Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 1 di 5 12345 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 69

Discussione: 207° MG - Il libro dell'inquietudine di Fernando Pessoa

  1. #1
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13223
    Thanks Thanks Given 
    385
    Thanks Thanks Received 
    267
    Thanked in
    202 Posts

    Predefinito 207° MG - Il libro dell'inquietudine di Fernando Pessoa

    Da stasera io e bonadext inizieremo a leggere questo meraviglioso libro (non lo chiamo romanzo perché tale non è).
    Per me sarà la seconda lettura, ma ora è un'edizione diversa (Newton Compton) e una diversa traduzione con delle aggiunte al testo.
    Quella che ho già letto invece è della Feltrinelli, tradotta dal mio amato Antonio Tabucchi .
    Ho appena controllato su Anobii: l'avevo iniziato sempre a novembre, il 1°... questo è un segno , ma poi l'ho sospeso per un po' e l'ho finito solo il 1° luglio, infatti questa è un'opera da centellinare, lo consiglio anche a bona di non spolparselo tutto insieme .

    Io riporterò le citazioni che mi colpiranno di più... chissà se con la traduzione diversa ci sarà la stessa magia .
    Sarà difficile commentarle perché sono emozioni quelle che trasmettono, non è facile renderle reali, bisogna assaporarle e basta perciò avviso già il mio compagno di lettura di non aspettarsi troppe parole da me.
    Però leggerò volentieri le sue, sperando che siano positive e che questo libro abbia su di lui lo stesso impatto di immedesimazione che ha avuto su di me (anche se forse gli auguro che sia il contrario... leggendolo capirà cosa intendo ).
    Ultima modifica di Minerva6; 11-05-2016 alle 06:28 PM.

  2. #2
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2510
    Thanks Thanks Given 
    152
    Thanks Thanks Received 
    182
    Thanked in
    118 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio
    Da stasera io e bonadext inizieremo a leggere questo meraviglioso libro (non lo chiamo romanzo perché tale non è).
    Per me sarà la seconda lettura, ma ora è un'edizione diversa (Newton Compton) e una diversa traduzione con delle aggiunte al testo.
    Quella che ho già letto invece è della Feltrinelli, tradotta dal mio amato Antonio Tabucchi .
    Ho appena controllato su Anobii: l'avevo iniziato sempre a novembre, il 1°... questo è un segno , ma poi l'ho sospeso per un po' e l'ho finito solo il 1° luglio, infatti questa è un'opera da centellinare, lo consiglio anche a bona di non spolparselo tutto insieme .

    Io riporterò le citazioni che mi colpiranno di più... chissà se con la traduzione diversa ci sarà la stessa magia .
    Sarà difficile commentarle perché sono emozioni quelle che trasmettono, non è facile renderle reali, bisogna assaporarle e basta perciò avviso già il mio compagno di lettura di non aspettarsi troppe parole da me.
    Però leggerò volentieri le sue, sperando che siano positive e che questo libro abbia su di lui lo stesso impatto di immedesimazione che ha avuto su di me (anche se forse gli auguro che sia il contrario... leggendolo capirà cosa intendo ).
    Finora ho letto solo la biobibliografia, dove si parla tanto dei suoi eteronimi (dove tra l'altro vengono descritti tutti) Da quello che ho dedotto, Pessoa sembra il classico genio incompreso, tra follia e normalità

    Questo "libro", che poi sono circa 450 frammenti, è considerato più un anti-libro

    ---------------------------------------------------------------------------------------

    La nostra edizione è quella della Newton, con la traduzione di Piero Ceccucci

  3. #3
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13223
    Thanks Thanks Given 
    385
    Thanks Thanks Received 
    267
    Thanked in
    202 Posts

    Predefinito

    Sì, sono frammenti ed impressioni sparse, in effetti è un libro "sui generis". Molto intimistico e pieno di pensieri che a volte possono sembrare surreali per quanto sono intensi. Man mano li scoprirai .

  4. #4
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2510
    Thanks Thanks Given 
    152
    Thanks Thanks Received 
    182
    Thanked in
    118 Posts

    Predefinito

    Ho letto il saggio introduttivo di Ceccucci, e devo dire che è una delle più belle introduzioni che abbia mai letto

    I temi che tratta Pessoa in questo libro sono tutti a me cari: il decadentismo, la solitudine, la sofferenza, il sogno, la filosofia nietzschiana, il nichilismo... il tutto in prosa ma in chiave poetica, viene definita una "poesia della depressione"


    PS: sarà sicuramente da prendere a piccole dosi, per non rischiare un'overdose

  5. #5
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13223
    Thanks Thanks Given 
    385
    Thanks Thanks Received 
    267
    Thanked in
    202 Posts

    Predefinito

    Io il saggio devo ancora leggerlo però ho letto la biobibliografia anche se molte cose le sapevo già, ma alcune le avevo dimenticate.

    Poi ho letto l'introduzione di Pessoa e la prefazione di Bernardo Soares (il suo eteronimo per quest'opera).

    Nell'edizione della Feltrinelli i frammenti sono 259 ed hanno un altro numero tra parentesi che però non corrisponde a quelli dell'edizione che stiamo leggendo, avrei voluto fare un paragone di traduzione ma è difficile purtroppo...
    Sicuramente Ceccucci e la Abbati avranno fatto un ottimo lavoro ma il mio Tabucchi sarà insostituibile per me e poi era molto legato a Pessoa, anche per la saudade* che io condivido con entrambi. Ma cercherò di non essere troppo prevenuta .

    *L'atteggiamento di nostalgico rimpianto, ritenuto caratteristica spirituale del popolo portoghese, spec. nelle sue manifestazioni letterarie e musicali.

    Hai citato la poesia della depressione quindi ora inizierai a capire perché io ti ho augurato di non immedesimarti troppo nel testo .

  6. #6
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2510
    Thanks Thanks Given 
    152
    Thanks Thanks Received 
    182
    Thanked in
    118 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio

    Hai citato la poesia della depressione quindi ora inizierai a capire perché io ti ho augurato di non immedesimarti troppo nel testo .
    Adesso ho capito!!!

    Cmq se leggi la bellissima introduzione c'è anche un raffronto con "La pioggia nel pineto"

  7. #7
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1566
    Thanks Thanks Given 
    37
    Thanks Thanks Received 
    154
    Thanked in
    88 Posts

    Predefinito

    Libro meraviglioso

    Mi piacerebbe rileggerlo assieme a voi, ma purtroppo ho troppe cose da leggere e proprio non riesco, vi seguirò con interesse

  8. #8
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13223
    Thanks Thanks Given 
    385
    Thanks Thanks Received 
    267
    Thanked in
    202 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Tanny Vedi messaggio
    Libro meraviglioso

    Mi piacerebbe rileggerlo assieme a voi, ma purtroppo ho troppe cose da leggere e proprio non riesco, vi seguirò con interesse
    Tu quale edizione avevi letto?

  9. #9
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2510
    Thanks Thanks Given 
    152
    Thanks Thanks Received 
    182
    Thanked in
    118 Posts

    Predefinito

    Certo che non ha più senso leggere la vecchia edizione di Tabucchi, ha la metà dei frammenti!

  10. #10
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13223
    Thanks Thanks Given 
    385
    Thanks Thanks Received 
    267
    Thanked in
    202 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bonadext Vedi messaggio
    Certo che non ha più senso leggere la vecchia edizione di Tabucchi, ha la metà dei frammenti!
    Io l'ho letta nel 2009 (era la 13esima edizione). La prima edizione è del 1986.
    Se fossi stata in te l'avrei comunque letta (e te l'avevo anche detto), ma dovendo rileggerlo insieme a me è convenuta questa della Newton e poi avevo già capito che tu eri più orientato per questa nuova e completa .

  11. #11
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2510
    Thanks Thanks Given 
    152
    Thanks Thanks Received 
    182
    Thanked in
    118 Posts

    Predefinito

    Ho letto l'introduzione di Bernardo Soares, e non mi ha piaciuta più di tanto, è un po troppo "lagnosa" Forse bisogna essere in condizioni di spirito ottimali per leggere queste inquietudini Di sicuro per me non va bene leggerle alla sera, che poi mi rovina il sonno e la serata Adesso proverò a leggere qualche frammento durante il giorno

    PS: ho letto il primo frammento ed è molto bello, certo che commentare questo libro è veramente... impossibile!

  12. #12
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13223
    Thanks Thanks Given 
    385
    Thanks Thanks Received 
    267
    Thanked in
    202 Posts

    Predefinito

    Non ci avevo pensato che a te alla sera poteva dar fastidio, allora leggilo di giorno che forse è meglio .
    L'introduzione sulla Feltrinelli non c'è quindi non posso fare il paragone, c'è solo la prefazione ma è più breve.

    Questa parte però (verso il finale dell'introduzione) è molto poetica e mi ci ritrovo già parecchio:
    La mia vecchia zia* faceva solitari durante le infinite serate. Queste confessioni sul modo di sentire sono i miei solitari.
    Vivere è fare la calza con una intenzione altrui. Ma, nel farla, il pensiero è libero, e tutti i principi incantati possono passeggiare nei loro giardini tra un’immersione e l’altra dell’ago di avorio con la punta ritorta. Uncinetto delle cose… Intervallo… Niente
    Del resto, su quale cosa di me posso contare? Una orribile acutezza delle sensazioni, e la comprensione profonda di stare sentendo… Una intelligenza acuta per distruggermi, e un potere di sogno avido di intrattenermi… Una volontà morta e una riflessione che la sta cullando, come un figlio vivo… Sì, uncinetto…

    * da me li fa mia mamma

    Il 1° frammento la dice lunga sul groviglio di pensieri ed idee del Nostro :

    Devo scegliere tra cose che detesto – o il sogno, che la mia intelligenza ricusa, o l’azione, che alla mia sensibilità ripugna; l’azione, per la quale non sono nato, o il sogno, per il quale nessuno è nato.
    Così, siccome detesto entrambi, non scelgo; ma, poiché ad un certo momento, devo o sognare o agire, mescolo una cosa con l’altra


    Ieri sera ho acquistato anche la versione ebook così posso sbizzarrirmi con le citazioni .

  13. #13
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2510
    Thanks Thanks Given 
    152
    Thanks Thanks Received 
    182
    Thanked in
    118 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio

    Ieri sera ho acquistato anche la versione ebook così posso sbizzarrirmi con le citazioni .

  14. #14
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13223
    Thanks Thanks Given 
    385
    Thanks Thanks Received 
    267
    Thanked in
    202 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bonadext Vedi messaggio
    E' uno sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo .

    E ogni tanto posterò anche quelle dell'altra edizione .

  15. #15
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2510
    Thanks Thanks Given 
    152
    Thanks Thanks Received 
    182
    Thanked in
    118 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio
    E' uno sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo .
    Giusto, almeno riempiamo così questo mg incommentabile!

Discussioni simili

  1. Pessoa, Fernando - Il libro dell'inquietudine
    Da ryoko nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 06-26-2015, 11:04 AM
  2. PESSOA - Da "Il libro dell'inquietudine"
    Da Clik nel forum Poesia
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 06-11-2013, 11:19 PM
  3. Pessoa, Fernando
    Da EgidioN nel forum Autori
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 08-30-2012, 12:58 AM
  4. Il libro dell'inquietudine di Pessoa
    Da Tibullo nel forum Salotto letterario
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 02-13-2012, 10:02 AM
  5. Pessoa Fernando - Tabaccheria
    Da Clik nel forum Poesia
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 10-21-2010, 09:02 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •