Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Justine o le disavventure della virt�

Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: De Sade, Marchese- Justine o le disavventure della virtù

  1. #1
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6837
    Thanks Thanks Given 
    43
    Thanks Thanks Received 
    88
    Thanked in
    63 Posts

    Predefinito De Sade, Marchese- Justine o le disavventure della virtù

    l racconto è incentrato sulla figura di Justine, una giovane ragazza di nobile famiglia improvvisamente divenuta orfana che si prefigge di vivere in maniera assolutamente onesta e rispettosa della morale cattolica.
    Tutti i suoi sforzi risulteranno inutili: non riesce a difendere nè la sua virtù nè se stessa.
    Alla fine viene in suo aiuto solo la sorella Juliette che, al contrario di Justine, ha "assecondato vizi e perversioni" ed ha fatto fortuna.


    Mi sto ancora chiedendo perchè questo sia uno dei libri da leggere assolutamente prima di morire.
    Ho trovato la scrittura molto poco fluida - e questo ci può stare visto che è stato pubblicato del tardo '700- ma anche la storia raccontata dalla protagonista non scherza: una lagna continua.
    Ovviamente tutto lo "scandalo" che ha accompagnato il libro, oggi è molto ridimensionato. La morale cambia e si evolve con la società, le descrizioni più scabrose sono nella parte finale del racconto, ma risultano più che altro disturbanti e secondo me superflue.
    I veri temi del libro, da estrapolare dal contesto, sono l'ipocrisia della morale, la corruzione della Chiesa, l' impossibilità di ribellarsi al proprio destino, ma l'antipatia di Justine supera tutto.

    Io non lo consiglio.

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    5821
    Thanks Thanks Given 
    1241
    Thanks Thanks Received 
    427
    Thanked in
    257 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da isola74 Vedi messaggio
    l racconto è incentrato sulla figura di Justine, una giovane ragazza di nobile famiglia improvvisamente divenuta orfana che si prefigge di vivere in maniera assolutamente onesta e rispettosa della morale cattolica.
    Tutti i suoi sforzi risulteranno inutili: non riesce a difendere nè la sua virtù nè se stessa.
    Alla fine viene in suo aiuto solo la sorella Juliette che, al contrario di Justine, ha "assecondato vizi e perversioni" ed ha fatto fortuna.


    Mi sto ancora chiedendo perchè questo sia uno dei libri da leggere assolutamente prima di morire.
    Ho trovato la scrittura molto poco fluida - e questo ci può stare visto che è stato pubblicato del tardo '700- ma anche la storia raccontata dalla protagonista non scherza: una lagna continua.
    Ovviamente tutto lo "scandalo" che ha accompagnato il libro, oggi è molto ridimensionato. La morale cambia e si evolve con la società, le descrizioni più scabrose sono nella parte finale del racconto, ma risultano più che altro disturbanti e secondo me superflue.
    I veri temi del libro, da estrapolare dal contesto, sono l'ipocrisia della morale, la corruzione della Chiesa, l' impossibilità di ribellarsi al proprio destino, ma l'antipatia di Justine supera tutto.

    Io non lo consiglio.

    ....stessa mia impressione, al contrario di te, non sono riuscita a finirlo, l'ho mollato circa a metà!

  3. #3
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    3025
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    595
    Thanks Thanks Received 
    732
    Thanked in
    373 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da SALLY Vedi messaggio
    ....stessa mia impressione, al contrario di te, non sono riuscita a finirlo, l'ho mollato circa a metà!
    Io idem. Mollato a metà. Noioso, per nulla libertino, piuttosto vagamente osceno.

    Appolinaire disse che de Sade fu l'uomo più libero che avesse mai calpestato terra. Per me la perversione, per altro ai suoi limiti estremi (vedi le 120 giornate di sodoma), è frutto di una mente malata, degenerata.

    Credo che de Sade passò alla storia perché fosse una buona penna, per quanto riguarda i contenuti lasciano alquanto perplessi.

  4. #4
    Junior Member
    Data registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    10
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Zingaro di Macondo Vedi messaggio
    Io idem. Mollato a metà. Noioso, per nulla libertino, piuttosto vagamente osceno.

    Appolinaire disse che de Sade fu l'uomo più libero che avesse mai calpestato terra. Per me la perversione, per altro ai suoi limiti estremi (vedi le 120 giornate di sodoma), è frutto di una mente malata, degenerata.

    Credo che de Sade passò alla storia perché fosse una buona penna, per quanto riguarda i contenuti lasciano alquanto perplessi.
    Condivido in toto.

    Penso che l'idea di unire le descrizioni oscene alle riflessioni filosofiche sia nata piu' che altro come uno strumento narrativo nella speranza che, scrivendo un'opera in grado di scioccare il lettore, passasse con piu' forza anche il messaggio sociale ad esso legato.

    Io ho letto questo libro parecchio tempo fa e, nonostante lo abbia portato a termine, ricordo di aver saltato molte pagine perche', pur trovando interessanti certe riflessioni sulla morale e sulla societa' dell'epoca, i passi in cui venivano descritte le sevizie mi davano letteralmente il voltastomaco.

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    11972
    Thanks Thanks Given 
    556
    Thanks Thanks Received 
    629
    Thanked in
    308 Posts

    Predefinito

    La mia curiosità mi spinge delle volte a fare scelte di cui presto mi pento, è il caso del Marchese de Sade: la "mentalità" dell'epoca (e l'epoca in generale) mi ha sempre affascinata, il sadico Marchese mi aveva sempre incuriosita, così mi sono decisa. Mai decisione fu più infelice: noioso, prevedibile, ripetitivo e per tutta la prima parte mi sono chiesta "Embè....tutto qui lo "scandalo"? In pratica non racconta niente di esplicito, lascia "intuire", poi nella seconda parte, da questo punto di vista migliora leggermente, almeno si riconosce il sadismo per cui l'autore è celebre, ma questo non basta a salvare un romanzo banale e senza capo né coda. Stendiamo un velo pietoso sulla protagonista (insopportabile, noiosa bigotta) e sul finale che ti fa pensare "No, ma davvero finisce così????". Insomma, caro il mio Marchese, i tuoi sofismi sulla virtù e sul peccato, i mille modi di presentare la depravazione (solo maschile ho notato...Non c'è mai una donna che frusta, appende, picchia, sbruciacchia un uomo) non bastano a salvarti. Per me è no su tutti i fronti.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Monicelli, Mario - Il marchese del Grillo
    Da risus nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 11-27-2013, 01:06 AM
  2. Raffaele Petra Marchese di Caccavone -'A cunfessione 'e Taniello
    Da Baldassarre Embriaco nel forum Poesia
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 11-10-2012, 04:29 PM
  3. marchese de sade: justine e "nuova justine"
    Da johnnycato nel forum Sto cercando un libro che parli di...
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 11-04-2011, 11:41 PM
  4. Justine - Ho deciso di non mangiare più
    Da Ugly Betty nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-05-2009, 11:03 AM
  5. De Sade - il Marchese
    Da Poirot nel forum Autori
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 03-09-2009, 10:46 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •