"Dalle guarnigioni sparse nella giungla amazzonica, affogata nella sua umida e sensuale calura, giunge un grido d'allarme: la truppa si abbandona allo stupro. Gli alti comandi decidono di rimediare istituendo un servizio di "soddisfazione della carne": le visitatrici, discrete presenze finanziate dall'esercito. Il capitano Pantaleon, scrupoloso esecutore di ordini, è incaricato della missione. E il servizio delle visitatrici diventa il congegno più efficiente di tutto l'esercito peruviano."

Questo libro brillante e divertente, uscito nel 1973, divenuto un film nel 1975 e pubblicato in Italia nel 1987, è ambientato in Amazzonia, dove sono stanziati i soldati peruviani. Il progetto di dotare l’esercito di un servizio di prostituzione (appunto, le visitatrici) per limitare gli stupri dei militari nei villaggi viene affidato al super ligio capitano Pantoja, il quale si trasferisce con la moglie e la madre ad Iquitos. Pantoja prende tutto estremamente sul serio come suo solito e da vero militare e, a testa bassa, organizza un servizio sempre più efficiente con strumenti e reclutamenti che crescono continuamente.
Un romanzo godibilissimo, che con frizzante ironia evidenzia le ipocrisie dell'esercito e delle istituzioni religiose, della morale. Geniale, spassoso, esilarante, con lieve malinconia e intelligente ironia si sviluppa in modo incalzante e imprevedibile.