Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Enrico Mattei. L'uomo che guardava al futuro

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Capitani, Giorgio- Enrico Mattei. L'uomo che guardava al futuro

  1. #1
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6816
    Thanks Thanks Given 
    40
    Thanks Thanks Received 
    72
    Thanked in
    55 Posts

    Predefinito Capitani, Giorgio- Enrico Mattei. L'uomo che guardava al futuro

    Milano, anni '30. Enrico Mattei viene dalla provincia marchigiana. Dalla sua ha l'irrequietezza, la voglia di crescere, la capacità di sorprendere e di realizzare quello che vuole. A quindici anni operaio, a vent'anni direttore di fabbrica, a 25 anni ha appena messo in piedi la sua prima fabbrica quando conosce Greta, ballerina austriaca di cui si innamora perdutamente. Decide di sposarla andando contro il parere della famiglia. Ma lo scoppio della guerra muta il corso della sua esistenza. Dall'incontro con La Pira e un gruppo di antifascisti cattolici, Mattei capisce che quello che sta facendo per il suo paese non basta e decide di coinvolgersi nella Resistenza. Con la sua straordinaria intraprendenza riorganizza le fila dei partigiani bianchi, di cui diventa ben presto un capo. Finita la guerra, Mattei vorrebbe continuare a lavorare per la ricostruzione del paese, ma gli viene affidato un incarico all'apparenza di poco conto: liquidare l'Agip, un carrozzone pieno di debiti. Insospettito dalle offerte di acquisto di diverse multinazionali, Mattei si rende conto del valore dell'azienda e si oppone alla sua vendita, violando così la tacita intesa tra il governo e gli alleati. Le risorse italiane non vanno svendute, in gioco c'è il benessere del paese............ (Mymovies)


    Un pezzo di storia d'Italia, un mistero ancora non risolto.
    Mi ha messo tristezza questo film, non tanto per la fine di Mattei, quanto per il nostro passato, nostalgia di un tempo in cui n italia ci si rimboccava le maniche,e si produceva davvero...
    Bravo Massimo Ghini, non mi è piaciuta la Belvedere

    "se in questo paese siamo in grado di fare automobili,dobbiamo essere in grado anche di fare la benzina"
    Ultima modifica di isola74; 11-08-2017 alle 10:34 AM.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Simenon, Georges - L'uomo che guardava passare i treni
    Da RosaT. nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 01-02-2017, 05:13 PM
  2. Affinati, Eraldo - L'uomo del futuro
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-06-2016, 07:25 PM
  3. Oltre l'uomo di Giorgio Tricarico sull'Unione sarda
    Da Giorgia1973 nel forum Salotto letterario
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 04-30-2016, 09:45 AM
  4. Faletti, Giorgio - La ragazza che guardava l'acqua
    Da bludemon nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 01-07-2016, 02:48 PM
  5. Diritti, Giorgio - L'Uomo che verrà
    Da danilo87 nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 04-24-2015, 01:52 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •