Un romanzo molto carino adatto a tutte le età. Il protagonista è Pietro un ragazzino di 10 anni con la passione per il calcio ed in particolare per l’Inter,vive a Roccaventusa ed è da lì che tutto ha inizio con l’arrivo del suo mito Iaki e la realizzazione dei suoi sogni a Milano. Un romanzo leggero e divertente che fa scoprire il vero animo del tifoso di calcio (in generale)di quello che ama ogni singola cosa di questo sport nobile di spirito,ma che molto spesso…anzi sempre…viene degradato e rovinato per colpa di chi non è capace ad apprezzarlo e sbaglia insultando e distruggendo gli stadi dando sfogo al lato peggiore dell’uomo…ovvero il tifoso razzista,maleducato,aggressivo,che usa un linguaggio scurrile e non ama questo sport in modo rispetto,ma che lo sfrutta come forma di sfogo personale. Da grande farò il calciatore è un mondo diverso dove il calcio viene visto dagli occhi di un ragazzino che ama questo sport in modo puro e convive pacificamente e felicemente con ogni sua sfacettatura,non mancano i dubbi e la tristezza soprattutto quando capita l’infortunio,la separazione da casa ed il viaggio verso una nuova città…un’avventura sportiva da leggere.