Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Notte fantastica

Mostra risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Zweig, Stefan - Notte fantastica

  1. #1
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2695
    Thanks Thanks Given 
    194
    Thanks Thanks Received 
    257
    Thanked in
    170 Posts

    Predefinito Zweig, Stefan - Notte fantastica

    Denominatore comune dei quattro superbi racconti qui radunati è l'incontrollabile violenza delle passioni, cui Zweig ha saputo dar voce con rara efficacia: l'oscuro desiderio capace di impadronirsi – in una notte d'estate, quando l'afa allenta ogni difesa – di un'adolescente, che nella sua trance di sonnambula sembra rispecchiare i rapinosi effetti dell'eros; o la primitiva, sconsiderata fedeltà di una serva nei confronti del padrone – brillante signore della buona società viennese, tediato dal ménage coniugale e avido di nuove avventure –, una fedeltà che non arretrerebbe forse nemmeno di fronte all'omicidio; o ancora il delirio dell'uomo che stana una prostituta nel chiuso di un bordello e, notte dopo notte, la scongiura di seguirlo e abbandonare quella vita: e da lei, che aveva sposato pretendendone un'acquiescente gratitudine, riceve ormai solo scherno e insulti. Ma se alle oscure forze della passione possiamo soltanto soccombere, ancor più temibile e lancinante – sembra suggerire Zweig con il più lungo di questi racconti, "Notte fantastica" – è la sua assenza: sprofondato in una patologica apatia, l'algido barone Friedrich Michael von R. riuscirà ad affrancarsene solo in virtù di un evento fortuito e di un'azione indegna, che ridesteranno in lui la capacità di provare emozioni e, forse, persino veri sentimenti.

  2. #2
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2695
    Thanks Thanks Given 
    194
    Thanks Thanks Received 
    257
    Thanked in
    170 Posts

    Predefinito

    Questi quattro racconti devo dire che non mi hanno entusiasmato, anche se sono scritti superbamente, escluso l'ultimo racconto li ho trovati più un esercizio stilistico di gran pregio...

    Commenti con spoiler

    La donna e il paesaggio: Questo racconto è un virtuosismo letterario impeccabile, è poesia in prosa, è un sogno onirico di grande fascino e mistero!
    Ma la sonnambula è esistita veramente? Io mi sono chiesto come faceva a trovarsi in camera sua, aveva le chiavi? O è stato tutto un'illusione del protagonista?
    Questo racconto è così onirico da mandarmi in confusione. Voto 3

    Notte fantastica: Dopo la prima metà per me deludente e irritante (mi ha ricordato il protagonista di Memorie del sottosuolo di Dostoevskij), nella seconda parte mi è piaciuto!
    Lo stile di questo racconto è "arrabbiato" alla Dostoevskij, molto celebrale, il protagonista superficiale fino al midollo si rende conto della sua superficialità (e meno male!!) e cerca di cambiare provando qualcosa di nuovo, cambiando approccio con le persone e mettendo a rischio la sua stessa vita nei bassifondi della città, cercando come un castigo per redimersi dal fatto increscioso di avere "rubato" il biglietto al grassone, e questo castigo viene vissuto come trampolino di lancio per una nuova vita, una nuova consapevolezza di se.
    Un racconto non banale ma anche contraddittorio, soprattutto nel regalare soldi per farsi notare, per farsi voler bene che è come comprare i sentimenti delle persone, direi che è una redenzione molto particolare e personale quella del protagonista! Voto 3

    Il vicolo al chiaro di luna: Racconto brevissimo tipico alla zweig, con finale agghiacciante! Potrebbe essere la storia di uno stalker contemporaneo portata alle estreme conseguenze. Voto 3

    Leporella: E' il racconto più bello della raccolta, intenso e devastante. Narra la storia di una domestica isolata da tutto e tutti ma che prova una devozione patologica per il proprio datore di lavoro, una storia tesa e morbosa, che porterà ad un finale tragico. Mi ha fatto una gran pena la povera Leporella. Voto 4

  3. #3
    Together for ever
    Data registrazione
    Jun 2011
    Località
    zanzaratown
    Messaggi
    2255
    Thanks Thanks Given 
    381
    Thanks Thanks Received 
    237
    Thanked in
    149 Posts

    Predefinito

    all'impeccabile commento di bonadext non mi sento di aggiungere altro.
    Il mio gradimento generale è 3.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Zweig, Stefan - Paura
    Da bouvard nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 09-26-2016, 11:53 AM
  2. LXXX GdL - Notte fantastica di Stefan Zweig
    Da Minerva6 nel forum Gruppi di lettura
    Risposte: 68
    Ultimo messaggio: 08-22-2016, 08:55 PM
  3. Zweig, Stefan - Amok
    Da risus nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 08-05-2016, 08:16 PM
  4. Zweig, Stefan - Bruciante segreto
    Da risus nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 01-05-2016, 12:07 PM
  5. Zweig, Stefan - Maria Antonietta
    Da ila78 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-24-2013, 07:03 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •