Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Un americano alla corte di re Artù

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Twain, Mark - Un americano alla corte di re Artù

  1. #1
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    14600
    Thanks Thanks Given 
    1166
    Thanks Thanks Received 
    939
    Thanked in
    653 Posts

    Predefinito Twain, Mark - Un americano alla corte di re Artù

    Ho avuto modo di conoscere questo scrittore solo da qualche anno, attraverso le sue opere minori, e vi ho scoperto con piacere un umorismo particolare che non avrei mai creduto di trovare. Ovviamente di nome già mi era noto per i suoi romanzi per ragazzi più famosi.
    Questo libro però non l'ho trovato così spiritoso e non mi ha fatto fare quelle grasse risate che mi feci con i racconti; sicuramente la colpa sarà stata della sua lunghezza, infatti l'idea di fondo è ottima, ma si è prolungata troppo per poterla apprezzare pienamente, perciò l'effetto divertente è stato di minore intensità.
    Ma vi ho trovato diverse parti che fanno riflettere sulle differenze tra monarchia e repubblica, tra civiltà e inciviltà... non che mi fossero sconosciute, ma è sempre utile rievocarle per un confronto tra presente e passato (e oggi siamo ancora più evoluti dei tempi di Twain).
    Il protagonista (un americano, ovviamente) racconta di essere tornato indietro nel tempo, a Camelot, durante il regno di Artù e di essere stato scambiato per un mago come Merlino, anzi di più, visto che con le sue conoscenze tecnologiche del 19° secolo ha potuto (ri)creare molte cose che sembravano davvero magia agli occhi ancora non preparati della gente del VI secolo.
    L'ho trovato, nello stile di narrazione e in alcune descrizioni, abbastanza simile alla trilogia del nostro Calvino.

    Una citazione in particolare mi ha colpito con cui mi ritrovo d'accordo:
    Non esiste quella cosa che noi chiamiamo natura, ciò che noi definiamo con questo ingannevole nome è semplicemente ereditarietà ed educazione. Non abbiamo pensieri nostri, opinioni nostre. Ci vengono trasmessi, impressi con l'educazione.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Twain, Mark - Le avventure di Huckleberry Finn
    Da Brethil nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 11-15-2016, 02:40 PM
  2. Twain, Mark
    Da Minerva6 nel forum Autori
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 01-18-2016, 12:31 PM
  3. Twain, Mark - Viaggio in paradiso
    Da nicole nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 11-19-2015, 02:25 PM
  4. Twain, Mark - Il diario di Adamo ed Eva
    Da white89 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 10-28-2015, 06:29 PM
  5. Twain, Mark - 3000 anni fra i microbi
    Da Brandy Alexander nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 09-22-2014, 10:40 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •