L'investigatore Bacci Pagano viene mandato in Sardegna per indagare sui movimenti del figlio di un ex-rapinatore ora in carcere.
Qui, a sorpresa, lo raggiungerà la figlia Aglaja, che Bacci non vede da anni in seguito alla separazione dalla moglie.

E qui mi fermo. Perché, onestamente, dell'indagine non ho capito un granché. Più interessante la parte relativa alle vicende familiar-sentimentali, che però hanno antecedenti in altri volumi e di sicuro un seguito nei successivi.
Io però non saprò mai come andrà a finire . Non credo che Bacci Pagano rientrerà nelle mie letture prossime, e nemmeno in quelle a lungo termine.
Salvo, di questo libro, i bei paesaggi sardi, davvero ben descritti.