Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 7 di 11 PrimoPrimo 1234567891011 UltimoUltimo
Mostra risultati da 91 a 105 di 159

Discussione: Minisfida annuale: Un autore per un anno (2017)

  1. #91
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2324
    Thanks Thanks Given 
    43
    Thanks Thanks Received 
    179
    Thanked in
    107 Posts

    Predefinito

    Qualche settimana fa ho finito di leggere il secondo libro di Mario Rigoni Stern Sentieri sotto la neve (ho messo il commento in pb e non lo riporto qui, ma magari nei prossimi giorni quando avrò tempo aggiungerò qualcosa qui) ed oggi ho iniziato quello che è considerato il suo libro più importante Il sergente nella neve (di cui tempo fa ho visto la bellissima trasposizione teatrale fatta da Marco Paolini). Intanto riporto una considerazione di Rigoni Stern recuperata in internet:

    “La letteratura è una foresta. Ci sono alberi grandi e bellissimi che superano gli altri: si chiamano Omero, Tucidide, Virgilio, Dante Boccaccio, Cervantes, Shakespeare, Leopardi. Dove la foresta alpina si dirada e la montagna diventa nuda, lassù cresce l’albero più piccolo della terra: il salice nano. Nella foresta della letteratura io sono un salice nano”.

    Mi viene da dire: "Alla faccia del salice nano!". Sarà che più lo leggo e più lo amo perciò l'obiettività va a farsi benedire, ma penso che scrivere in maniera così semplice anche di fatti gravi ed atroci (la guerra) o di questioni spinose (il rispetto della natura e degli animali) senza scadere nella banalità, ma riuscendo a dire delle verità sacrosante e comprensibili anche a chi fa finta di non capire non sia da "albero più piccolo della terra", ma da "albero grande e bellissimo".
    Ultima modifica di bouvard; 03-29-2017 alle 04:13 PM.

  2. The Following User Says Thank You to bouvard For This Useful Post:


  3. #92
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    748
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    200
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    95 Posts

    Predefinito

    Finito "ossessione"! Ecco trama e commento.
    Sinossi:
    Charlie è un ragazzo come tanti. Sua madre è un’intellettuale, suo padre un militare, un tipo duro. Vive tutte le piccole grandi tragedie dei bambini iper sensibili, sballottati da una mamma iper protettiva a un genitore troppo severo. Ma nel cervello di Charlie qualcosa reagisce in maniera abnorme alle sfide e alle ingiustizie della quotidianità di provincia, fatta di bravate tra ragazzi e di vagheggiate avventure con adolescenti civette. La sua rabbia esplode improvvisa una mattina nella sua classe al liceo cittadino: se hai una pistola in pugno molti sono disposti a starti a sentire. Puoi dire e far confessare cose che altrimenti resterebbero sepolte nel segreto delle anime meschine terrorizzate da quel che penserebbero i vicini.
    Segreti di sesso, di sangue, di odio vengono alla luce. Tutti si tolgono la maschera e l’ossessione privata di Charlie, il suo dibattersi alla ricerca di un senso, una giustizia, diventa l’ossessione che coinvolge una classe intera. Qualcuno ci rimetterà la vita, qualcun altro la reputazione, qualcun altro ancora la sanità mentale. Ma l’avventura vissuta con Charlie agirà su tutti come un potente catalizzatore per scatenare la follia, per guardare in faccia il male.

    Commento:
    “Ossessione” è il primo dei “romanzi minori” scritti da King con lo pseudonimo di Richard Bacman. E’ un libro complesso, molto diverso dai “soliti” libri di King pieni di colpi di scena, figure sovrannaturali ed ambientazioni surreali. Se c’è una caratteristica di King che qui è esasperata, portata all’ennesima potenza, è la sua maestria nello scandagliare la vita della gente comune mettendone a nudo le fragilità ed i pregi: in questo libro King (o Bacman) indaga la complessità dell’animo umano, con le sue debolezze, il pudore, le paure più recondite. Lo fa dal punto di vista di un ragazzo, Charlie, un adolescente disturbato che una mattina, dopo un richiamo in presidenza, prende in ostaggio la sua classe uccidendo due persone ed impedendo a chiunque di penetrare nel suo “bunker”. Ciò che Charlie mette in atto con i suoi compagni è un esercizio di sincerità: li mette di fronte alle loro paure, li costringe a tirar fuori ciò che di più inconfessabile, becero, spaventoso hanno dentro e ad affrontarlo. E poco importa cosa accadrà dopo.
    Quanto allo stile… beh, è un libro molto lento, a tratti piatto e i passi in cui Charlie ricorda avvenimenti passati risultano alquanto confuse (cosa certamente voluta e comunque comprensibile, trattandosi di un “folle”), ma man mano che si procede con la storia ne troverete sempre meno. Lentezza a parte, è davvero un buon libro proprio per l’analisi che compie sulla società, ingabbiata dalle convenzioni sociali, che preferisce etichettare un ragazzo come folle piuttosto che indagare sui motivi della sua instabilità. Non è certamente fra i migliori libri di King, ma è un’opera di tutto rispetto.

  4. #93
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    4353
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    733
    Thanks Thanks Received 
    453
    Thanked in
    308 Posts

    Predefinito

    Aggiorno:

    Bouvard - Mario Rigoni Stern
    1. Uomini, boschi e api
    2. Sentieri sotto la neve
    3. Il sergente nella neve

    Elisa - Italo Calvino
    1. L'entrata in guerra
    2. Palomar

    estersable88 - Stephen King
    1. Stagioni diverse
    2. It
    3. Ossessione
    4. The dome


    Francesca - Aleksandr Sergeevič Puškin
    1. Evgenij Onegin
    2. La figlia del capitano e altri racconti

    Jessamine - Philip Roth

    Marzati - Percy Bysshe Shelley
    1. (I ragazzi che amavano il vento)

    Minerva6 - Aleksandr Sergeevič Puškin
    1. La donna di picche
    2. La figlia del capitano
    3. Evgenij Onegin
    4. Le novelle del defunto Ivan Petrovic Belkin
    5. Il negro di Pietro il Grande

    Selen - Primo Levi

    Spilla - John E. Steinbeck
    1. La Santa Rossa
    2. Al Dio sconosciuto

    Tanny - Thomas Pynchon
    1. Mason & Dixon

    Ayuthaya - ?
    Ultima modifica di Minerva6; 05-16-2017 alle 03:27 PM.

  5. The Following User Says Thank You to Spilla For This Useful Post:


  6. #94
    Senior Member
    Data registrazione
    Feb 2011
    Località
    Firenze
    Messaggi
    886
    Thanks Thanks Given 
    20
    Thanks Thanks Received 
    40
    Thanked in
    31 Posts

    Predefinito

    Ho ripreso in mano il mio autore, Puskin, e adesso sto leggendo La figlia del capitano e altri racconti.

    Francesca

  7. The Following User Says Thank You to francesca For This Useful Post:


  8. #95
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    4353
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    733
    Thanks Thanks Received 
    453
    Thanked in
    308 Posts

    Predefinito

    Jessamine, se passi di qu mi segnali l'inizio della tua lettura?

  9. #96

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Spilla Vedi messaggio
    Jessamine, se passi di qu mi segnali l'inizio della tua lettura?
    Hai ragione, scusami!
    Ho appena iniziato Goodbye, Columbus, raccolta di racconti datata 1959

  10. The Following User Says Thank You to Jessamine For This Useful Post:


  11. #97
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2324
    Thanks Thanks Given 
    43
    Thanks Thanks Received 
    179
    Thanked in
    107 Posts

    Predefinito

    Mi sono accorta di aver dimenticato di segnalare di aver finito Il sergente nella neve e averlo anche recensito

  12. The Following User Says Thank You to bouvard For This Useful Post:


  13. #98
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5080
    Thanks Thanks Given 
    139
    Thanks Thanks Received 
    185
    Thanked in
    122 Posts

    Predefinito

    Io non credo che parteciperò.... L'idea mi piaceva ma sono troppo incasinata con le letture e già normalmente non amo leggere troppi libri vicini di uno stesso autore...

  14. #99
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1645
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    171
    Thanks Thanks Received 
    213
    Thanked in
    130 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Jessamine Vedi messaggio
    Voglio farmi del male, ed elencare anche io tutte le opere del mio autore (così, per non farmi venire nessuna ansia da prestazione, eh, tanto sono solo una trentina di titoli ). Ne ho letti solamente due (prima della sfida), l'obiettivo sarebbe quello di leggerne una decina prima della fine dell'anno, ma non so se ce la farò

    1959 - Goodbye, Columbus e cinque racconti
    1962 - Lasciarsi andare
    1967 - Quando lei era buona
    1969 - Lamento di Portnoy
    1971 - La nostra gang
    1972 - Il seno
    1973 - Il grande romanzo americano
    1974 - La mia vita di uomo
    1977 - Il professore di desiderio
    1979 - Lo scrittore fantasma (letto nel 2016)
    1981 - Zuckerman scatenato
    1983 - La lezione di anatomia
    1985 - L'orgia di Praga
    1986 - La controvita
    1988 - I fatti: autobiografia di un romanziere
    1990 - Inganno
    1991 - Patrimonio: una storia vera
    1993 - Operazione Shylock
    1995 - Il teatro di Sabbath
    1997 - Pastorale americana (letto nel 2015)
    1998 - Ho sposato un comunista
    2000 - La macchia umana
    2001 - L'animale morente
    2001 - Chiacchiere di bottega
    2004 - Il complotto contro l'America
    2006 - Everyman
    2007 - Il fantasma esce di scena
    2008 - Indignazione
    2009 - L'umiliazione
    2010 - Nemesi

    Nel frattempo ho letto anche Roth scatenato, di Claudia Roth Pierpont, una biografia molto interessante, che parla della vita di Roth partendo dai suoi libri (che del resto sono inscindibili dalla sua vita ). Insomma, spero di non essermi fatta prendere troppo la mano e di non fare indigestione
    Nel 2011, se t'interessa, è uscita una versione de "La mia vita di uomo" con una nuova traduzione di Norman Gobetti. La precedente (edizione Bompiani mi pare), quella originale del '75 che è uscita in Italia, era del bravo Pierfrancesco Paolini. Vista l'età di Gobetti, credo abbia iniziato a tradurre, principalmente per Einaudi, negli anni '90.

  15. #100
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    748
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    200
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    95 Posts

    Predefinito

    Salve! Oggi ho cominciato il mio quarto libro, "the dome". Mi ero prefissata di leggerne uno al mese, ma ho dovuto saltare aprile...recupererò!

  16. The Following User Says Thank You to estersable88 For This Useful Post:


  17. #101
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2324
    Thanks Thanks Given 
    43
    Thanks Thanks Received 
    179
    Thanked in
    107 Posts

    Predefinito

    Ho iniziato oggi Il libro degli animali p.126

  18. #102
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    4353
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    733
    Thanks Thanks Received 
    453
    Thanked in
    308 Posts

    Predefinito

    Aggiorno:

    Bouvard - Mario Rigoni Stern
    1. Uomini, boschi e api
    2. Sentieri sotto la neve
    3. Il sergente nella neve
    4. Il libro degli animali


    Elisa - Italo Calvino
    1. L'entrata in guerra
    2. Palomar


    estersable88 - Stephen King
    1. Stagioni diverse
    2. It
    3. Ossessione
    4. The dome


    Francesca - Aleksandr Sergeevič Puškin
    1. Evgenij Onegin
    2. La figlia del capitano e altri racconti


    Jessamine - Philip Roth
    1. Goodbye, Columbus

    Marzati - Percy Bysshe Shelley
    1. (I ragazzi che amavano il vento)

    Minerva6 - Aleksandr Sergeevič Puškin
    1. La donna di picche
    2. La figlia del capitano
    3. Evgenij Onegin
    4. Le novelle del defunto Ivan Petrovic Belkin
    5. Il negro di Pietro il Grande


    Selen - Primo Levi

    Spilla - John E. Steinbeck
    1. La Santa Rossa
    2. Al Dio sconosciuto


    Tanny - Thomas Pynchon
    1. Mason & Dixon
    Ultima modifica di Spilla; 06-01-2017 alle 12:31 PM.

  19. The Following User Says Thank You to Spilla For This Useful Post:


  20. #103
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2324
    Thanks Thanks Given 
    43
    Thanks Thanks Received 
    179
    Thanked in
    107 Posts

    Predefinito

    Scusa faccio la Minerva della situazione e ti faccio notare che hai dimenticato di segnalare il libro che sta leggendo Jessamine

  21. The Following 2 Users Say Thank You to bouvard For This Useful Post:


  22. #104
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    748
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    200
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    95 Posts

    Predefinito

    Terminata la lettura di "The dome". Ecco trama e commento.
    Sinossi:
    È una tiepida mattina d'autunno a Chester's Mill, nel Maine, una mattina come tante altre. All'improvviso, una specie di cilindro trasparente cala sulla
    cittadina, tranciando in due tutto quello che si trova lungo il suo perimetro: cose, animali, persone. Come se dal cielo fosse scesa la lama di una ghigliottina
    invisibile. Gli aerei si schiantano contro la misteriosa, impenetrabile lastra di vetro ed esplodono in mille pezzi, l'intera area - con i suoi duemila
    abitanti - resta intrappolata all'interno, isolata dal resto del mondo. L'ex marine Dale Barbara, soprannominato Barbie, fa parte dell'intrepido gruppo
    di cittadini che vuole trovare una via di scampo prima che quella cosa che hanno chiamato la Cupola faccia fare a tutti loro una morte orribile. Al suo
    fianco, la proprietaria del giornale locale, un paramedico, una consigliera comunale e tre ragazzi coraggiosi. Nessuno all'esterno può aiutarli, la barriera
    è inaccessibile. Ma un'altra separazione, altrettanto invisibile e letale, si insinua come un gas velenoso nel microcosmo che la Cupola ha isolato: quella
    fra gli onesti e i malvagi. Tutti loro, buoni e cattivi, dovranno fare i conti con la Cupola stessa, un incubo da cui sembra impossibile salvarsi. Ormai
    il tempo rimasto è poco, anzi sta proprio finendo, come l'aria...

    Commento:
    Una barriera invisibile avvolge un’intera cittadina del Maine in un sabato mattina d’ottobre, cogliendo tutti di sorpresa ed interrompendo la routine quotidiana. All’inizio nessuno comprende ciò che è accaduto, si verificano numerosi incidenti al confine di quella che da quel momento verrà definita la “cupola”, aerei precipitano, persone ed animali muoiono, apparecchi elettronici esplodono. Dopo lo sconcerto iniziale, ciascun cittadino e membro della comunità reagisce secondo le proprie inclinazioni: c’è chi cerca di sfruttare la situazione, chi mette scompiglio, chi approfitta per militarizzare la città per accrescere il suo potere, chi cerca di analizzare l’accaduto adoperandosi per risolvere la situazione. E’ inevitabile che si formino due squadre, due fronti, due parti: coloro che vogliono salvarsi e salvare gli altri agendo in modo civile e razionale e coloro che non esitano ad usare la violenza per mantenere la situazione nel caos e sfruttare il panico e la paura per spadroneggiare. Il capitano Dale Barbara, una giornalista, un assistente medico con la sua famiglia, la vedova del capo della polizia, sono solo alcuni dei “buoni” della situazione. Gli altri, i “cattivi” capitanati dal borioso e calcolatore consigliere comunale James Ranny, sembrano più forti, ma in una situazione di crisi nulla può essere dato per scontato.
    Beh, un romanzo lungo, complesso ed affascinante, questo “The Dome”: è risaputo che Stephen King non fa sconti di pagine o di particolari pur di regalarci una storia con i fiocchi. E direi che in questo caso il re ha colpito ancora: “The dome” è ricco di personaggi, descrizioni, colpi di scena, nella migliore tradizione di King. Trovo, tuttavia, che alcune cose avrebbero potuto essere diverse, avrei preferito, ma è solo il mio gusto personale, che nella parte finale ci fosse un pizzico di realismo in più, dato che la situazione di partenza era davvero molto realistica. Non posso dire di più perché non vorrei spoiler are, ma chi leggerà comprenderà a cosa mi riferisco. Ad ogni modo penso che questo libro valga la pena di essere letto: non sarà al livello dell’”Ombra dello scorpione”, romanzo vagamente simile, ma ci si avvicina abbastanza. Lo consiglio, sebbene avrei voluto che a generare la cupola fosse qualcosa di diverso.

  23. #105
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13943
    Thanks Thanks Given 
    794
    Thanks Thanks Received 
    574
    Thanked in
    423 Posts

    Predefinito

    @ Marzati e Tanny: avete finito il vostro primo libro?

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Sfida movies (durata 1 anno)
    Da Minerva6 nel forum Tutto cinema
    Risposte: 258
    Ultimo messaggio: 11-17-2017, 09:22 PM
  2. Gioco-sfida "Adotta un autore" - fase di lettura
    Da Minerva6 nel forum Sfide letterarie
    Risposte: 370
    Ultimo messaggio: 09-01-2016, 03:29 PM
  3. Gioco-sfida "Adotta un autore" - fase di sorteggio
    Da Minerva6 nel forum Sfide letterarie
    Risposte: 924
    Ultimo messaggio: 07-03-2016, 09:08 PM
  4. Q., Vera - 2017 A.D.
    Da GermanoDalcielo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 04-02-2013, 01:00 PM
  5. giustizia civile, repertorio generale annuale 1958
    Da emanuela90 nel forum Sto cercando un libro che parli di...
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-22-2010, 05:14 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •