Non sono rimasto per nulla contento, né colpito, da questo libro. Innanzitutto dà per scontati molti eventi e personaggi della serie, con la conseguenza che alcuni non vengono neppure nominati, o nominati e non chiariti. Nessun lettore può capirci molto secondo me senza vedere la serie, e chi ha visto la serie trova poco di nuovo e "utile", niente di più utile secondo me di quanto potrebbe fare un resoconto giornalistico sulla vita di Laura.
Unica nota positiva per me sono i pochi punti (non so più citare quali) in cui davvero l'autrice accende l'interesse nel lettore; Laura diventa una persona reale, si ha davvero la swnsazione che si possa scoprire qualcosa di nuovo e rivelatorio su di lei. Ma poi nulla di nuovo, tutte cose che si possono facilmente dedurre dalla serie, più i dettagli "inutili" che ci stanno bene solo perché è un diario.

Purtroppo non lo consiglio, poi ad altri potrebbe pure piacere.