Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 il nipote di Wittgenstein

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Bernhard, Thomas - Il nipote di Wittgenstein

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2015
    Località
    surana city
    Messaggi
    903
    Thanks Thanks Given 
    44
    Thanks Thanks Received 
    59
    Thanked in
    39 Posts

    Predefinito Bernhard, Thomas - Il nipote di Wittgenstein

    "Paul Wittgenstein, nipote del filosofo «il cui Tractatus logico-philosophicus è ben noto in tutto il mondo scientifico e più ancora in tutto il mondo pseudoscientifico», fu per lunghi anni amico di Thomas Bernhard. Uomo sensibilissimo, inadatto al mondo, nutrito da una passione «esclusiva e spietata» per la musica, ma anche per l’automobilismo, dissipò con furia la sua fortuna sino a ridursi «per la maggior parte della sua vita» all’indigenza. «Partorito come un malato mentale», convisse con questa malattia «fino alla morte con la massima naturalezza, così come gli altri vivono senza una simile malattia mentale». Usava dire a Bernhard: «Duecento amici verranno al mio funerale e tu dovrai tenere un discorso sulla mia tomba». Quando Paul Wittgenstein morì, solo otto o nove persone andarono al suo funerale. In quel momento, Bernhard era a Creta. Ma, in certo modo, questo libro ha preso il posto di quel discorso che non venne mai pronunciato. Bernhard vi ha disegnato un ritratto delicato e terribile, spesso increspato da una selvaggia comicità. E insieme ha ritratto se stesso, come in un ulteriore frammento della sua autobiografia, sullo sfondo della Vienna inconsistente e ciarliera dei nostri anni. Agli estremi opposti dell’inermità e della forza, sussiste infatti una corrispondenza fra il narratore Bernhard e il suo amico, per lo meno nella «insana ferocia» nei confronti di se stessi «e di tutto». Corrispondenza che qui Bernhard spinge, come sempre, alle ultime conseguenze: «L’unica differenza tra Paul e me è che Paul si è lasciato completamente dominare dalla sua pazzia, si è calato, se così si può dire, nella sua pazzia e io invece no, io non mi sono mai lasciato dominare completamente dalla mia pazzia, peraltro non meno grande della sua; per tutta la vita io ho sfruttato la mia pazzia, l’ho dominata, al contrario di Paul che non ha mai dominato la sua pazzia io la mia pazzia l’ho sempre dominata e può darsi che proprio per questo motivo la mia pazzia sia perfino più pazza di quella di Paul»."

    A tratti ho trovato questo romanzo angosciante,per il modo in cui è scritto,il continuo ripetersi della stessa parola,più e più volte di seguito.
    In ogni caso è interessante,sopratutto la parte in cui l'autore parla di come cerchiamo di ignorare ed evitare la morte intorno a noi e in generale dei risvolti dell amicizia con Paul Wittgenstein.
    Questpo primo approccio all'autore mi ha lasciata un po spiazzata,devo ritentare con un altra lettura.
    Ultima modifica di Minerva6; 02-27-2017 alle 07:36 PM. Motivo: Edit titolo

  2. #2
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5102
    Thanks Thanks Given 
    147
    Thanks Thanks Received 
    209
    Thanked in
    129 Posts

    Predefinito

    La frase che hai postato mi ha fatto sorridere perchè è assolutamente emblematica del suo modo di scrivere: ossessivo, snervante, martellante. A quanto pare è un vero marchio di fabbrica.

  3. The Following User Says Thank You to ayuthaya For This Useful Post:


Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Bernhard, Thomas - Perturbamento
    Da ayuthaya nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 04-20-2017, 09:36 PM
  2. Bernhard, Thomas - Gelo
    Da saetia nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 03-23-2017, 12:49 AM
  3. Bernhard, Thomas - Il soccombente
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 01-14-2016, 11:01 AM
  4. Bernhard, Thomas - Estinzione, Uno Sfacelo
    Da Wilkinson nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-14-2010, 11:29 AM
  5. Bernhard, Thomas - Amras
    Da saetia nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 04-28-2009, 12:31 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •