Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Diario di un maestro di Vittorio De Seta

  1. #1
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    19834
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    348
    Thanks Thanks Received 
    1052
    Thanked in
    675 Posts

    Predefinito Diario di un maestro di Vittorio De Seta

    Sceneggiato televisivo trasmesso in quattro puntate trasmesso dalla Rai nel 1973 e tratto dal libro autobiografico di Albino Bernardini Un anno a Pietralata.

    Ho visto la Prima puntata dove il maestro è interpretato dall'attore teatrale Bruno Cirino, che ha una fisicità pasoliniana. Tratta proprio di un maestro in una scuola dei sobborghi Roma, tra baracche e casermoni, dove si trova ad insegnare ad un gruppo di ragazzi ripetenti, problematici, assenti perché lavorano. Sono ragazzi abbandonati a se stessi dalle famiglie e dalle istituzioni, comprese quelle scolastiche, considerati irrecuperabili, tanto che la classe del maestro è una classe di "risulta" ossia formata solo dai più turbolenti e dai ripetenti delle altre classi. Ma il maestro non ci sta e inventa nuovi metodi per coinvolgerli, li va a cercare a casa e parla con i loro famigliari, passa del tempo con loro nelle borgate.

    Capolavoro del genere documentario italiano di Vittorio De Seta è il maestro indiscusso. Solo gli insegnati sono attori protagonisti, i ragazzi e gli altri interpreti sono dei "borgatari". Opera che andrebbe vista per capire da dove partiamo e quanta strada abbiamo fatta e per prendere anche consapevolezza che probabilmente ancora tanta ce ne sarà da fare.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    19834
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    348
    Thanks Thanks Received 
    1052
    Thanked in
    675 Posts

    Predefinito

    Vista la seconda parte dove si capisce meglio quali sono i metodi educativi del maestro che si ispirano alla Pedagogia popolare del francese Celestin Freinet e che in Italia si convoglia nel Movimento di Cooperazione educativa sorto negli anni 50 e di cui faceva parte il maestro a cui si è ispirato lo sceneggiato.
    Guardando la seconda puntata sembra d crescere insieme alla classe e si comincia a conoscere gli alunni e la loro situazione personale e sociale. Situazione di forte abbandono e di emarginazione, ragazzi di borgata con un futuro in riformatorio per poi approdare al carcere e a una vita di espedienti. Il maestro non solo li ascolta ma li fa lavorare e cooperare insieme raggiungendo risultati insperati.

  • #3
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    19834
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    348
    Thanks Thanks Received 
    1052
    Thanked in
    675 Posts

    Predefinito

    Vista la terza parte dove la demolizione di alcune baracche fatiscenti sono lo spunto per ragionare sulle abitazioni dei ragazzi della classe. Tutto viene fatto conj il metodo cooperativo, lavorando in piccoli gruppi e coinvolgendo tutta la classe. Bruno Cirino è un maestro credibile.

  • #4
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    19834
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    348
    Thanks Thanks Received 
    1052
    Thanked in
    675 Posts

    Predefinito

    Vista la quarta ed ultima parte di questo sceneggiato che affronta in modo esemplare i problemi della scuola, che sono ancora quelli attuali in molti casi, cosa insegna la scuola? dà nozioni oppure offre strumenti per l'apprendimento? Pur avendo raggiunto notevoli risultati con la classe il maestro la lascia dopo un duro scontro con il direttore. Ma alla fine tornerà per rivedere i suoi ragazzi a cui lui tanto ha dato e dai quali ha tanto ricevuto.


  • Discussioni simili

    1. Shi, Yang Shi - Cuore di seta
      Da estersable88 nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 12-27-2017, 11:55 AM
    2. Baricco, Alessandro - Seta
      Da Poirot nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 72
      Ultimo messaggio: 09-05-2016, 02:46 PM
    3. De Seta, Vittorio - Hong Kong, città di profughi
      Da elisa nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 08-07-2015, 12:01 PM
    4. Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 05-19-2015, 10:24 PM
    5. De Seta, Vittorio - Banditi a Orgosolo
      Da elisa nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 11-02-2014, 09:49 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •