Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Ferdydurke

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Gombrowicz, Witold - Ferdydurke

  1. #1
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    20091
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    376
    Thanks Thanks Received 
    1141
    Thanked in
    743 Posts

    Predefinito Gombrowicz, Witold - Ferdydurke

    Witold Gombrowicz presenta la sua feroce satira dell'infantilismo contemporaneo: la storia di un trentenne che una mattina, come in un incubo, si ritrova sbalzato in una classe scolastica, attorniato da una banda di ex adulti rimbambocciti. All'inizio si ribella, ma poi si accorge che essere di nuovo un ragazzino non è poi tanto male…

    Romanzo complesso sia nella forma surreale in cui è scritto sia nei contenuti che attraversano i campi della filosofia e della psicologia, in modo tale che la società di cui parlava l'autore in quegli anni venisse messa alla berlina sui due aspetti centrali cari a Gombrowicz: l'infantilismo umano e l'ossessione della forma che condiziona l'agire dell'uomo. Nulla è autentico nelle relazioni perché esclusivamente determinata dalla forma e dal condizionamento reciproco tra gli esseri umani al rispetto di essa. Come nulla è completo nell'uomo perché incapace di maturità, quindi consapevolezza, fermandosi ad un infantilismo che lo porta a non prendere nulla sul serio, a nbon impegnarsi, a desiderare tutto senza per questo prendersi le responsabilità, ad un gioco continuo senza costrutto. Critica feroce di un autore ancora oggi poco compreso e ancor meno letto.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    Witold Gombrowicz presenta la sua feroce satira dell'infantilismo contemporaneo: la storia di un trentenne che una mattina, come in un incubo, si ritrova sbalzato in una classe scolastica, attorniato da una banda di ex adulti rimbambocciti. All'inizio si ribella, ma poi si accorge che essere di nuovo un ragazzino non è poi tanto male…

    Romanzo complesso sia nella forma surreale in cui è scritto sia nei contenuti che attraversano i campi della filosofia e della psicologia, in modo tale che la società di cui parlava l'autore in quegli anni venisse messa alla berlina sui due aspetti centrali cari a Gombrowicz: l'infantilismo umano e l'ossessione della forma che condiziona l'agire dell'uomo. Nulla è autentico nelle relazioni perché esclusivamente determinata dalla forma e dal condizionamento reciproco tra gli esseri umani al rispetto di essa. Come nulla è completo nell'uomo perché incapace di maturità, quindi consapevolezza, fermandosi ad un infantilismo che lo porta a non prendere nulla sul serio, a nbon impegnarsi, a desiderare tutto senza per questo prendersi le responsabilità, ad un gioco continuo senza costrutto. Critica feroce di un autore ancora oggi poco compreso e ancor meno letto.
    Poco letto e è un peccato perchè è un capolavoro..


  • Discussioni simili

    1. Gombrowicz, Witold - Pornografia
      Da elisa nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 01-26-2017, 01:33 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •