Siamo agli inizi del 1700 in Carnia, tra le montagne friulane. Anna è una ragazzina speciale perchè nata con la camicia, ovvero col sacco amniotico addosso. Crescendo imparerà dalla madre l'uso medicinale delle erbe e diventerà una guaritrice, molto stimata non solo in paese, ma a Udine prima e a Venezia poi.

Un libro che mi ha sorpresa. L'ho acquistato durante un "Incontro con l'autore" e non ho avuto nessuna fretta di leggerlo. In realtà è un piccolo gioiello, l'autrice ha saputo scrivere in modo delicato e pur trattandosi di un libro storico non lo ha appesantito con descrizioni eccessive e noiose.