Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Apocalisse Z

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Loureiro, Manel - Apocalisse Z

  1. #1

    Predefinito Loureiro, Manel - Apocalisse Z

    Spesso e volentieri i romanzi che trattano il tema "non-morti" sono scritti male o noiosi... perfino "Cell" di Stephen King non fa eccezione, nonostante sia scritto divinamente. Questo Apocalisse Z invece è scorrevole, ti dà quel che ti aspetti senza tuttavia toglierti la sorpresa, non è ambientato - come al solito - negli USA ed ha protagonisti estremamente umani.

    Quarta di copertina:
    Ha trent'anni. é un avvocato. Vive in una cittadina della Galizia. Come tutti, apprende la notizia dalla televisione: in una piccola repubblica del Caucaso, un gruppo di guerriglieri ha preso d'assalto una base militare russa. Un attacco terroristico in una delle zone più turbolente e instabili del pianeta? Così sembra.
    Ben presto, però, s'insinua il sospetto che sia successo qualcosa di più grave. Qualcosa di irrefrenabile. Un'esplosione atomica? Un virus? Tra lo sconcerto generale, la Russia annuncia la chiusura delle proprie frontiere e, nel giro di pochi giorni, tutti i Paesi dell'Unione Europea fanno lo stesso. Intere città vengono isolate e messe in quarantena. Entra in vigore la legge marziale. Ma è tutto inutile. Ormai niente è più come prima. Non c'è elettricità, manca l'acqua potabile, la benzina è finita, gli scaffali dei negozi sono vuoti. Nessun uomo gira per le strade. Perché chi lo fa non è più un uomo. é diventato uno zombie. Ha trent'anni. é un avvocato. Vive in una cittadina della Galizia. E forse è l'unico sopravvissuto all'Apocalisse Z...


  2. #2
    Utente stonato
    Data registrazione
    Aug 2016
    Località
    Fra antiche rovine
    Messaggi
    507
    Thanks Thanks Given 
    81
    Thanks Thanks Received 
    202
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito

    Mm... Amo gli zombie e i film con loro, mi piace l' idea di un' umanità alle strette, che riscopre il suo ingegno applicato alla sopravvivenza, all' arte dell' arrangiarsi, e la crudeltà, la mostruosità che la civiltà ha placato ma che riemerge quando essa cessa d'esistere. Purtroppo, però, negli ultimi tempi sul tema non c'è innovazione, i soliti cliché vengono ripetuti più e più volte, producendo abomini noiosi e infantili. Questo libro può essere la luce nel tunnel? Ci sono altri libri che permettono di leggere sul tema senza cadere nella banalità?
    Grazia per la risposta

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. 129° Minigruppo - Apocalisse Z di Manel Loureiro
    Da GermanoDalcielo nel forum Gruppi di lettura
    Risposte: 51
    Ultimo messaggio: 10-01-2014, 11:21 PM
  2. Loureiro, Manel - Apocalisse Z
    Da GermanoDalcielo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 09-30-2014, 11:53 AM
  3. Gaiman, Neil e Pratchett, Terry - Buona Apocalisse a tutti!
    Da Blueberry nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 06-16-2013, 11:53 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •