Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

La La Land

Mostra risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Chazelle, Damien - La La Land

  1. #1
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1325
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    624
    Thanks Thanks Received 
    519
    Thanked in
    342 Posts

    Predefinito Chazelle, Damien - La La Land

    Trama (da Wikipedia):
    Il film racconta la storia d'amore tra un musicista jazz e un'aspirante attrice, interpretati da Ryan Gosling e Emma Stone, realizzato come un musical contemporaneo che omaggia i classici film musicali prodotti tra gli anni cinquanta e sessanta.
    Il titolo del film è sia un riferimento alla città di Los Angeles sia al significato di essere nel "mondo dei sogni" o "fuori dalla realtà". Chazelle ha scritto la sceneggiatura nel 2010, ma non ha trovato uno studio
    disposto a finanziare il progetto. Solo dopo il successo del suo Whiplash del 2014, il progetto ha ottenuto l'interesse delle case di produzione.
    Il film è stato presentato in anteprima alla
    73ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia,
    dove la Stone ha vinto la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile.
    Ha ricevuto 14 candidature ai Premi Oscar 2017, eguagliando il record di film come Eva contro Eva e Titanic, aggiudicandosi infine 6 statuette. Si è aggiudicato sette Golden Globe, su sette candidature, il Premio del Pubblico al Toronto International Film Festival e molti altri numerosi riconoscimenti internazionali, diventando uno dei film più premiati e apprezzati del 2016.


    Ho sentito opinioni molto contrastanti su questo film/musical, perciò ho voluto farmi un'idea personale. Le mie impressioni: molto carina la colonna sonora (onnipresente), ma della trama ho capito poco e niente. Sarà perchè vedendolo da sola mi sarò perse molte scene (sono non vedente), ma comunque non mi ha lasciato molto a parte le canzoni. L'ho trovato un po' scontato... avrà vinto tutto il vincibile, ma io non l'ho capito. Troppa musica e poco dialogo. No, non mi è piaciuto.

  2. The Following User Says Thank You to estersable88 For This Useful Post:


  3. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2011
    Località
    Sconosciuta
    Messaggi
    2379
    Thanks Thanks Given 
    295
    Thanks Thanks Received 
    233
    Thanked in
    167 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da estersable88 Vedi messaggio
    Trama (da Wikipedia):
    Il film racconta la storia d'amore tra un musicista jazz e un'aspirante attrice, interpretati da Ryan Gosling e Emma Stone, realizzato come un musical contemporaneo che omaggia i classici film musicali prodotti tra gli anni cinquanta e sessanta.
    Il titolo del film è sia un riferimento alla città di Los Angeles sia al significato di essere nel "mondo dei sogni" o "fuori dalla realtà". Chazelle ha scritto la sceneggiatura nel 2010, ma non ha trovato uno studio
    disposto a finanziare il progetto. Solo dopo il successo del suo Whiplash del 2014, il progetto ha ottenuto l'interesse delle case di produzione.
    Il film è stato presentato in anteprima alla
    73ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia,
    dove la Stone ha vinto la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile.
    Ha ricevuto 14 candidature ai Premi Oscar 2017, eguagliando il record di film come Eva contro Eva e Titanic, aggiudicandosi infine 6 statuette. Si è aggiudicato sette Golden Globe, su sette candidature, il Premio del Pubblico al Toronto International Film Festival e molti altri numerosi riconoscimenti internazionali, diventando uno dei film più premiati e apprezzati del 2016.


    Ho sentito opinioni molto contrastanti su questo film/musical, perciò ho voluto farmi un'idea personale. Le mie impressioni: molto carina la colonna sonora (onnipresente), ma della trama ho capito poco e niente. Sarà perchè vedendolo da sola mi sarò perse molte scene (sono non vedente), ma comunque non mi ha lasciato molto a parte le canzoni. L'ho trovato un po' scontato... avrà vinto tutto il vincibile, ma io non l'ho capito. Troppa musica e poco dialogo. No, non mi è piaciuto.
    Interessante. Molto in controtendenza il tuo giudizio.

  • #3
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1325
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    624
    Thanks Thanks Received 
    519
    Thanked in
    342 Posts

    Predefinito

    In controtendenza, ma non sono l'unica. Da quel che ho sentito, chi lo ha visto si divide tra chi lo osanna e chi lo definisce una cavolata... secondo me, chi ama i musical lo troverà piacevole. Poi ripeto, probabilmente il mio giudizio è in parte condizionato dal fatto che non sono stata catturata dalle immagini.

  • #4
    Balivo di Averoigne
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Kahora
    Messaggi
    3803
    Thanks Thanks Given 
    2
    Thanks Thanks Received 
    80
    Thanked in
    58 Posts

    Predefinito

    LA LA LAND (2016) di Damien Chazelle
    Sono da sempre un grande appassionato di cinema e negli anni ho imparato due cose: la prima è essere alquanto cauto e morigerato nel dare giudizi sui film che vedo; la seconda è che esistono il cinema e il Grande Cinema, quello con la maiuscola. Il 90% di quello che si vede in TV e nelle sale cinematografiche appartiene alla prima categoria. Nella seconda categoria rientrano alcuni rari miracoli che si verificano a causa di una felice concatenazione di eventi e contingenze. Quando ciò si concretizza si assiste a qualcosa che ha a che fare col "sense of wonder" di certa letteratura di genere, solo che in questo campo assume un'altra denominazione, ovvero "magia".
    A mio parere, discutibile o meno, questa magia si è compiuta tre volte nel nuovo millennio, l'ultima in ordine di realizzazione risponde al nome di "La la land".
    Non so come sia venuto in mente al signor Damien Chazelle di provare a resuscitare un genere che pareva morto e sepolto, eppure il nostro ha fermamente creduto nell'operazione e ha confezionato un prodigio. Questa pellicola trasuda magia da ogni millimetro della bobina, anche nei pochissimi momenti di stanca durante lo svolgimento (verso i tre quarti). La sua forza sta tutta nella passione che vi è stata infusa e che è quasi tangibile da parte dello spettatore. Infatti viene detto ad un certo punto che "la persone amano gli individui appassionati perchè ricordano loro qualcosa che hanno dimenticato". Quello che hanno dimenticato, nel caso specifico, è la capacità di meravigliarsi davanti a uno spettacolo pieno di musica (notevolissima, quantomeno la parte non jazz) e colori che concilia con la vita, che eleva lo stato d'animo e porta a una comunione dello spirito con il proprio essere.
    I pregi del prodotto sono palesi e indubitabili: la trama, semplice nel suo incedere, riesce a farsi ricordare per una chiusura inaspettata e fuori dai canoni classici. I momenti con canzoni e balli sono poesia per gli occhi, si vorrebbe non finissero mai; ho addirittura pensato a visione terminata: "cantano a ballano troppo poco! Ne volevo ancora di più!". Chazelle dipinge sulla sua tavolozza con pennellate sicure, non indulge mai in eccessivi sentimentalismi o sdolcinatezze, tutto resta leggiadro e poetico. I due protagonisti offrono prove favolose e nel momento in cui lui suona il piano nel loro appartamento, tenda verde sullo sfondo e lei gli si avvicina facendo partire il duetto di "City of stars" (giustamente premiata con l'Oscar), non può non venire la pelle d'oca.
    Non voglio parlare poi del montaggio, qualcosa di sensazionale; mentre vedevo la magnifica scena d'apertura in autostrada non credevo ai miei occhi, ho detto alla persona che era li con me: "ma è tutta in piano-sequenza, come hanno fatto una cosa del genere?". In quel momento ho capito che avrei visto qualcosa che avrei ricordato per tantissimo tempo. Come non dire nulla poi della struggente sequenza finale con quel malinconico "what if..."? Non riesco a immaginarmi che vi sia qualcuno che non si sia commosso (io, incredibilmente, molto)...
    "La la land" mette in scena speranze e aspirazioni di tutti noi e lo fa con un incredibile senso del verosimile ma imbevuto di una sostanza magica, quella dei sogni.

  • The Following 2 Users Say Thank You to Des Esseintes For This Useful Post:


  • #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2015
    Località
    Roma
    Messaggi
    124
    Thanks Thanks Given 
    9
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Lightbulb

    interessante leggere due giudizi così contrapposti, quando è così oserei dire ce secondo me si tratta di un grande film!!

  • #6
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2462
    Thanks Thanks Given 
    106
    Thanks Thanks Received 
    146
    Thanked in
    109 Posts

    Predefinito

    Finalmente ho visto anche io questo film di cui avevo sentito parlare tanto e mi è piaciuto moltissimo.

    L'originalità sta tutta nella scelta del format utilizzato, quello del film musicale degli anni 50 e 60 ambientato però ai giorni nostri, riuscendo a mantenere intatta quella magia, quel colore, quel fascino che lo aveva contraddistinto in passato. Concordo con Des riguardo alla magia che sprigiona e che riesce ad incantare sia perchè enfatizza l'inseguimento dei propri sogni, sia per le parti cantate e ballate, che hanno incantato perfino i miei figli 5 anni e 1 anno e mezzo, e se non è magia questa...
    Il finale, dolce-amaro, corona l'opera riuscendo ad evitare qualsiasi scontatezza. Consigliato a sognatori e amanti del cinema.

  • #7
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5998
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    291
    Thanks Thanks Received 
    151
    Thanked in
    98 Posts

    Predefinito

    Decisamente deludente. Ho trovato i dialoghi scontati e gli attori x niente coinvolti. Mi viene da dire senza anima. Sono una persona dalla lacrima facile, ma non questa volta. Bocciato.

  • The Following User Says Thank You to Meri For This Useful Post:



  • Discussioni simili

    1. Chazelle, Damien - Whiplash
      Da elisa nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 04-17-2016, 08:03 PM
    2. Damien Rice
      Da Daria87 nel forum Albumeroteca
      Risposte: 6
      Ultimo messaggio: 03-12-2015, 09:14 PM
    3. Melodia, Elena P. - Buio. My land
      Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 12-28-2011, 11:29 PM
    4. Tanovic, Danis - No man's land-Terra di nessuno
      Da elisa nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 12-26-2010, 01:37 AM
    5. Darkness - Permission to Land
      Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Albumeroteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 04-27-2009, 09:53 AM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •