Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

The store

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Patterson, James - The store

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    717
    Thanks Thanks Given 
    1400
    Thanks Thanks Received 
    596
    Thanked in
    355 Posts

    Predefinito Patterson, James - The store

    Jacob e Megan diventano parte integrante dell’immenso organismo di The Store. The Store non è solo «un» negozio on line. È «il» negozio on line, dominatore assoluto del mercato… The Store ha tutto e può consegnare tutto, grazie all’utilizzo di droni. The Store riesce addirittura ad anticipare le esigenze dei consumatori. Li conosce bene, anzi troppo bene. The Store è un forziere pieno di desiderabili oggetti, e di terribili segreti… E per tenerli celati The Store è disposto a tutto.

    James Patterson, a quattro mani con Richard DiLallo, ha immaginato, e creato un 2020, che, per tanti aspetti, sembra già qui, un anno ormai alle porte, molto simile al nostro contesto storico, ma con qualche dettaglio inquietante in più, in cui tutte le caratteristiche del nostro presente sono portate all'estremo.
    Jacob Brandeis e la moglie Megan sono scrittori. I due si fanno assumere in un centro di distribuzione dell’azienda con l’intento di scrivere un libro che ne sveli i lati oscuri. Si trasferiscono quindi coi figli in una piccola cittadina dove vivono solo dipendenti dello Store, il classico incubo dall’aspetto scintillante. Vogliono infiltrarsi nel meccanismo contorto di The Store per realizzare il libro della vita, concentrandosi sui segreti che hanno aiutato a costruire e rendere celebre il colosso dell’e-commerce. Da un giorno all’altro, coniugi e figli si trasferiscono nella fintissima cittadina del Nebraska per iniziare una vita degna del Grande Fratello. Supervisionati costantemente da droni e videocamere, a New Burg la privacy è stata lasciata da parte così come l’autonomia e la spontaneità. “PAROLA D’ORDINE: TRANQUILLITÀ”, campeggia ovunque nel magazzino. Il confine tra consumatori e cittadini svanisce: The Store inizia col soddisfare ogni tuo desiderio d’acquisto e poi diventa un’entità globale che si prenda cura di te, ti garantisce benessere, mira alla tua felicità. Era tutto perfetto, ordinato e spaventoso. Non è difficile vedere in The Store un riferimento ad Amazon.

    Non mi è piaciuto granchè, certo è leggibile, ma mi aspettavo MOLTO di più. L'ho trovato molto scontato, per niente originale, è il romanzo distopico più brutto che abbia mai letto. Non è da paragonare a 1984 di Orwell, quello è un altro pianeta!

    ‘The Store rende tutto così semplice che uscire di casa non serve più’. Si fermò per un momento e poi, con una risata, aggiunse: ‘Be, no, una volta mi è capitato: stavo giocando a Pokémon GO!’

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Non rinunciare mai
    Data registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    105
    Thanks Thanks Given 
    74
    Thanks Thanks Received 
    44
    Thanked in
    25 Posts

    Predefinito

    Premetto che questo è il mio primo romanzo distopico, e so da me che non è affatto il più consigliabile per introdursi al genere.
    Credo che la pecca peggiore del romanzo sia stata la narrazione in prima persona. Intendiamoci, io adoro lo stile di Patterson e collaboratori, che anche questa volta sono riusciti a dare alla storia una scorrevolezza e piacevolezza nel leggere che solo pochi autori mi provocano; però, per il tipo di impronta che ha voluto dare alla trama nel finale, le introspezioni a partire da un po’ più di metà della storia, a conti fatti sono risultate poco credibili. È riuscito comunque a sorprendere me che sono una neofita e farmi rivalutare il finale, però una narrazione in terza persona o un punto di vista non del protagonista sarebbero stati più coerenti quando poi tutti i nodi vengono al pettine.
    Invece mi è piaciuta molto tutta la parte introduttiva in cui la famiglia protagonista fa i conti con questo maxi negozio che controlla tutto e tutti in maniera molto inquietante, è stata descritta bene e in più di un’occasione ho pensato che fra qualche secolo potrebbero davvero finire così le cose.
    In sostanza e facendo una media di quanto scritto sopra, do al libro una sufficienza piena, che però non va oltre e apprezzo decisamente più l’autore come scrittore di polizieschi. Merito a The store di avermi comunque fatto riflettere e scoprire un genere che sicuramente approfondirò in futuro.

  • The Following User Says Thank You to LettriceBlu For This Useful Post:



  • Discussioni simili

    1. Patterson, James - Ultima mossa
      Da Blueberry nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 01-21-2018, 04:53 PM
    2. Patterson, James - Seconda chance
      Da Cold Deep nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 07-17-2013, 10:32 PM
    3. Patterson, James - Mastermind
      Da Blueberry nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 07-17-2013, 10:13 PM
    4. Patterson, James - Come una tempesta
      Da Ambra nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 07-17-2013, 10:10 PM
    5. Patterson, James - Il Collezionista
      Da Blueberry nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 12
      Ultimo messaggio: 09-27-2012, 08:50 AM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •