"1961. È una splendida giornata d'estate e la famiglia della sedicenne Laurel è in partenza per un picnic sulle rive del fiume che scorre vicino alla sua fattoria, nel Suffolk. Mentre tutti sono indaffarati nei preparativi, la ragazza si rifugia nella casa sull?albero della sua infanzia, e inizia a sognare. Sogna di Billy, il ragazzo che le fa battere il cuore, e di trasferirsi a Londra, dove è sicura che la aspetti un futuro straordinario. Ma prima che il sole tramonti su quel pomeriggio idilliaco Laurel assiste, non vista, a un crimine terribile. Un segreto che custodirà per anni e anni. 2011. Come aveva spesso fantasticato, Laurel è diventata un'attrice famosa e amatissima. Nemmeno il successo, però, ha potuto dissipare le ombre lunghe di quel passato lontano. Ossessionata dagli oscuri ricordi di ciò che accadde cinquant'anni prima, Laurel ritorna alla casa nel Suffolk per ricomporre i frammenti di una storia rimasta sepolta troppo tempo. La storia di un uomo e due donne, cominciata per caso nella Londra semidistrutta dalle bombe della Seconda guerra mondiale. Una storia di passioni fatali che segnerà tragicamente i destini di quei tre giovani tanto diversi eppure uniti da un indicibile mistero. Quello che solo Laurel, testimone innocente di un delitto nell?estate della sua adolescenza, è in grado di svelare."

Siamo a Greeanacres Farm,una fattoria sperduta nella campagna inglese,è il 1961 e Laurel Nicolson figlia di Dorothy e Stephen Nicolson è una sedicenne con tanta voglia di fare l'attrice e scappare dalla campagna,Londra è la meta che ha scelto.
é il compleanno del fratellino Gerald e i genitori e le sue tre sorelle,Rose,Iris e Daphne sono al torrente tutti insieme,mentre lei nascosta nella casetta sull albero fantastica sul suo avvenire.
Ma ad un tratto vede la madre tornaer in casa con il fratellino,per prendere il coltello che usa per tagliare le torte che si era scordata.
Tutto accade molto in fretta,un secondo prima la vita di Laurel è perfetta,un idillio e un secondo dopo vede sua madre,terrorizzata, accoltellare un uomo che è appena entrato nella loro proprietà.
Suffolk 2011,Laurel è diventata un attrice di talento,il secondo volto più amato della nazione ed è appena tornata a casa,la madre è in ospedale e sta morendo,in un album fotografico trova una foto di due ragazze,è l'anno 1941 e nella foto ci sono la madre e Vivien,qiella che Dorothy definisce una benestante amica australiana.
Ma Laurel vuole delle risposte,sà che il tempo a loro disposizione sta scadendo.
Chi era quell'uomo che la madre ha accoltellato quando lei era un adolescente?
Chi è questo Jimmy che nel delirio della senilità la madre chiama di continuo?
Chi è Vivien?E soprattitto perchè la madre ha sussurrato che è felice di avere avuto una seconda possibilità?
Laurel vuole sapere e inizierà ad indagare fino a scoprire tutta la verità,e troverà le risposte in un passato colmo di dolore,di guerra,di speranza e di rinascita.
Con un finale totalmente inaspettato e una scrittura scorrevole e brillante e una divisione del romanzo su due piani temporali Kate Morton da vita a un romanzo che trascina il lettore al tempo della seconda guerra mondiale,tra i fischi delle bombe che cadono e le macerie di una Londra provata dal conflitto bellico.
I personaggi sono ben definiti,interessanti e il finale lascia veramente senza parole.
Mi ha pure strappato la lacrimuccia!