Libro molto intenso, che vinse il premio Strega negli anni '90.
La protagonista, Chiara, racconta in prima persona la sua vita, tra passato e presente, cercando di andare indietro nel tempo, per trovare la causa di ciò che l'ha resa com'è.
E così incontriamo la sua famiglia, madre, padre, zie, tutti personaggi delineati in maniera molto efficace, e attraverso i suoi ricordi assistiamo anche all'evolversi dei destini di tutti loro, che inevitabilmente si intrecciano.
A me è piaciuto molto, delinea una figura di donna che sembra essersi già arresa al suo "passaggio in ombra" su questa terra, ma che forse ha ancora dentro un po' di forza e la cerca nella sua mente e nel suo vissuto.
La scrittura è lineare e asciutta. Da leggere.