Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 4 di 11 PrimoPrimo 1234567891011 UltimoUltimo
Mostra risultati da 46 a 60 di 151

Discussione: 3° GdL poetico - Allegria di naufragi di Giuseppe Ungaretti

  1. #46
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2325
    Thanks Thanks Given 
    69
    Thanks Thanks Received 
    107
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito Stasera

    Versa, il 22 maggio 1916

    Balaustrata di brezza
    per appoggiare stasera
    la mia malinconia


    Leggere queste poesie brevi e dense di significato mi fa pensare a quanto debba essere difficile scriverle. Credo sia più facile comunicare sensazioni o sentimenti con tante parole, farlo così, con tre versi e riuscire a trasmettere immediatamente un'immagine chiara e una sensazione forte credo sia difficilissimo e testimoni la grandezza di un autore.
    Qui l'immagine è una balaustra a cui il poeta malinconico si appoggia nella brezza della sera, balaustra che però potrebbe essere metaforica e rappresentare la guerra al fronte che lascia la vita sospesa.

  2. #47
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19018
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    748
    Thanked in
    464 Posts

    Predefinito Fase d'Oriente

    Nel molle giro di un sorriso
    ci sentiamo legare da un turbine
    di germogli di desiderio

    Ci vendemmia il sole

    Chiudiamo gli occhi
    per vedere nuotare in un lago
    infinite promesse

    Ci rinveniamo a marcare la terra
    con questo corpo
    che ora troppo ci pesa

    Versa, il 27 aprile 1916


    La poesia di Ungaretti mi commuove, le sue parole muovono le emozioni e ti fanno leggere i sentimenti profondi che la vita, la realtà naturale e umana, ti provocano al solo pensare, al solo osservare. "Ci vendemmia il sole" è un'immagine che è difficile spiegare perché risuona dentro in modo personale, così come l'accenno al corpo che "ora troppo ci pesa". Dà parole a quello che parole non ha.

  3. The Following User Says Thank You to elisa For This Useful Post:


  4. #48
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2325
    Thanks Thanks Given 
    69
    Thanks Thanks Received 
    107
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito Silenzio

    Conosco una città
    che ogni giorno s'empie di sole
    e tutto è rapito in quel momento

    Me ne sono andato una sera

    Nel cuore durava il limio
    delle cicale

    Dal bastimento
    verniciato di bianco
    ho visto
    la mia città sparire
    lasciando
    un poco
    un abbraccio di lumi nell'aria torbida
    sospesi


    Mariano, il 27 giugno 1916

    Una poesia fatta di nostalgia, malinconia, che si perde dolcemente nel ricordo di un passato che non si vuole dimenticare; il poeta si aggrappa al ricordo del sole e della luce nei momenti bui della guerra. Triste ma lieve come la nostalgia.

  5. #49
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19018
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    748
    Thanked in
    464 Posts

    Predefinito Tramonto

    Il carnato del cielo
    sveglia oasi
    al nomade d'amore


    La semplicità e la complessità unite tra loro in poche parole...

  6. The Following User Says Thank You to elisa For This Useful Post:


  7. #50
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19018
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    748
    Thanked in
    464 Posts

    Predefinito Annientamento

    Il cuore ha prodigato le lucciole
    s'è acceso e spento
    di verde in verde
    ho compitato

    Colle mie mani plasmo il suolo
    diffuso di grilli
    mi modulo di
    sommesso uguale cuore

    M'ama non m'ama
    mi sono smaltato di margherite
    mi sono radicato
    nella terra marcita
    sono cresciuto
    come un crespo
    sullo stelo torto
    mi sono colto
    nel tuffo di spinalba

    Oggi
    come l'Isonzo
    di asfalto azzurro
    mi fisso
    nella cenere del greto
    scoperto dal sole
    e mi trasmuto
    in volo di nubi

    Appieno infine
    sfrenato
    il solito essere sgomento
    non batte più il tempo col cuore
    non ha tempo né luogo
    è felice

    Ho sulle labbra
    il bacio di marmo.


    Non riesco a sintonizzarmi nello stato d'animo del poeta perché le mie emozioni sono troppo distanti in questo momento per me particolarmente felice e sereno. Posso solo dire che è bellissima.

  8. #51
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19018
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    748
    Thanked in
    464 Posts

    Predefinito Stasera

    Balaustrata di brezza

    per appoggiare stasera

    la mia malinconia



    Non so per quale suggestione mi viene in mente l'immagine del poeta, bellissimo e pieno di dolce, serena, malinconia



  9. #52
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2325
    Thanks Thanks Given 
    69
    Thanks Thanks Received 
    107
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    Balaustrata di brezza

    per appoggiare stasera

    la mia malinconia



    Non so per quale suggestione mi viene in mente l'immagine del poeta, bellissimo e pieno di dolce, serena, malinconia

    Questa è una delle poesie lette finora più dense di suggestione.

