Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Io sono, John Clare - traduzione personale

  1. #1
    Utente stonato
    Data registrazione
    Aug 2016
    Località
    Fra antiche rovine
    Messaggi
    507
    Thanks Thanks Given 
    81
    Thanks Thanks Received 
    202
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito Io sono, John Clare - traduzione personale

    Salve a tutti. Grazie ad internet, tempo fai scoprii una poesia che mi piacque moltissimo e che tutt’ ora rimane fra le mie preferite, quella del titolo. Purtroppo, nelle mie ricerche, non ho mai trovato nessun libro che contenesse le poesie di John Clare tradotte in italiano, e quelle presenti su internet mi sembrano traduzioni amatoriali. Così un giorno, controllando l’aderenza di una traduzione che mi piacque particolarmente col testo originale (volevo postarla sul forum) ho scoperto che non mi soddisfaceva, così ho deciso di provare a fare io una traduzione, qui pubblico il risultato.
    Ci tengo a precisare che si tratta di un mio lavoro, che talvolta è simile* a quello di altri e soprattutto che io non sono un esperto d’ inglese o di poesia, insomma, anche la mia è una traduzione amatoriale che non ha pretesto alcuno se non fornire un’alternativa ulteriore a chi non conosce proprio l’inglese.
    Nella realizzazione di questa traduzione ho cercato di:
    1. Rispettare la punteggiatura e il significato dell’originale (nei limiti del possibile).
    2. Essere originale rispetto alle altre traduzioni.
    3. Ricreare le stesse atmosfere con parole della stessa area semantica dell’originale (per esempio: è ricorrente il tema del vapore, di un elemento volatile, l’ho voluto rispettare anche nei verbi), non sempre riuscendoci.
    Inoltre bisogna sapere che:
    4. Alcuni versi sono quasi totalmente diversi (nella parole, non nel significato) dall’originale, contrariando il punto 1, questo per delle “incompatibilità” fra le lingue o dei tocchi d’originalità; questi casi però non sono molti.
    5. Pubblico questa poesia per far sì che tutti la usino liberamente e gratuitamente, chiedo al massimo una citazione, è giusto che la cultura circoli, anche se il traduttore è ‘na chiavica.
    6. Consiglio comunque di leggere la poesia nella forma originale, è bellissima in inglese (qui link: https://goo.gl/bXAou6).
    8. Sono consapevolissimo dell’imperfezione del mio operato, così se volete intervenire per perfezionarlo o confrontarvi con me, mi fareste un piacere, questa poesia merita una buona traduzione.
    Sono sempre a disposizione per ogni chiarimento.
    Marzati

    Io sono, di John Clare. Tradotto da Marzati.
    Io sono, ma cosa nessuno sa o gli importa;
    abbandonato dagli amici come un ricordo smarrito:
    Io sono la vittima dei miei affanni,
    si levano e sprofondano nell’ oblio disperso,
    come ombre nei soffocati spasimi dell’amore.
    Eppure io sono e vivo, come nebbia scossa

    Nel nulla dello scherno e del rumore,
    nel brulicante mare di sogni ad occhi aperti,
    dove non v’è vita o gioia,
    ma solo il grande naufragio dei miei meriti;
    perfino i più cari, quelli che più amai
    mi sono estranei, o meglio: più estranei degli altri.

    Bramo paesaggi mai d’uomo percorsi
    un luogo dove mai donna sorrise o pianse
    per dimorare col mio Creatore Dio,
    e dormir come in fanciullezza dolcemente dormii,
    imperturbabile e imperturbato dove giaccio
    l’erba sotto, sopra, la volta del cielo.



    *Alcuni passaggi sono simili a quelli di altre traduzioni perché, inevitabilmente, le parole inglesi non cambiano col traduttore e in alcuni casi è stato impossibile sostituirle, in altri casi, ben più rari, le similitudini sono dovute al mio apprezzamento per alcune traduzioni, che meglio della mia hanno adattato il testo alla nostra lingua. Se necessario sono disposto al confronto e alla citazione delle persone in questione.

  2. #2
    Utente stonato
    Data registrazione
    Aug 2016
    Località
    Fra antiche rovine
    Messaggi
    507
    Thanks Thanks Given 
    81
    Thanks Thanks Received 
    202
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito

    Mi auguro vi piaccia, che faticaccia tradurla!

  3. #3
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2949
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    555
    Thanks Thanks Received 
    695
    Thanked in
    350 Posts

    Predefinito

    Ti lovvo. Bravissimo!

    Ho alcune cose da dire, poi lo farò con calma.

  4. #4

    Predefinito

    Bellissima!

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Clare, Cassandra - Shadowhunters. Città di ossa
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 02-09-2015, 04:57 PM
  2. Kilner, Clare - Contratto d'amore
    Da Meri nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 12-03-2014, 10:08 AM
  3. Tartaglia, Eduardo - Sono un pirata, sono un signore
    Da Minerva6 nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-04-2013, 07:50 PM
  4. Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 11-06-2010, 03:43 AM
  5. Di chi sono le stelle? Secondo me sono tutte mie!
    Da Fabio nel forum Tutto Bellezza e tutto Cultura
    Risposte: 31
    Ultimo messaggio: 01-08-2010, 09:52 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •