sicuramente LA scrittrice più interessante nel genere, in questi ultimi anni.
    Consiglio a tutti ogni suo libro.
    Per chi puo', vale la pena leggerli in lingua originale.
    Alceres

  3. #3
    Junior Member
    Data registrazione
    Sep 2008
    Località
    Bologna
    Messaggi
    8
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Godibilissimo.

    Concordo con Aceres nella preferenza per Sotto i venti di Nettuno.

  4. #4
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    La leggenda popolare sui lupi mannari o meglio sull'uomo a rovescio, chiamato così perché ha i peli all'interno, una specie di pelliccia sottopelle, fa da sfondo alla seconda avventura del commissario più strano di Francia. Il romanzo è scorrevole, ben scritto e avvincente e si lascia divorare che è un piacere.
    I personaggi sono tutti ben delineati, l'indecisa e innamorata Camille ma soprattutto il vecchio Guarda che ci tiene a capirle lui le cose mi è piaciuto molto, come pure la caccia all’assassino sui monti del Mercantour a bordo del puzzolente camion di bestiame. Ottimo giallo!

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2904
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    decente lettura molto disimpegnata, nulla di più.

  6. #6

    Predefinito Vargas, Fred - L'uomo a rovescio

    Il libro si apre col mistero di diverse pecore aggredite ed uccise da alcuni animali selvatici, nelle fattorie tra le montagne del Marcantour: Lawrence, un canadese in Francia per studiare il comportamento di un branco di lupi abruzzesi che hanno di recente superato le Alpi stabilendosi lì, si intromette per difendere gli animali, ed analizzando le pecore squartate individua come colpevole un unico lupo, enorme e feroce - troppo grande per essere uno dei lupi del branco. Un dubbio inizia a serpeggiare tra la gente, finché l'omicidio da parte della bestia di Suzanne, una delle proprietarie terriere della zona, non fa dubitare che si tratti "soltanto" di un lupo.
    I sospetti di Lawrence e Camille, la propria compagna, ricadono su un uomo del paese, accusato da Suzanne poco prima di morire di essere un lupo mannaro. La donna si metterà in viaggio alla ricerca dell'uomo, misteriosamente scomparso dopo la morte dell'amica, insieme al figlio adottivo di lei, Soliman, e "il Guarda", il pastore alle dipendenze della defunta.
    Arrivati ad un punto morto nell'indagine, non avrà altra scelta che quella di rivolgersi al commissario Adamsberg, grande amore del suo passato e detective "speciale", intuitivo e geniale. Il caso, a quel punto, prenderà una svolta.

    Bel libro della Vargas, forse il migliore letto finora. Camille, presentata in precedenza ne "L'uomo dei cerchi azzurri" come il grande amore in fuga, ossessione del commissario Adamsberg, è assoluta protagonista: un personaggio affascinante, sensibile, non banale e combattuto. La narrazione si delinea docile sotto la penna della Vargas, l'impressione che ne ho avuto è stata quella di vedersi formare un quadro seguendo la mano della pittrice e senza vedere la tela, osservandone la gestualità distratta e frammentaria, fino ad arrivarne alla conclusione.
    Personaggi ben caratterizzati, divertenti, volitivi. Lo stesso Adamsberg è quanto di più lontano sia possibile immaginare dal classico detective perfetto. Romanzo molto rilassante, giallo atipico e piacevole.
    Lo consiglio!

  7. #7
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5773
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    195
    Thanks Thanks Received 
    95
    Thanked in
    61 Posts

    Predefinito

    Mi piace molto come scrive questa autrice. Forse la trama non è particolarmente impegnativa, ma neanche il genere lo è. Consigliato.

  8. #8
    Together for ever
    Data registrazione
    Jun 2011
    Località
    zanzaratown
    Messaggi
    2255
    Thanks Thanks Given 
    382
    Thanks Thanks Received 
    238
    Thanked in
    149 Posts

    Predefinito

    Piaciuto anche questo, letto per secondo; i finale mi ha alquanto sorpreso.
    I personaggio "singolare di Camille ed il suo rapporto con il commissario Jean Baptiste sono la nota più romantica della storia e fanno da filo conduttore in ogni episodio.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Vargas, Fred - Parti in fretta e non tornare
    Da alisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 08-28-2017, 09:54 AM
  2. Vargas, Fred - Chi è morto alzi la mano
    Da alisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 11-10-2015, 06:55 PM
  3. Vargas, Fred - Io sono il tenebroso
    Da alisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 09-08-2015, 10:08 PM
  4. Follett, Ken - L'uomo di Pietroburgo
    Da Nick79 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 06-28-2015, 11:20 PM
  5. Vargas, Fred - Nei Boschi Eterni
    Da dadax70 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 05-13-2011, 04:13 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •