È la storia dell'amore appassionato e funesto tra il giovane Calisto e la bella Melibea, cui fanno da contrappunto gli amori dei servi. Personaggio chiave della tragica vicenda è la mezzana Celestina che tesse la tela dell'intrigo ricorrendo a tutte le astuzie e a tutta la sua esperienza.

Capolavoro della letteratura spagnola pubblicato per la prima volta nel 1499, attribuita a Fernando de Rojas ma probabilmente opera di due autori. E' una tragicommedia che oscilla tra romanzo e teatro ponendo al centro gli amori passionali e carnali di signori e servi, orchestrati dalla vecchia prostituta maga Celestina che come un deus ex machina porta la commedia in tragedia. Si legge con coinvolgimento sia per l'impianto perfetto della storia sia per i tanti registri che presenta.