Primo romanzo di Hesse, scritto all'età di 20 anni circa, non è un romanzo vero e proprio, è più una raccolta di ricordi, un diario del periodo dell'università, una malinconica memoria delle goliardate fatte insieme ai compagni di studi e bevute, un'analisi della propria infanzia e adolescenza, sicuramente appare come un'opera biografica. Non è un capolavoro, ma si legge volentieri pensando , appunto, che tratti della vita dell'autore.