Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

La quarta verità

Mostra risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Pears, Iain - La quarta verità

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2007
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    509
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito Pears, Iain - La quarta verità

    Un omicidio e quattro versioni diverse, non molto originale, ma comunque di facile lettura.

    Non è un triller come scritto nella presentazione e la trama non è il massimo, un po' troppo pretenziosa (soprattutto nel finale).

    Ma per chi ama i romanzi storici questo libro è favoloso sia per la precisa descrizione di abitudini e vita dell' Inghilterra del '600, sia per il resoconto storico dei fatti che portarono al potere Carlo II.

    Vede voi.

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    1383
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    L'ho preso oggi, poi ti dirò...
    Hai letto altro di lui bosh?

  3. #3
    Misantrophe
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Venaria Reale (TO)
    Messaggi
    40
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    lo sto leggendo..lo trovo un pò noioso a tratti perche e come leggere dei resoconti di tribunali..speriamo di arrivare al fondo!!!

  4. #4
    Phoenix Member
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Milano Provincia
    Messaggi
    405
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    acquistato e mai letto.. al mio migliore amico è piaciuto.. ma non mi convince..

  5. #5
    free member
    Data registrazione
    Nov 2008
    Località
    merate (lc)
    Messaggi
    824
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Finito ieri sera, la prima e la seconda parte scorrono bene e sono piuttosto intriganti, la terza parte l'ho trovata piuttosto noiosa con troppe divagazioni, il libro ha riaquistato interesse nella parte finale con la quarta versione di come andarono i fatti in quel lontano 1663. Nel libro ci sono molti personaggi e se ci si dilunga troppo nel leggerlo si rischia di perdere il filo del discorso. Interessante e ben fatta la ricostruzione della vita a Oxford in quel periodo storico tra superstizioni e i tentativi di nuove scoperte della scienza. Un bel libro però davvero troppo lungo, con 200 pagine in meno sarebbe stato più incalzante e comunque completo Voto 4 stellette

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    1383
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Devo dire che è la terza volta che tento questo libro e ora l'ho letto finalmente tutto.
    Anche a mio avviso non è un thriller (filosofico addirittura, come c'è scritto in copertina!!!), ma un giallo deduttivo (se proprio dobbiamo classificarlo in qualche modo). La trama è abbastanza lineare in quanto suddiviso in quattro libri che raccontano ognuno la propra verità sul tema in discussione, ossia la morte per avvelenamento da arsenico di un vecchio e scontroso professore. Ogni tesi potrebbe essere giusta, fino a che non si sa la verità.
    In realtà, anche se non ha un ritmo sostenuto e una trama piena di colpi di scena come alcuni thriller moderni a cui siamo abituati, è sostenuto però da uno stile impeccabile e una raffinatezza che ritrovo in pochi autori. Per questo devo dire che mi piace.

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •