Il libro č il racconto in prima persona di un americano trasferitosi con la famiglia in Germania dopo la prima guerra mondiale, che vi resta anche dopo la presa del potere di Hitler e diventa la voce della propaganda nazista di Goebbels per gli Stati Uniti. All'inizio e alla fine del libro il protagonista si trova in una prigione israeliana, in attesa di processo per crimini di guerra, lė ripensa alla propria vita e decide di scrivere le sue memorie. Il racconto, presentato come un autentico documento storico, risulta un'attuala riflessione sulla guerra, la violenza e le loro cause. Dal libro, pubblicato nel 1961, č stato tratto anche un film interpretato da Nick Nolte nel 1996.

Ho trovato questo libro estremamente interessante, profondo e riflessivo (garantisco che non annoia comunque!).
In particolare mi č piaciuta molto la riflessione secondo la quale le nostre azioni hanno delle ripercussioni alle quali spesso non pensiamo: in parole povere il sarcasmo potrebbe avere ripercussioni negative e conseguenze indesiderate, quanto le buone azioni celate non č detto che raggiungano il risultato sperato...
da leggere!