  10. The Following User Says Thank You to velvet For This Useful Post:


  11. #53
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19018
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    748
    Thanked in
    464 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da velvet Vedi messaggio
    Questa è una delle poesie lette finora più dense di suggestione.
    sì, anche perché ti dà l'idea della precarietà e ambiguità su cui poggiano le nostre emozioni, apparentemente una balaustra è solida, fatta di marmo o di pietra o di legno ma di brezza?

  12. #54
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2325
    Thanks Thanks Given 
    69
    Thanks Thanks Received 
    107
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito Peso

    Quel contadino
    si affida alla medaglia
    di Sant'Antonio
    e va leggero

    Ma ben sola e ben nuda
    senza miraggio
    porto la mia anima

    Mariano, il 29 giugno 1916


    Una questione universale e sempre attuale per questa poesia: è più facile affidarsi alla fede, non farsi troppe domande, non cercare risposte? L'anima è più leggera se si ha un appoggio piuttosto che portarne il peso, soli, sulle spalle. Purtroppo è impossibile scegliere.

  13. #55
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2325
    Thanks Thanks Given 
    69
    Thanks Thanks Received 
    107
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito Fratelli

    Di che reggimento siete
    fratelli?

    Parola tremante
    nella notte

    Foglia appena nata

    Nell'aria spasimante
    involontaria rivolta
    dell'uomo presente alla sua
    fragilità

    Fratelli

    Mariano il 15 luglio 1916


    Un'altra delle liriche più note, di quelle studiate a scuola.
    Fratelli sono gli uomini, fragili e accomunati da un'unica triste sorte. Paura, e insieme amarezza e speranza per la sorte dei soldati e degli uomini tutti, sentimenti scanditi dai versi brevi, lapidari, frammezzati da silenzi.

  14. #56
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19018
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    748
    Thanked in
    464 Posts

    Predefinito Fase

    Cammina cammina
    ho ritrovato
    il pozzo d'amore

    Nell'occhio
    di mill'una notte
    ho riposato

    Agli abbandonati giardini
    ella approdava
    come una colomba

    Fra l'aria
    del meriggio
    ch'era uno svenimento
    le ho colto
    arance e gelsumini

    Mariano, il 25 giugno 1916


    E' una poesia che mi ricorda molto Garcia Lorca, la musicalità è un pochino più raffreddata, i colori sono un pochino più spenti, ma la passione trattenuta è la stessa, l'ultimo verso la incarna tutta.

  15. #57
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19018
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    748
    Thanked in
    464 Posts

    Predefinito Silenzio

    Conosco una città
    Che ogni giorno s’empie di sole
    E tutto è rapito in quel momento

    Me ne sono andato una sera

    Nel cuore durava il limio
    Delle cicale

    Dal bastimento
    Verniciato di bianco
    Ho visto
    La mia città sparire
    Lasciando
    Un poco
    Un abbraccio di lumi nell’aria torbida
    Sospesi

    Nostalgia della città della sua infanzia e della sua giovinezza che ha lasciato andandosene via in nave. E' una nostalgia quieta, limata, quasi soffusa. Esprime una dolce malinconia

  16. #58
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19018
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    748
    Thanked in
    464 Posts

    Predefinito Peso

    Quel contadino
    si affida alla medaglia
    di Sant’Antonio
    e va leggero
    Ma ben sola e ben nuda
    senza miraggio
    porto la mia anima


    Come sarebbe tutto più semplice se uno avesse la fede!

  17. The Following User Says Thank You to elisa For This Useful Post:


  18. #59
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19018
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    748
    Thanked in
    464 Posts

    Predefinito Dannazione

    Chiuso fra cose mortali
    (Anche il cielo stellato finirà)
    Perché bramo Dio?


    Ungaretti mi fa piangere perché riesce a incarnare il mio pensiero

  19. The Following User Says Thank You to elisa For This Useful Post:


  20. #60
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2325
    Thanks Thanks Given 
    69
    Thanks Thanks Received 
    107
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito C'era una volta

    Quota Centoquarantuno, l’1 agosto 1916

    Bosco Cappuccio
    ha un declivio
    di velluto verde
    come una dolce
    poltrona.

    Appisolarmi là
    solo
    in un caffè remoto
    con una luce fievole
    come questa
    di questa luna.


    Bellissima l'immagine di un pendio verde che ricorda una poltrona, e la luce della luna, quella fioca di un caffè di città. Un sogno ad occhi aperti.
    La annovero tra le immagini più belle incontrate finora.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Ungaretti, Giuseppe - Non gridate più
    Da elisa nel forum Poesia
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 11-07-2017, 11:51 AM
  2. Ungaretti, Giuseppe - Stasera
    Da zaratia nel forum Poesia
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 01-18-2014, 10:22 PM
  3. Ungaretti, Giuseppe - Lontano
    Da Apart nel forum Poesia
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 09-11-2013, 01:23 PM
  4. Ungaretti, Giuseppe - Ritorno
    Da Dory nel forum Poesia
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-17-2009, 04:45 PM
  5. Ungaretti, Giuseppe - Finale
    Da Dory nel forum Poesia
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-17-2009, 12:08 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •