Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Belgravia

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Fellowes, Julian - Belgravia

  1. #1
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1091
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    425
    Thanks Thanks Received 
    344
    Thanked in
    224 Posts

    Predefinito Fellowes, Julian - Belgravia

    Nel giugno del 1815, Bruxelles appare 'en fête', con le affollate bancarelle nei mercati e le carrozze aperte pitturate a colori vivaci. Nessuno immagina
    che l'imperatore Napoleone sia in marcia, pronto ad accamparsi sul limitare della città da un momento all'altro. La diciottenne Sophia Trenchard, tipica
    bellezza inglese bionda dagli occhi azzurri, non ha alcun interesse per le questioni belliche; i suoi pensieri sono rivolti a Lord Edmund Bellasis, erede
    di una delle famiglie più importanti della Gran Bretagna, che le ha appena procurato gli inviti per il ballo della duchessa di Richmond. La guerra ha alterato
    gli schemi, permettendo di tralasciare le solite regole, e l'ambiziosa Sophia è intenzionata a non lasciarsi sfuggire questa occasione, insperata per una
    ragazza con i suoi natali. Suo padre, James Trenchard, è "il Mago", un abile commerciante che fornisce pane e birra ai soldati. Partito da una bancarella
    a Covent Garden, grazie a un vero talento per gli affari, ha compiuto una vertiginosa scalata sociale, spinto dall'insopprimibile desiderio di appartenere
    al bel mondo. Anne, la moglie di James, sembra essere l'unica della famiglia Trenchard ad aver conservato un po' di buon senso e a ostacolare l'unione
    tra la figlia e Edmund Bellasis. Durante il ballo un aiutante di campo irrompe nella sala recando con sé una missiva. Le truppe francesi hanno oltrepassato il confine e gli ufficiali inglesi, le uniformi da gala ancora indosso, vengono richiamati ai propri reggimenti. Le sale piene di fiori, tanto
    profumate ed eleganti a inizio serata, diventano teatro di strazianti scene di commiato, compreso quello tra Sophia e Lord Bellasis, ignari della piega
    che sta per prendere la loro vita. Venticinque anni dopo i Trenchard, tornati in Inghilterra, vivono a Belgravia, un quartiere di nuova costruzione edificato
    da James, che ha fatto fortuna nel campo dell’edilizia. Non lontano da loro sorge la dimora dei conti di Brockenhurst, i genitori di Edmund Bellasis. Le
    due famiglie appaiono tanto distanti per estrazione sociale quanto unite da un segreto diventato oggetto di un curioso interesse nei salotti londinesi,
    scatenando i pettegolezzi della servitù e mettendo in moto una catena di eventi non privi di colpi di scena e rivelazioni. Con uno stile impeccabile, tra
    personaggi irresistibili e descrizioni magistrali, Fellowes – già autore dell’acclamato Downton Abbey – ha scritto un romanzo che, con sagacia e ironia,
    affronta le tensioni tra le nuove famiglie benestanti e la vecchia aristocrazia nell’Inghilterra vittoriana.

    La quarta di copertina riassume molto bene il punto di partenza di questa storia che si dipana nella Londra vittoriana di metà Ottocento, in cui le differenze di classe, che ai nostri occhi potrebbero apparire inezie incomprensibili, erano tenute oltremodo in considerazione. E’ fondamentalmente questo il tema portante del libro: la figlia di un mercante arrampicatore sociale e costruttore di case ebbe l’ardire di intrattenersi con l’erede di un’importante famiglia nobile e venticinque anni dopo vengono a galla trame e segreti di quell’unione e di quel periodo.
    Questi eventi danno origine a nuovi intrighi, macchinazioni, pettegolezzi, supposizioni sbagliate e piccole vendette che vedono al centro un inconsapevole giovane commerciante con il talento per gli affari, Charles Pope. Chi è questo giovane che attira l’interesse di tanti variegati personaggi? Questa è la domanda cruciale che permette al bravissimo Julian Fellowes di condurci in un intricato dedalo di vicende che sarà difficile ed affascinante districare. Dopo un inizio non esattamente avvincente che farebbe pensare ad un romanzetto senza infamia e senza lode, la lettura migliora e ci si ritrova a seguire con interesse le vicende dei personaggi.
    Più che di un romanzo storico, si tratta di un romanzo di ambientazione storica, che unisce le ambientazioni tipiche della classe medioalta della società londinese ottocentesca e uno stile svecchiato e – essendo stato scritto oggi - privo dell’ampollosità tipica dei romanzi scritti in quel periodo. Tutto questo rende “Belgravia” un libro apprezzabilissimo: ben inteso, è ben lungi dall’essere un capolavoro, ma è comunque una lettura leggera e molto gradevole in cui si trova un po’ di tutto, dall’amore alla differenza di classe, dall’ambientazione già pregevole di per sé ad un accenno di colonialismo, da una saga familiare ad uno spaccato del mondo e del vissuto di una Londra diversa da quella che conosciamo oggi. Per tirare le somme, quindi, una lettura consigliata a chi cerchi un libro leggero ma non banale ed ami le ambientazioni ottocentesche. Se poi avete visto Downton Abbey ci ritroverete molto in queste pagine: sebbene ambientato un po’ più indietro nel tempo, “Belgravia” nasce proprio dalla penna dello stesso sceneggiatore, quindi se la serie vi era piaciuta non potrete non apprezzare questo libro.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Barnes, Julian - Il senso di una fine
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 05-01-2018, 08:57 PM
  2. Jarold, Julian - Una notte con la regina
    Da Meri nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 05-21-2017, 12:06 PM
  3. Schnabel,Julian -Basquiat
    Da Monica nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 09-16-2014, 08:20 PM
  4. Barbour, Julian - La fine del tempo
    Da Enriquez nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-31-2014, 07:05 PM
  5. Schnabel, Julian - Lo scafandro e la farfalla
    Da Blueberry nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 01-26-2011, 11:01 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •