Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Premio Campiello 2017

  1. #1
    Logopedista nei sogni
    Data registrazione
    Mar 2017
    Località
    In riva al mare
    Messaggi
    764
    Thanks Thanks Given 
    558
    Thanks Thanks Received 
    360
    Thanked in
    250 Posts

    Predefinito Premio Campiello 2017

    Vince "L'Arminuta" (Einaudi, 133 voti) di Donatella di Pietrantonio.

    Già in coda nella cinquina, la Di Pietrantonio ha scalato il primo posto, stravincendo.
    Di professione dentista («Nei romanzi inserisco sempre un cameo legato alla mia attività»), l’autrice racconta la storia di un’adolescente, riconsegnata come un pacco dalla madre affidataria alla madre naturale.
    Vittima di un doppio abbandono, vita vissuta due volte in due ambienti che stridono e nulla hanno in comune: linguaggio, educazione, svaghi, cibo.
    Eppure L’Arminuta (termine dialettale da tradurre con la «ritornata»), seguendo un percorso accidentato, alla fine ritrova se stessa.
    Complici due fratelli, lo smaliziato Vincenzo e l’impertinente Adriana.
    Al secondo posto Stefano Massini (Qualcosa su Lehman, Mondadori, 99 voti), e a seguire Mauro Covacich (La città interiore, La Nave di Teseo, 25), Alessandra Sarchi (La notte ha la mia voce, Einaudi Stile libero, 13), Laura Pugno (La ragazza selvaggia, Marsilio, 12).

    Ma a Venezia c’è un altro vincitore, quello del Campiello Giovani 2017, Andrea Zancanaro, studente in Medicina.
    Ha avuto la meglio sulle 4 ragazze della cinquina con il racconto "Ognuno ha il suo mostro", «storia eccentrica di un incontro tra due lucidi disagi psichici», sottolinea la giuria dei letterati.

  2. The Following 3 Users Say Thank You to Ondine For This Useful Post:


  3. #2
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2876
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    483
    Thanks Thanks Received 
    609
    Thanked in
    302 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ondine Vedi messaggio
    Vince "L'Arminuta" (Einaudi, 133 voti) di Donatella di Pietrantonio.

    Già in coda nella cinquina, la Di Pietrantonio ha scalato il primo posto, stravincendo.
    Di professione dentista («Nei romanzi inserisco sempre un cameo legato alla mia attività»), l’autrice racconta la storia di un’adolescente, riconsegnata come un pacco dalla madre affidataria alla madre naturale.
    Vittima di un doppio abbandono, vita vissuta due volte in due ambienti che stridono e nulla hanno in comune: linguaggio, educazione, svaghi, cibo.
    Eppure L’Arminuta (termine dialettale da tradurre con la «ritornata»), seguendo un percorso accidentato, alla fine ritrova se stessa.
    Complici due fratelli, lo smaliziato Vincenzo e l’impertinente Adriana.
    Al secondo posto Stefano Massini (Qualcosa su Lehman, Mondadori, 99 voti), e a seguire Mauro Covacich (La città interiore, La Nave di Teseo, 25), Alessandra Sarchi (La notte ha la mia voce, Einaudi Stile libero, 13), Laura Pugno (La ragazza selvaggia, Marsilio, 12).

    Ma a Venezia c’è un altro vincitore, quello del Campiello Giovani 2017, Andrea Zancanaro, studente in Medicina.
    Ha avuto la meglio sulle 4 ragazze della cinquina con il racconto "Ognuno ha il suo mostro", «storia eccentrica di un incontro tra due lucidi disagi psichici», sottolinea la giuria dei letterati.
    Ne hai letto qualcuno? Io nessuno.

  4. #3
    Logopedista nei sogni
    Data registrazione
    Mar 2017
    Località
    In riva al mare
    Messaggi
    764
    Thanks Thanks Given 
    558
    Thanks Thanks Received 
    360
    Thanked in
    250 Posts

    Predefinito

    No, nessuno ma, senza conoscere le trame, a sensazione vorrei leggere "Ognuno ha il suo mostro".

  5. #4
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1644
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    169
    Thanks Thanks Received 
    209
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ondine Vedi messaggio
    No, nessuno ma, senza conoscere le trame, a sensazione vorrei leggere "Ognuno ha il suo mostro".
    Pure a me dà la sensazione di una storia interessante. Della serie un buon titolo ti spinge avanti di qualche posto nella pole position...

  6. #5
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13819
    Thanks Thanks Given 
    771
    Thanks Thanks Received 
    544
    Thanked in
    401 Posts

    Predefinito

    Darida mi aveva nominato il libro della vincitrice e me l'aveva consigliato (ma credo che quando lei l'ha letto ancora non avesse vinto il premio ), a lei è piaciuto... aspettiamo che passi di qui per dirci di più .

    Io conosco solo Covacich, dovrei aver letto anche qualche suo racconto.

  7. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6016
    Thanks Thanks Given 
    150
    Thanks Thanks Received 
    230
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio
    Darida mi aveva nominato il libro della vincitrice e me l'aveva consigliato (ma credo che quando lei l'ha letto ancora non avesse vinto il premio ), a lei è piaciuto... aspettiamo che passi di qui per dirci di più .

    Io conosco solo Covacich, dovrei aver letto anche qualche suo racconto.
    Sì l'ho nominato in tempi non sospetti a parte gli scherzi non seguo nessun tipo di concorso gara o premiazione...vorrei ma non lo faccio
    Mi è piaciuto molto perché è ben scritto davvero piacevole da leggere. la storia mi ha commosso e divertito e ho adorato il personaggio di Adriana la sorellina minore. Questo romanzo mi ha fatto fare pace, fin che dura, con i contemporanei

  8. #7

    Predefinito

    L'ho letto in aprile grazie al passaparola, straordinario, non riuscivo a staccarmi. È un romanzo intenso, sorprendente, costruito sul dolore della perdita, che affronta in modo profondo la complessità dei rapporti familiari e lo sradicamento di un'adolescente. Mi ha colpito la grande forza con cui l'Arminuta, orfana di due madri viventi, affronta il mondo che crolla sulle sue spalle. Silenziosamente combatte, non si piega al destino, ma tenta di salvare insieme a sè anche la sorella. Unite diventano invincibili. La speranza viene dai più giovani e indifesi, mentre gli adulti appaiono vittime rassegnate del degrado.

    L'intensità della narrazione è pari alla bravura stilistica della scrittrice, che racconta la silenziosa ricerca di una verità inspiegabile con parole scabre, asciutte, con frasi spezzate, aspre e pungenti. Un linguaggio essenziale, duro come dura era la vita per una famiglia povera nell'Abruzzo degli anni 70. Una scrittura sintetica, affilata e tagliente come una lama, che trasmette emozioni e sogni infranti, parla di figli e genitori, di incontri e di abbandoni, con equilibrio e dignità.

    "Mia sorella. Come un fiore improbabile, cresciuto su un piccolo grumo di terra attaccato alla roccia. Da lei ho imparato la resistenza. Ora ci somigliano di meno nei tratti, ma è lo stesso il senso che troviamo in questo essere gettate nel mondo."

    «Ero l'Arminuta, la ritornata. Parlavo un'altra lingua e non sapevo piú a chi appartenere. La parola mamma si era annidata nella mia gola come un rospo.Oggi davvero ignoro che luogo sia una madre.Mi manca come può mancare la salute, un riparo, una certezza».

  9. The Following User Says Thank You to qweedy For This Useful Post:


Discussioni simili

  1. Premio Campiello 2015
    Da alessandra nel forum Salotto letterario
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 09-17-2015, 05:56 PM
  2. Premio Campiello 2012
    Da Baldassarre Embriaco nel forum Salotto letterario
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 11-29-2012, 04:47 PM
  3. Premio Campiello 2011
    Da Baldassarre Embriaco nel forum Salotto letterario
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 09-05-2011, 04:50 PM
  4. Premio Campiello 2010
    Da Baldassarre Embriaco nel forum Salotto letterario
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 05-22-2010, 02:28 PM
  5. Premio Campiello
    Da gio84 nel forum Salotto letterario
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 01-23-2010, 03:01 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •