Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Il giardino di Amelia

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Serrano, Marcela - Il giardino di Amelia

  1. #1
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13824
    Thanks Thanks Given 
    776
    Thanks Thanks Received 
    546
    Thanked in
    403 Posts

    Predefinito Serrano, Marcela - Il giardino di Amelia

    Cile, anni ottanta, sotto la dittatura del generale Pinochet. Un giovane sovversivo, Miguel Flores, sospettato di svolgere attività rivoluzionarie, viene mandato al confino in un paese nei pressi di una grande tenuta, La Novena, di proprietà di una ricca latifondista, Amelia...(da Ibs)

    Di questa autrice avevo già letto ed apprezzato molto Arrivederci piccole donne, ho deciso di leggerne un altro e quest'ultimo romanzo della Serrano (2016) mi si è parato davanti in offerta in versione ebook, quindi ne ho approfittato. E ho fatto il bis! E' stato un altro libro coinvolgente ed appagante nonostante il finale potrebbe apparire un po' banale e scontato, ma non importa, è la storia in sé che ha saputo interessarmi e tenermi incollata alle pagine come mi succedeva con la Allende. Lo consiglio a chi ama il genere e tutto ciò che riguarda quel tragico periodo storico in Cile.
    E' impossibile non affezionarsi ai due protagonisti principali e al loro profondo rapporto di "amicizia" nonostante le differenze tra i due dovute più che altro al modo in cui sono cresciuti. Le loro conversazioni sono sempre brillanti ed interessanti. Anche le parti più crude e tristi sono descritte in maniera da non risultare fastidiose, ma da far avvicinare maggiormente il lettore ai personaggi.

    La protagonista femminile, Amelia, dice che non le piace la Chiesa e non si fida ma ha un rapporto intenso con Dio perché lui gli è simpatico e lei sta simpatica a lui, senza scervellarsi per i suoi precetti... se fossi sicura che anche io gli stessi simpatica ricambierei volentieri .
    Si parla spesso di libri ed autori e ad un certo punto Miguel dice che uno scrittore deve essere capace di farsi da parte, non può esprimere opinioni, ma qui non sono d'accordo, mi piace sapere quello che pensa chi scrive; senza esagerare, ma ci vuole anche il coinvolgimento emotivo altrimenti secondo me non c'è riscontro nel lettore.

    Credo che le grandi passioni siano solo un surrogato dell'incapacità di vivere una vita semplice e onesta

    Imparo più cose sulla natura umana dai romanzi che dalle creature in carne ed ossa


    L'ottimismo è roba da pigri, annebbia la capacità di osservazione; chi si dichiara felice non riesce a vedere, è obnubilato. La felicità non esiste, se la sono inventata solo per risparmiare le forze, per abbassare il livello della curiosità. E quando arriva una disgrazia, crollano rovinosamente. Se invece tieni gli occhi aperti, riesci ad affrontare le avversità e comprendi che cosa è necessario e che cosa inevitabile.

    Inorridito nell'orrore, rassegnato nella rassegnazione...

    Mi scende una lacrima ogni volta che sento L'Internazionale
    Ultima modifica di Minerva6; 04-29-2017 alle 01:55 PM.

  2. The Following User Says Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  3. #2
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13824
    Thanks Thanks Given 
    776
    Thanks Thanks Received 
    546
    Thanked in
    403 Posts

    Predefinito

    Mi ero dimenticata di nominare Elizabeth Gaskell e il suo romanzo Mary Barton che viene citato qui e letto da entrambi i protagonisti... Ora sono curiosa di leggerlo anch'io . Qualcuno lo conosce?

  4. #3
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5734
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    187
    Thanks Thanks Received 
    82
    Thanked in
    53 Posts

    Predefinito

    Primo romanzo dell'autrice che leggo. Scrive in modo semplice e lineare. Molto piacevole.

  5. #4
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito Possibili spoiler

    Minerva, se non sei simpatica tu a Dio, ammesso che ci sia, chi dovrebbe esserlo?
    Ho appena finito Il giardino di Amelia, l'ho divorato dopo un lungo periodo di separazione dalla Serrano. Gli ultimi suoi libri mi erano piaciuti meno dei primi, perciò l'avevo abbandonata, invece con questo libro mi sono ricreduta. La sua sensibilità, la capacità di scavare nell'animo umano, soprattutto delle donne, l'uso fluido e sapiente delle parole e l'accorato coinvolgimento riguardo alla situazione politica del Cile - in questo caso si parla di torture durante la dittatura, peraltro nei confronti di un'innocente - ci sono sempre. In più, posso dire di aver trovato una Serrano più "matura", più riflessiva e, stavolta, un romanzo non solo al femminile.
    Grandi personaggi Amelia e Sybil e, a suo modo, anche Miguel. Il finale è un po' eccessivo, ma si può perdonare.
    Un romanzo a tratti commovente, intriso di passione in tutti i sensi, ma anche di delicatezza. Fa riflettere su quanto sia labile il confine tra bene e male e stupisce, oggi che siamo tutti pronti a darci addosso l'un l'altro e ad aggredirci a vicenda anche per sciocchezze, il modo in cui viene sottolineato il valore del perdono, anche in casi estremi.
    Amelia scherza su Dio, ma il suo modo di vivere la religione è quello più onesto e umano.

  6. The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


Discussioni simili

  1. Serrano, Marcela - Dieci donne
    Da Athana Lindia nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 01-29-2017, 10:53 AM
  2. Serrano, Marcela - I quaderni del pianto
    Da klosy nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 03-20-2015, 09:02 AM
  3. Serrano, Marcela- Adorata nemica mia
    Da isola74 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-22-2014, 11:18 AM
  4. Marcela Serrano: Da quale iniziare?
    Da Eleonora nel forum Salotto letterario
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 02-04-2009, 08:40 AM
  5. Serrano, Marcela - Antigua, vita mia
    Da alessandra nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 01-08-2009, 09:13 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •