Un libro su una delle pi¨ significative poetesse italiane del novecento per me.
La sua vita Ŕ stata breve, donna di una sensibilitÓ profonda, donna che voleva fuggire l'ambiente borghese milanese per rifugiarsi tra le montagne pasturesi.
Non l'ha aiutata l'educazione fortemente maschilista del suo tempo, sia nelle relazioni sentimentali sia nell'affermarsi poeticamente.
Le sue poesie mi colpiscono per il lessico genuino, spontaneo, diretto, la sua vita Ŕ stata segnata dalla passione, da un forte sentire verso tutto ci˛ che la circondava.
Non era una poetessa chiusa nel proprio mondo ma era attiva, amante dello sport, faceva volontariato, in totale sintonia con la natura e di animo gentile.