Il volume è rivolto a tutti gli operatori che, a vario titolo, lavorano nei servizi sociali a contatto con le persone in difficoltà: assistenti sociali, psicologi, educatori professionali, animatori, terapisti, ecc. Contrariamente ai tradizionali manuali di metodologia, non presenta metodi o tecniche per migliorare le prestazioni "sugli" utenti, quanto piuttosto indicazioni, regole ed esercizi specifici per gli operatori perché riescano ad affrontare il lavoro in una maniera più costruttiva e utile anche per se stessi. Il volume spiega in particolare come imparare a gestire positivamente il tempo e lo stress. Le professioni sociali sono quelle più a rischio di burn-out, vale a dire di logoramento degli operatori che le praticano.

Il sottotitolo recita: Come vincere il burn out e rendere gratificante il mio lavoro. E' un'opera interessante per chi lavora nel sociale, molto "americana" nell'impostazione, ma offre spunti utili ed esercizi che comunque spingono all'essere attivi. La consiglio a colleghi di qualsiasi servizio alla persona essi operano, per mantenere negli anni gli stimoli e la capacità di vivere il proprio lavoro con competenza ed entusiasmo.