Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 8 di 10 PrimoPrimo 12345678910 UltimoUltimo
Mostra risultati da 106 a 120 di 140

Discussione: Minisfida annuale: Un autore per un anno (2017)

  1. #106
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1755
    Thanks Thanks Given 
    69
    Thanks Thanks Received 
    263
    Thanked in
    154 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio
    @ Marzati e Tanny: avete finito il vostro primo libro?
    Io sto arrancando in modo incredibile e procedo come una lumaca, a parte parecchi problemi di tempo da dedicare alla lettura, quel libro è qualcosa di eccezionalmente bello, ma è uno dei più difficili che abbia mai letto e tutte le volte che lo prendo in mano mi manda in confusione
    Sapevo che si trattava di un autore ostico, ma non pensavo fino a quel livello, pian piano vado avanti ma di questo passo non so se in quest'anno riuscirò a leggere un secondo libro di quell'autore (anche perchè del secondo libro in mio possesso si dice che sia ancora più contorto di questo).

  2. #107
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13756
    Thanks Thanks Given 
    717
    Thanks Thanks Received 
    507
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Tranquillo, chiedevo solo per aggiornare, prenditi tutto il tempo che vuoi e comunque ne può bastare anche uno solo

  3. #108
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2292
    Thanks Thanks Given 
    28
    Thanks Thanks Received 
    152
    Thanked in
    91 Posts

    Predefinito

    Ho finito di leggere da qualche giorno Il libro degli animali

  4. #109

    Predefinito

    Lentamente (non a causa del libro) ho finito Goodbye, Columbus.
    Come si fa a scrivere in quel modo prima dei ventisei anni io proprio non lo so.
    Roth si può amare o odiare, ma è impossibile restargli indifferenti.

  5. #110
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2292
    Thanks Thanks Given 
    28
    Thanks Thanks Received 
    152
    Thanked in
    91 Posts

    Predefinito

    Il 16 Giugno 2008 moriva il "mio" Autore-per-un-anno Mario Rigoni Stern

    Oggi ho scoperto questo sito per chi volesse conoscerlo meglio

    http://www.iluoghidirigonistern.it/

  6. The Following User Says Thank You to bouvard For This Useful Post:


  7. #111
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Lecce
    Messaggi
    674
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    184
    Thanks Thanks Received 
    129
    Thanked in
    86 Posts

    Predefinito

    Ho cominciato il mio quinto libro: "christine, la macchina infernale".

  8. #112
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Lecce
    Messaggi
    674
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    184
    Thanks Thanks Received 
    129
    Thanked in
    86 Posts

    Predefinito

    Ho finito Christine. Ecco la trama e il commento che ho postato in PB.
    Sinossi:
    Tre amici vivono la loro adolescenza in una tranquilla cittadina di provincia. Le novità sono poche, finché non compare Christine, un'auto - una Playmouth
    del 1958 - che Arnie, uno dei ragazzi, vuole a ogni costo rimmettere a nuovo. Un'impresa disperata, che per lui si trasforma in un'ossessione, mentre la
    macchina inizia a manifestare un'inquietante vita propria. E nelle buie strade del paese la gente comincia a morire.

    Commento:
    Siamo a Libertyville, la classica cittadina americana né troppo grande né troppo piccola, con famiglie medio-borghesi, figli adolescenti alle soglie dell’università, brutti ceffi sempre in agguato, fast food e quello strato di neve che rende tutto più soft.. o più crudele, chissà…
    E’ questa l’ambientazione in cui ci caliamo con questo romanzo di King, un’ambientazione estremamente normale, come al solito. Perché è proprio nell’inserimento di fattori straordinari nella normalità che King dà il meglio di sé. Nel caso di questo libro il fattore straordinario è nel titolo: è Christine, la macchina infernale. E’ una macchina bianca e rossa alla quale, se la vedessimo girare per strada, non daremmo più di un’occhiata scettica o divertita. Ma Christine non è una macchina normale: è come se avesse un’anima, una sua vita, è come se pensasse ed agisse con volontà propria… con volontà omicida! Lo sventurato ragazzo del quale si servirà per le sue malefatte è Arnie Cunningam, un diciassettenne con ottimi voti a scuola, ma un perdente, uno un po’ sfigato per quanto riguarda tutto il resto. Da quando l’ha vista parcheggiata davanti a casa di Roland Lebay, Arnie non è più riuscito a staccarsi da quell’auto che è diventata la sua ossessione e la sua fine. Da allora Arnie è cambiato, è come se fosse un’altra persona…La storia ci viene raccontata con dovizia di particolari da Dennis, l’unico fraterno amico di Arnie… prima che arrivasse Christine.
    Nonostante la crudeltà di alcune scene, mi sento di consigliare questo libro perché è ben scritto, ha una trama coerente, sebbene un po’ fantasiosa, e vale le 640 pagine che conta. La lettura scorre via piacevole e la storia non può non catturare, tanto più che fino all’ultimo non si sa come andrà a finire. Chi l’avrà vinta? Christine o Petunia? Dennis o Lebay? E Arnie che fine farà?
    Non sarà uno dei capolavori di King, ma è comunque un’ottima lettura d’evasione. Consigliato, dunque!

  9. #113
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13756
    Thanks Thanks Given 
    717
    Thanks Thanks Received 
    507
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Bouvard - Mario Rigoni Stern

    1. Uomini, boschi e api
    2. Sentieri sotto la neve
    3. Il sergente nella neve
    4. Il libro degli animali


    Elisa - Italo Calvino

    1. L'entrata in guerra
    2. Palomar
    3. La speculazione edilizia



    estersable88 - Stephen King

    1. Stagioni diverse
    2. It
    3. Ossessione
    4. The dome
    5. Christine, la macchina infernale
    6. Le creature del buio
    7. La lunga marcia



    Francesca - Aleksandr Sergeevič Puškin

    1. Evgenij Onegin
    2. La figlia del capitano e altri racconti


    Jessamine - Philip Roth
    1. Goodbye, Columbus

    Marzati - Percy Bysshe Shelley
    1. (I ragazzi che amavano il vento)

    Minerva6 - Aleksandr Sergeevič Puškin

    1. La donna di picche
    2. La figlia del capitano
    3. Evgenij Onegin
    4. Le novelle del defunto Ivan Petrovic Belkin
    5. Il negro di Pietro il Grande



    Selen - Primo Levi

    Spilla - John E. Steinbeck

    1. La Santa Rossa
    2. Al Dio sconosciuto


    Tanny - Thomas Pynchon

    1. Mason & Dixon

    Ultima modifica di elisa; 07-23-2017 alle 04:31 PM.

  10. The Following 2 Users Say Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  11. #114
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Lecce
    Messaggi
    674
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    184
    Thanks Thanks Received 
    129
    Thanked in
    86 Posts

    Predefinito

    Comincio la lettura del mio sesto libro, "le creature del buio".

  12. #115
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Lecce
    Messaggi
    674
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    184
    Thanks Thanks Received 
    129
    Thanked in
    86 Posts

    Predefinito

    Finito Tommyknocker, le creature del buio. Ecco sinossi e commento.

    Sinossi:
    Haven, New England. Camminando nel bosco dietro casa, Roberta Anderson inciampa in un oggetto di metallo che spunta dal terreno. Un oggetto strano, inamovibile.
    Incuriosita, la ragazza inizia a scavare per disseppellirlo, dapprima con cautela, poi con un accanimento crescente. È così che scopre un'astronave sepolta
    da milioni di anni, che vibra ancora debolmente. Non sa che si tratta di una minaccia agghiacciante che trascinerà gli abitanti di Haven in un incubo,
    asservendoli al volere dei misteriosi Tommyknocker…

    Commento:
    Una cittadina del Maine, una scrittrice di Western con un vecchio cane ed un amico poeta ubriacone… e un astronave con strani poteri sepolta nel bosco vicino casa. Questi sono gli elementi chiave di questo controverso romanzo di King.
    Ormai i libri di King che ho letto cominciano a diventare tanti e posso dire di aver imparato a distinguerli a seconda delle mie preferenze: li divido in tre fasce, sconsigliati, medi e top. Questo per me è assolutamente sconsigliato, tanto che ho fatto molta fatica a finirlo, e provo a spiegare perché.
    La peculiarità di King, ciò che lo rende unico nel suo genere, è la capacità di inserire un elemento di disturbo nella quotidianità e di analizzarne dettagliatamente gli effetti su cose e persone. Beh, questo libro, secondo me, è un po’ troppo “anormale” sin dal principio: i protagonisti, per esempio, non sono esattamente integrati nella comunità e non si può dire che stiano bene con se stessi. Questo li pone, stando alle caratteristiche dei romanzi di King, al di fuori della normalità in senso stretto. Inoltre la trama risulta frammentata e troppo inverosimile: ok, è un romanzo di fantascienza, ma possibile che fino alla fine non si riesca a definire i Tommyknocker e il loro comportamento nei confronti dei cittadini? A mio parere il libro, sebbene scritto con i soliti canoni (alti) di King, risulta troppo confuso e non organico. No, per me stavolta King ha voluto esagerare con la fantasia ed il risultato non è dei migliori: sebbene questo libro piaccia a molti, personalmente non mi sento di consigliarlo.

  13. #116
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18724
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    217
    Thanks Thanks Received 
    582
    Thanked in
    344 Posts

    Predefinito

    Leggo il mio terzo libro di Italo Calvino: La speculazione edilizia

  14. #117
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Lecce
    Messaggi
    674
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    184
    Thanks Thanks Received 
    129
    Thanked in
    86 Posts

    Predefinito

    Leggo il settimo libro di King e mi rimetto in pari con i miei propositi... "La lunga marcia".

  15. #118
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13756
    Thanks Thanks Given 
    717
    Thanks Thanks Received 
    507
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Bouvard - Mario Rigoni Stern
    1. Uomini, boschi e api
    2. Sentieri sotto la neve
    3. Il sergente nella neve
    4. Il libro degli animali


    Elisa - Italo Calvino
    1. L'entrata in guerra
    2. Palomar
    3. La speculazione edilizia


    estersable88 - Stephen King
    1. Stagioni diverse
    2. It
    3. Ossessione
    4. The dome
    5. Christine, la macchina infernale
    6. Le creature del buio
    7. La lunga marcia


    Francesca - Aleksandr Sergeevič Puškin
    1. Evgenij Onegin
    2. La figlia del capitano e altri racconti


    Jessamine - Philip Roth
    1. Goodbye, Columbus

    Marzati - Percy Bysshe Shelley
    1. (I ragazzi che amavano il vento)

    Minerva6 - Aleksandr Sergeevič Puškin
    1. La donna di picche
    2. La figlia del capitano
    3. Evgenij Onegin
    4. Le novelle del defunto Ivan Petrovic Belkin
    5. Il negro di Pietro il Grande


    Selen - Primo Levi

    Spilla - John E. Steinbeck
    1. La Santa Rossa
    2. Al Dio sconosciuto


    Tanny - Thomas Pynchon
    1. Mason & Dixon


    velvet - Honoré de Balzac
    1. La falsa amante (tratto da Scene di vita privata)

    Ultima modifica di Minerva6; 07-24-2017 alle 08:21 PM.

  16. #119
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2275
    Thanks Thanks Given 
    50
    Thanks Thanks Received 
    85
    Thanked in
    62 Posts

    Predefinito

    Mi aggrego anche io in clamoroso ritardo a questa sfida.
    Vorrei leggere La commedia umana di Balzac, quindi la mia sfida sarà un autore per diversi anni...

    Ho scelto il cofanetto de I Meridiani e andando in rigoroso ordine inizierò da:

    La falsa amante tratto da Scene di vita privata

  17. The Following User Says Thank You to velvet For This Useful Post:


  18. #120
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Lecce
    Messaggi
    674
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    184
    Thanks Thanks Received 
    129
    Thanked in
    86 Posts

    Predefinito

    Finito "la lunga marcia".
    Sinossi:
    Dai confini con il Canada sino a Boston a piedi, senza soste. Una sfida mortale, con un regolamento implacabile, per cento volontari: un passo falso, una
    caduta, un malore.., e si viene abbattuti. Ma chi riesce a tagliare il traguardo otterrà il Premio. Tra i partecipanti, fra cui spicca il sedicenne Garraty,
    si creano rapporti di sfida, di solidarietà e di lucida follia, lungo il terribile percorso scandito dagli incitamenti della folla assiepata ai margini
    della strada. Un incubo on the road che solo King (Richard Bachman) poteva concepire...

    Commento:
    Nei romanzi pubblicati sotto lo pseudonimo di Richard Bachman, Stephen King immagina una situazione pseudo-normale portata all’esasperazione e ne descrive le conseguenze. In questo caso, King immagina un passatempo nazionale strambo e pericoloso: è la “Lunga marcia” che ogni anno incolla milioni di americani alla TV o li spinge per strada lungo il percorso, a guardare cento sventurati ragazzi che volontariamente si imbarcano in un’impresa che li porterà alla vittoria o alla morte. Uno solo vincerà il premio, tutti gli altri, per un motivo o per l’altro, sono destinati a cadere lungo il cammino. Basta un crampo, una vescica ai piedi, basta una zuffa con un altro marciatore e, scattate le tre ammonizioni, si prende il “congedo” per sempre da questo mondo.
    Lo stress cui questi ragazzi vengono sottoposti è disumano, camminano giorno e notte senza sosta con qualunque clima per attraversare il Maine, passare il New Hempshire e raggiungere Boston. Pochissimi ce la fanno, tanti muoiono lungo il cammino. Ma lungo quel maledetto cammino possono anche nascere delle amicizie, delle rivalità… dureranno il tempo della marcia, ma sono l’unica cosa che possa tener su i marciatori, là dove non arrivano i cibi concentrati o le borracce d’acqua o la paura di rallentare troppo il ritmo e venire congedati. E’ tutta una questione di cervello, più che di piedi o di gambe: è quello il motore che decide la vita o la morte.
    King, come al solito, si dimostra maestro nell’analizzare le conseguenze derivanti da ogni situazione, conversazione, imprevisto. Anche in questo libro troviamo un esempio della sua bravura nell’analisi della psiche umana in situazione di stress. Inutile dire che, sebbene possa sembrare statico (i ragazzi in fin dei conti marciano soltanto) questo libro trasmette una tensione ed una conpartecipazione con i personaggi degna di un thriller incalzante. Lettura consigliata agli amanti del distopico, della psicologia e del re!

Discussioni simili

  1. Sfida movies (durata 1 anno)
    Da Minerva6 nel forum Tutto cinema
    Risposte: 236
    Ultimo messaggio: 09-22-2017, 08:19 AM
  2. Gioco-sfida "Adotta un autore" - fase di lettura
    Da Minerva6 nel forum Sfide letterarie
    Risposte: 370
    Ultimo messaggio: 09-01-2016, 02:29 PM
  3. Gioco-sfida "Adotta un autore" - fase di sorteggio
    Da Minerva6 nel forum Sfide letterarie
    Risposte: 924
    Ultimo messaggio: 07-03-2016, 08:08 PM
  4. Q., Vera - 2017 A.D.
    Da GermanoDalcielo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 04-02-2013, 12:00 PM
  5. giustizia civile, repertorio generale annuale 1958
    Da emanuela90 nel forum Sto cercando un libro che parli di...
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-22-2010, 04:14 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •