Tutta la nostalgica vita d'un piccolo porto del Nord. Vita ambiguamente sfaccettata. Partenze, ritorni: donne che aspettano, creature di dolcezza, creature di passione. Sull'OcÚan" un piccolo veliero, viene commesso un delitto: hanno ucciso il capitano in circostanze misteriose. Fra i marinai un ragazzo, giovane, sano, onesto, certamente non simile a tutti gli altri marinai. Tutte le accuse si rivolgono naturalmente verso chi non dovrebbe essere incolpato. Ma il giovane non vuol parlare, rifiuta ogni minima spiegazione: preferisce il carcere. Per far luce sul terribile delitto, il commissario Maigret si reca con la moglie a FÚcamp. Qui, la signora Maigret fa conoscenza con la fidanzata dei marinaio incriminato, aiutandola a superare quei giorni di snervante attesa, mentre Maigret tenta di abbattere il muro di silenzio che trova attorno a sÚ. Quale metodo userÓ il commissario per vincere la sorniona malafede di tutti quei marinai? (quarta di copertina)


Un Maigret d'annata questo "del Convegno dei Terranova, dove viene coinvolta, come spesso accade, la mitica signora Maigret, personaggio tutt'altro di secondo piano nelle storie del commissario, ma sempre relegata al ruolo di casalinga e moglie perfetta, in linea con la mentalitÓ dell'autore. Anche qui il commissario si immerge nell'atmosfera e nell'ambiente dove Ŕ stato commesso il delitto, per scoprirne l'autore e come sempre scoprirÓ aspetti nascosti della natura umana che ne spiegano anche i comportamenti.