Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 14 di 14

Discussione: Le decisioni della Giustizia possono essere "ingiuste"?

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2336
    Thanks Thanks Given 
    44
    Thanks Thanks Received 
    191
    Thanked in
    116 Posts

    Predefinito Le decisioni della Giustizia possono essere "ingiuste"?

    Anche se in questo periodo non ho il tempo e neppure la testa per seguire una discussione, ed anche se penso che forse l'argomento su cui voglio aprirla non è dei più semplici ci provo ugualmente perché penso potrebbe venirne fuori un discorso interessante. Per farla breve cosa ne pensate della questione sollevata dalla Cassazione sul diritto di Totò Riina ad avere una morte dignitosa?

    Io francamente sono shoccata. Non metto in discussione che abbia diritto ad essere curato, lasciarlo morire sarebbe comportarsi malvagiamente proprio come lui ha sempre fatto. Ma non capisco perché le cure debbano avvenire fuori dal carcere. Non stiamo parlando di un soggetto "innocuo" stiamo parlando di qualcuno che lanciava minacce fino a quattro anni fa, qualcuno ancora "ascoltato" e "considerato" in certi ambienti, almeno io penso. Non è un rischio troppo grosso allentare il carcere duro? Non perché pensi che possa scappare, ma solo perché potrebbe essere interpretato come un "cedimento" dello Stato, un indebolimento...

    Voi cosa ne pensate?
    Ultima modifica di bouvard; 06-09-2017 alle 01:03 PM.

  2. The Following 2 Users Say Thank You to bouvard For This Useful Post:


  3. #2
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1651
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    172
    Thanks Thanks Received 
    214
    Thanked in
    131 Posts

    Predefinito

    Non sapevo nemmeno che fosse ammalato. Ma se lo è, e gravemente, che lo curino in carcere, per quanto possibile.
    Se non ci sono le attrezzature necessarie allora non saprei che dire. Dovrei riflettere e pensare ad una strategia su come condurlo segretamente in una clinica per le analisi e le varie terapie necessarie. Ma lui non merita questo, cioè non merita il mio tempo per studiare la cosa...

  4. The Following User Says Thank You to c0c0timb0 For This Useful Post:


  5. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2152
    Thanks Thanks Given 
    236
    Thanks Thanks Received 
    251
    Thanked in
    147 Posts

    Predefinito

    Non so valutare se e in che misura Riina sia solo un povero vecchio in punto di morte o possa essere ancora influente e dunque pericoloso.
    Perchè questo è il punto dirimente.

    Quanto alla Giustizia non giusta .... beh, qui se ne potrebbe parlare per giorni interi.

    La Giustizia può essere non giusta in due modi:
    - quando utilizza mezzi e strumenti di indagine 'illegali' (succede, vi assicuro, ne ho testimonianze dirette) cercando e costruendo notizie di reato, invece che indagando su notizie di reato. Di norma queste ingiustizie vengono sanate almeno in Cassazione, se non in Appello, perchè il 1° grado di giudizio....(lasciamo perdere) dopo però che danno mediatico ed economico è ormai irrecuperabile per il malcapitato
    - quando i giudici interpretano leggi che lasciano spazio ad interpretazioni: qui però entriamo nel campo del diritto puro e dobbiamo fidarci. Qui il 'secondo me non è giusto' non vale più, anche perchè la Cassazione (ed in casi di disaccordo le Sezioni Unite della Cassazione) sono i migliori interpreti che possiamo avere

  6. #4
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    3012
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    581
    Thanks Thanks Received 
    715
    Thanked in
    365 Posts

    Predefinito

    Solitamente tento di non farmi prendere dall'emotività delle cose. Cerco di essere il più razionale possibile, quando mi riesce.

    Qua non mi riesce.

    Riina l'analfabeta, che non ha mai collaborato con la giustizia, che ha continuato a minacciare di morte magistrati e collaboratori da dietro le sbarre, che ha ordinato le esecuzioni di Falcone, Borsellino e scorta, deve morire in carcere.

  7. The Following User Says Thank You to Zingaro di Macondo For This Useful Post:


  8. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2152
    Thanks Thanks Given 
    236
    Thanks Thanks Received 
    251
    Thanked in
    147 Posts

    Predefinito

    Comunque nel caso in oggetto la Cassazione ha contestato la decisione del tribunale del Riesame anche e soprattutto nelle motivazioni dell'ordinanza, più che nel merito della decisione.

    http://www.rainews.it/dl/rainews/art...07fff9ab5.html

  9. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Ferrara (provincia)
    Messaggi
    895
    Thanks Thanks Given 
    246
    Thanks Thanks Received 
    190
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da malafi Vedi messaggio
    Comunque nel caso in oggetto la Cassazione ha contestato la decisione del tribunale del Riesame anche e soprattutto nelle motivazioni dell'ordinanza, più che nel merito della decisione.

    http://www.rainews.it/dl/rainews/art...07fff9ab5.html
    Si hai ragione. Ma così si genera una grande confusione.

  10. #7
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2152
    Thanks Thanks Given 
    236
    Thanks Thanks Received 
    251
    Thanked in
    147 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Grantenca Vedi messaggio
    Si hai ragione. Ma così si genera una grande confusione.
    La confusione la fanno gli organi di stampa che stressano il concetto che fa notizia (la cassazione afferma che Riina ha diritto ad una morte dignitosa) e non quello che forse è più importante (il Tribunale non ha accertato le condizioni di poter ospitare un letto adeguato nella cella).

  11. #8
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2336
    Thanks Thanks Given 
    44
    Thanks Thanks Received 
    191
    Thanked in
    116 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da malafi Vedi messaggio
    Qui il 'secondo me non è giusto' non vale più,
    Ho virgolettato "ingiuste" proprio perché volevo dare a questa parola un senso più ampio e non parlare solo di "ingiustizie" relative alla forma o ad un vizio di procedura. Volevo che includesse anche quella emotività a cui fa riferimento Zingaro.
    Qui non siamo dei giuristi (o almeno io non ho questa formazione di studi) e valutando "emotivamente" sicuramente potremmo scrivere cose sbagliate, ma mi chiedo se in certe situazioni-limite - come penso sia questa - non abbia diritto anche l’emotività ad essere considerata?
    Situazione-limite perché non stiamo parlando di una persona che ha ucciso (o fatto uccidere) una sola volta, ma di una persona che è stata dietro per decenni alle più gravi stragi mafiose commesse in Italia.
    Stiamo parlando di una persona che non ha avuto pietà neppure davanti ad un ragazzino facendolo morire di una morte atroce. Allora mi chiedo perché lui – in base a quale “umanità” - abbia invece diritto ad una morte dignitosa?
    Solo perché la Giustizia non può cedere alla vendetta? Perché occhio per occhio dente per dente è un comportamento incivile che esclude per sua natura la Giustizia? Sono d'accordo, ma penso anche che fra il tutto ed il niente ci siano delle vie di mezzo.
    Riina in quanto persona ha diritto alle cure mediche questo non si discute, ma in quanto criminale penso che quelle cure le debba ricevere in carcere. Se la stanza che lo ospita adesso non è adatta non si può trovare una stanza adatta? Ho letto attentamente il link che hai postato e le parole di Rita della Chiesa (che può star simpatica o meno, ma questo è un altro discorso) non sono diverse da quelle che ho sentito l'altro giorno dal fratello di Borsellino in tv: ai loro parenti è stato negato il diritto ad una morte dignitosa, e a negargli questo diritto è stato proprio Totò Riina.
    Penso che la Giustizia non dovrebbe mai dimenticarsi di quelle persone che per essa sono morte. Non è passato neppure un mese da quando si sono commemorati i 25 anni della strage di Capaci, Riina è ancora tra noi… altri no...Forse un po' di rispetto se lo meritano. E soprattutto lo merita il modo atroce, disumano in cui sono morti. Ripeto le mie considerazioni sono dettate di “pancia” e sicuramente sono influenzate dall’emotività, ma penso che in quella "interpretazione del diritto" di cui parli anche tu forse ci dovrebbe essere un margine anche per tutto questo

  12. The Following 3 Users Say Thank You to bouvard For This Useful Post:


  13. #9
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    3012
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    581
    Thanks Thanks Received 
    715
    Thanked in
    365 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bouvard Vedi messaggio
    Ho virgolettato "ingiuste" proprio perché volevo dare a questa parola un senso più ampio e non parlare solo di "ingiustizie" relative alla forma o ad un vizio di procedura. Volevo che includesse anche quella emotività a cui fa riferimento Zingaro.
    Qui non siamo dei giuristi (o almeno io non ho questa formazione di studi) e valutando "emotivamente" sicuramente potremmo scrivere cose sbagliate, ma mi chiedo se in certe situazioni-limite - come penso sia questa - non abbia diritto anche l’emotività ad essere considerata?
    Situazione-limite perché non stiamo parlando di una persona che ha ucciso (o fatto uccidere) una sola volta, ma di una persona che è stata dietro per decenni alle più gravi stragi mafiose commesse in Italia.
    Stiamo parlando di una persona che non ha avuto pietà neppure davanti ad un ragazzino facendolo morire di una morte atroce. Allora mi chiedo perché lui – in base a quale “umanità” - abbia invece diritto ad una morte dignitosa?
    Solo perché la Giustizia non può cedere alla vendetta? Perché occhio per occhio dente per dente è un comportamento incivile che esclude per sua natura la Giustizia? Sono d'accordo, ma penso anche che fra il tutto ed il niente ci siano delle vie di mezzo.
    Riina in quanto persona ha diritto alle cure mediche questo non si discute, ma in quanto criminale penso che quelle cure le debba ricevere in carcere. Se la stanza che lo ospita adesso non è adatta non si può trovare una stanza adatta? Ho letto attentamente il link che hai postato e le parole di Rita della Chiesa (che può star simpatica o meno, ma questo è un altro discorso) non sono diverse da quelle che ho sentito l'altro giorno dal fratello di Borsellino in tv: ai loro parenti è stato negato il diritto ad una morte dignitosa, e a negargli questo diritto è stato proprio Totò Riina.
    Penso che la Giustizia non dovrebbe mai dimenticarsi di quelle persone che per essa sono morte. Non è passato neppure un mese da quando si sono commemorati i 25 anni della strage di Capaci, Riina è ancora tra noi… altri no...Forse un po' di rispetto se lo meritano. E soprattutto lo merita il modo atroce, disumano in cui sono morti. Ripeto le mie considerazioni sono dettate di “pancia” e sicuramente sono influenzate dall’emotività, ma penso che in quella "interpretazione del diritto" di cui parli anche tu forse ci dovrebbe essere un margine anche per tutto questo
    Sono d'accordissimo.

    Nemmeno io sono un giurista, ma credo che dal punto di vista strettamente legale Riina abbia il diritto ai domiciliari. Non sono sicuro di ciò che dico, ma credo che le cose stiano così.

    Il fatto è che io, in questi casi, divento ignorante come una scarpa.

    Riina deve stare in carcere. Che lo curino lì. E se non lo curano, pazienza.

    Giudizio del tutto personale, tutto emotivo e per niente ragionato.

    Anche se, volendo andare un po' più in là rispetto alla rabbia, credo vada tutto ricondotto alle proporzioni di ciò che un carcerato ha commesso.

    Stiamo parlando di un serial killer tra i più spietati, che ha fatto affari loschi con lo stato e ha ordinato decine di massacri. Non si è nemmeno pentito, come ripeto. Non ha mai collaborato con la giustizia. Ha minacciato di morte magistrati e dintorni dalle aule giudiziarie e dato ordini attraverso parole chiave e mandanti segreti.


    La morte dignitosa, Riina, se la doveva guadagnare in vita.

    E non si tratta di vendetta, secondo me. Vendetta significherebbe fargli ciò che lui ha fatto ad altri. E io non sono per questo. Non sono per "occhio per occhio, dente per dente". Quelle sono cose tribali. Sono per ricondurre tutto alla proporzione. Farlo morire in casa con i suoi familiari significherebbe ridurgli la pena. E non se lo merita. Per cui, che muoia in carcere. Assistito, accudito, lavato, mangiato e bevuto. Ma che muoia lì.

    Falcone e Borsellino erano i gioielli d'Italia.

  14. The Following User Says Thank You to Zingaro di Macondo For This Useful Post:


  15. #10
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2152
    Thanks Thanks Given 
    236
    Thanks Thanks Received 
    251
    Thanked in
    147 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bouvard Vedi messaggio
    Qui non siamo dei giuristi (o almeno io non ho questa formazione di studi) e valutando "emotivamente" sicuramente potremmo scrivere cose sbagliate, ma mi chiedo se in certe situazioni-limite - come penso sia questa - non abbia diritto anche l’emotività ad essere considerata?
    Premesso che neppure io sono un giurista e quel che so è per osmosi rispetto al fatto che lavoro spesso a fianco di giuristi, credo che:
    - se ne vogliamo parlare tra di noi, allora l'emotività ha diritto ad essere considerata
    - in diritto, invece, considerare l'emotività conduce a violazioni dei principi e, spesso, a sentenze ingiuste

    Altrimenti ha ragione chi dice che uccidere uno che ti entra in casa va capito. O che aveva diritto di esistere il delitto d'onore.

    My opinion, of course

  16. The Following 3 Users Say Thank You to malafi For This Useful Post:


  17. #11
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    3012
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    581
    Thanks Thanks Received 
    715
    Thanked in
    365 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da malafi Vedi messaggio
    Premesso che neppure io sono un giurista e quel che so è per osmosi rispetto al fatto che lavoro spesso a fianco di giuristi, credo che:
    - se ne vogliamo parlare tra di noi, allora l'emotività ha diritto ad essere considerata
    - in diritto, invece, considerare l'emotività conduce a violazioni dei principi e, spesso, a sentenze ingiuste

    Altrimenti ha ragione chi dice che uccidere uno che ti entra in casa va capito. O che aveva diritto di esistere il delitto d'onore.

    My opinion, of course

    Certo, ma siamo da capo.

    Come ti ripeto, credo che dal punto di vista strettamente giudiziario ci sia poco da discutere. Riina (penso) ha il diritto di andare ai domiciliari per motivi di salute.

    Ma il nocciolo del 3d non è legale, è emotivo.

    Può essere la Giustizia ingiusta?

    Si, secondo me si. Credo sia legale farlo uscire, ma sarebbe profondamente ingiusto (ingiusto in senso lato).

  18. #12
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2152
    Thanks Thanks Given 
    236
    Thanks Thanks Received 
    251
    Thanked in
    147 Posts

    Predefinito

    si si, la giustizia può essere ingiusta allora.

    pensiamo solo ai tanti episodi di scarcerazioni dovuti a cavilli, o a prescrizioni dovute a lungaggini processuali, ecc....

  19. #13
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    5816
    Thanks Thanks Given 
    1218
    Thanks Thanks Received 
    421
    Thanked in
    252 Posts

    Predefinito

    Per tornare al quesito del 3D, penso che la giustizia , emotivamente, il più delle volte sia profondamente ingiusta, sarebbe ora di smettere di garantire sempre Caino e pensare un pò di più ad Abele.
    Ultima modifica di SALLY; 06-10-2017 alle 12:10 AM.

  20. The Following 2 Users Say Thank You to SALLY For This Useful Post:


  21. #14
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    1878
    Thanks Thanks Given 
    78
    Thanks Thanks Received 
    334
    Thanked in
    201 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da SALLY Vedi messaggio
    Per tornare al quesito del 3D, penso che la giustizia , emotivamente, il più delle volte sia profondamente ingiusta, sarebbe ora di smettere di garantire sempre Caino e pensare un pò di più ad Abele.

    Parole sante cara Sally, dato che hai tirato in ballo due personaggi biblici nell'antico testamento si dice occhio per occhio dente per dente, alla fine la pena che gli hanno assegnato è proporzionata ai reati di cui si è macchiato.
    Non voglio dire di applicare la millenaria legge del taglione che era utilizzata da popolazioni barbare, qualche progresso lo avremo poi fatto in tutto questo tempo dal punto di vista della giustizia, ma nel contempo veder scarcerato una simile belva mi fa proprio schifo; capisco che la cosa è come il cane che si morde la coda ma sinceramente una risposta non riesco a trovarla, sarò cattivo ma sinceramente spero che prenda un colpo prima di riuscire a mettere il naso fuori dal carcere.

  22. The Following User Says Thank You to Tanny For This Useful Post:


Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Lucariello, Zaira - Il genere della "vita" nella Trilogia "In Equilibrio"
    Da ZairaLucariello nel forum Autori emergenti - autori contemporanei
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 12-29-2014, 05:12 PM
  2. Cerco testi che abbiamo come tema "relazioni", "internazionalità", "impegno sociale"
    Da Crissiluna nel forum Sto cercando un libro che parli di...
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 07-18-2012, 02:58 PM
  3. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 12-09-2010, 12:11 PM
  4. Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 05-10-2010, 05:37 PM
  5. Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 10-10-2009, 09:00 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •