Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 12 di 12

Discussione: Le vostre introduzioni preferite

  1. #1
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2649
    Thanks Thanks Given 
    185
    Thanks Thanks Received 
    250
    Thanked in
    164 Posts

    Predefinito Le vostre introduzioni preferite

    Quali sono le vostre introduzioni (o saggi introduttivi) che preferite? Non importa se li leggete all'inizio o alla fine del libro in questione. L' importante è rimanere “illuminati” sull'opera che andrete a leggere (o avete già letto) in modo semplice e chiaro, senza essere prolisse o astruse.

    La maggior parte delle introduzioni che mi è capitato di leggere svolgono il proprio compito senza infamia ne lode, alcune erano orribili, ma quelle in cui voglio soffermarmi sono quelle che rimangono impresse per la loro efficacia, per la capacità di trasmettere il senso ultimo che l'opera stessa vuole rappresentare, magari accompagnate con citazioni o riferimenti “importanti” da prendere in considerazione per ampliare il nostro bagaglio culturale/letterario.

    Per il momento le mie preferite sono queste:

    - “Le notti bianche” di Dostoevskij (edizione Mondadori). L'introduzione di Giovanna Spendel è la mia preferita, assolutamente illuminante.

    - “Baccanti” di Euripide (edizione Feltrinelli). Il saggio introduttivo di Franco Rella è veramente completo e magistrale.

    - “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj (edizione Einaudi). La nota introduttiva di Vittorio Strada è un esempio di introduzione in sintesi perfetta.

    - “Bouvard e Pecuchet” di Flauber (edizione Feltrinelli). In un breve saggio introduttivo Franco Rella fa un'ottima analisi.

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1794
    Thanks Thanks Given 
    71
    Thanks Thanks Received 
    284
    Thanked in
    170 Posts

    Predefinito

    Forse sono io ad essere atipico, ma le introduzioni le salto a piedi pari, il motivo può sembrare stupido (e molto probabilmente lo è) ma mi da fastidio che qualcuno mi spieghi quello che andrò a leggere, per la ragione avulsa che "non sono scemo e posso arrivarci da solo", così facendo sono sicurissimo di perdere molte cose per strada e rischiare di non capire molte cose, ma è una mia fissazione ed è più forte di me.
    Le uniche due introduzioni che ho letto sono quelle della Bibbia e dell'Ulisse di Joyce, entrambi testi per i quali è obbligatorio partire preparati, per tutti gli altri se supera la facciata di lunghezza la ignoro completamente, accettando il rischio di arrivare alla fine del libro e chiedermi: "ma che cavolo ho letto?"

  3. #3
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2649
    Thanks Thanks Given 
    185
    Thanks Thanks Received 
    250
    Thanked in
    164 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Tanny Vedi messaggio
    Forse sono io ad essere atipico, ma le introduzioni le salto a piedi pari, il motivo può sembrare stupido (e molto probabilmente lo è) ma mi da fastidio che qualcuno mi spieghi quello che andrò a leggere, per la ragione avulsa che "non sono scemo e posso arrivarci da solo", così facendo sono sicurissimo di perdere molte cose per strada e rischiare di non capire molte cose, ma è una mia fissazione ed è più forte di me.
    Le uniche due introduzioni che ho letto sono quelle della Bibbia e dell'Ulisse di Joyce, entrambi testi per i quali è obbligatorio partire preparati, per tutti gli altri se supera la facciata di lunghezza la ignoro completamente, accettando il rischio di arrivare alla fine del libro e chiedermi: "ma che cavolo ho letto?"
    Ho capito, ma non le leggi neanche a libro finito?

  4. #4
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2866
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    471
    Thanks Thanks Received 
    594
    Thanked in
    294 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bonadext Vedi messaggio
    Ho capito, ma non le leggi neanche a libro finito?
    Personalmente a me piace molto leggerle a libro finito.

  5. #5
    Ananke
    Data registrazione
    Feb 2014
    Località
    Mantova
    Messaggi
    2649
    Thanks Thanks Given 
    185
    Thanks Thanks Received 
    250
    Thanked in
    164 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Zingaro di Macondo Vedi messaggio
    Personalmente a me piace molto leggerle a libro finito.
    E quali sono le tue preferite?



    Anch'io le leggo quasi sempre alla fine

  6. #6
    Utente stonato
    Data registrazione
    Aug 2016
    Località
    Fra antiche rovine
    Messaggi
    507
    Thanks Thanks Given 
    81
    Thanks Thanks Received 
    202
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Tanny Vedi messaggio
    Forse sono io ad essere atipico, ma le introduzioni le salto a piedi pari, il motivo può sembrare stupido (e molto probabilmente lo è) ma mi da fastidio che qualcuno mi spieghi quello che andrò a leggere, per la ragione avulsa che "non sono scemo e posso arrivarci da solo", così facendo sono sicurissimo di perdere molte cose per strada e rischiare di non capire molte cose, ma è una mia fissazione ed è più forte di me.
    Le uniche due introduzioni che ho letto sono quelle della Bibbia e dell'Ulisse di Joyce, entrambi testi per i quali è obbligatorio partire preparati, per tutti gli altri se supera la facciata di lunghezza la ignoro completamente, accettando il rischio di arrivare alla fine del libro e chiedermi: "ma che cavolo ho letto?"
    Mi fa piacere non esser solo . Aggiungo solo alle già riportate (e da me condivise) ragioni anche quella che spesso le introduzioni mi fanno morire dalla noia...

  7. #7
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10186
    Thanks Thanks Given 
    361
    Thanks Thanks Received 
    405
    Thanked in
    288 Posts

    Predefinito

    Sono rimasta fregata più volte, perciò anch'io ora le leggo alla fine, ma non spesso.

  8. #8
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1794
    Thanks Thanks Given 
    71
    Thanks Thanks Received 
    284
    Thanked in
    170 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bonadext Vedi messaggio
    Ho capito, ma non le leggi neanche a libro finito?
    Raramente le leggo, ma solitamente apprezzo molto di più i testi posti alla fine del libro che analizzano l'opera appena letta piuttosto che quelli in apertura

  9. #9
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6016
    Thanks Thanks Given 
    144
    Thanks Thanks Received 
    230
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Praticamente non le leggo mai. Mi riprometto di leggerle alla fine ma non mi ricordo quasi mai di farlo...

  10. The Following User Says Thank You to darida For This Useful Post:


  11. #10
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    4324
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    715
    Thanks Thanks Received 
    441
    Thanked in
    297 Posts

    Predefinito

    Quoto Daria.
    Spesso poi, quando proprio mi metto d'impegno (ma sempre, rigorosamente,DOPO aver letto il libro), non ci trovo l'analisi e lo studio che avrei desiderato, ma solo vaghe disamine poco soddisfacenti. Alla fine, come Tanny, mi trovo a chiedermi: "ma perché sto leggendo 'sta roba?"
    Anche perché la caduta (spesso) dallo stile dell'autore a quello sciapo e accademico del curatore è frustrante

  12. #11
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5053
    Thanks Thanks Given 
    128
    Thanks Thanks Received 
    156
    Thanked in
    100 Posts

    Predefinito

    Io invece trovo che moltissime introduzioni (che anch'io leggo rigorosamente alla fine) siano assolutamente illuminanti, a volte sono dei piccoli saggi ei permettono di cogliere sfumature che mai avrei colto da sola... Per questo a mio avviso è importante scegliere l'edizione giusta anche per l'apparato critico.

  13. The Following User Says Thank You to ayuthaya For This Useful Post:


  14. #12
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Ferrara (provincia)
    Messaggi
    862
    Thanks Thanks Given 
    225
    Thanks Thanks Received 
    171
    Thanked in
    108 Posts

    Predefinito

    A dir la verità non leggo le introduzioni prima di leggere il libro. Molte volte le tralascio anche a libro terminato. Sono molto più interessato, dopo aver letto il libro e magari postato la mia recensione, a leggere le recensioni del Forum. Molto spesso mi svelano aspetti che non avevo focalizzato.

Discussioni simili

  1. Ventunesimo Artisticforum - Le vostre opere d'arte preferite
    Da alessandra nel forum Tutto Bellezza e tutto Cultura
    Risposte: 43
    Ultimo messaggio: 11-12-2014, 04:22 PM
  2. Dyer, Wayne W - Le vostre zone erronee.
    Da Dallolio nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-08-2014, 10:09 AM
  3. Le vostre "Raccolta punti" preferite
    Da Fabio nel forum Presentati & Conosciamoci meglio
    Risposte: 54
    Ultimo messaggio: 08-25-2012, 10:19 PM
  4. Le vostre autobiografie in sei parole
    Da sun nel forum Tutti i giochi
    Risposte: 68
    Ultimo messaggio: 03-16-2012, 04:50 PM
  5. Le vostre righe preferite
    Da Sir_Dominicus nel forum Salotto letterario
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 04-24-2008, 10:19 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •