Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 La luna è tramontata

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Steinbeck, John - La luna è tramontata

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2120
    Thanks Thanks Given 
    210
    Thanks Thanks Received 
    230
    Thanked in
    134 Posts

    Predefinito Steinbeck, John - La luna è tramontata

    L'insopprimibile anelito alla libertà, la volontà di un popolo pacifico e fiero di non lasciarsi asservire dal nemico. È questo il tema de "La luna è tramontata", uno dei libri più amati di Steinbeck, scritto nel 1942, durante una delle fasi più cupe della Seconda guerra mondiale. Traendo spunto da un episodio della resistenza norvegese contro l'invasione nazista, questo romanzo è la storia di gente semplice, abituata a fare i conti con sentimenti umili ed eterni: l'amore, l'odio, il senso della responsabilità e della dignità. Un'opera limpida e priva di retorica che trascende la cronaca per rendere omaggio al coraggio di un pugno di uomini normali destinati dalle circostanze a diventare eroi per proteggere le proprie tradizioni democratiche.

    Romanzo minore di Steinbeck, prova ne sia che non era ancora stato recensito.
    Molto diverso da altri letti, non tanto per il tema (lui è stato anche uno scrittore di guerra) quanto per il pathos.
    Pathos che non c'è, a differenza di tanti altri suoi romanzi.
    E' una cronaca lenta, distaccata e senza tempo, dove le cose sembrano accadere per una fatalità, per un destino segnato che non poteva non indirizzarsi in quella direzione.

    Eppure l'ho trovato bellissimo.
    Quasi surreale in alcune sue parti, tanto le cose accadono in modo stanco ....
    La sua bellezza sta proprio nell'aver saputo rappresentare molto bene questo sentimento generato nel popolo di questa cittadina dall'occupazione tedesca. Un'occupazione gentile, almeno all'inizio: on pare neppure di essere in guerra, ma di essere su un fronte lontanissimo all'estremo più lontano dove le cose accadono per inerzia.
    E l'atteggiamento dei cittadini passa dall'iniziale sbigottimento ad una graduale ribellione, fatta anche di fatti di sangue, ma raccontata come si parlasse d'altro. Sempre in modo distaccato.

    Sono però convinto che sia un gradino sotto ad altri romanzi di Steinbeck e che possa non piacere, anche se per me vale 4/5

  2. The Following User Says Thank You to malafi For This Useful Post:


Discussioni simili

  1. Steinbeck, John - Uomini e topi
    Da ayla nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 10-17-2017, 09:41 PM
  2. Steinbeck, John - Al Dio sconosciuto
    Da SALLY nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 01-02-2017, 10:34 PM
  3. Steinbeck, John - I pascoli del cielo
    Da bouvard nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 12-17-2016, 03:52 AM
  4. Steinbeck, John - Furore
    Da alessandra nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 37
    Ultimo messaggio: 08-17-2016, 03:54 PM
  5. 140° minigruppo - Furore di John Steinbeck
    Da velmez nel forum Gruppi di lettura
    Risposte: 85
    Ultimo messaggio: 01-19-2015, 09:31 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •