Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Pellegrino sul mare

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Lagerkvist, Par Fabian - Pellegrino sul mare

Hybrid View

Messaggio precedente Messaggio precedente   Messaggio successivo Messaggio successivo
  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2495
    Thanks Thanks Given 
    121
    Thanks Thanks Received 
    371
    Thanked in
    205 Posts

    Predefinito Lagerkvist, Par Fabian - Pellegrino sul mare

    E’ il secondo libro di Lagerkvist che leggo e devo ammettere che mi è piaciuto meno di Barabba. O meglio l’ho capito meno. Per carità la storia in sé l’ho capita, è talmente semplice e scritta in modo così scorrevole che non si ha alcuna difficoltà a leggerla e capirla. Il problema è piuttosto il significato che si nasconde dietro questa storia.
    Un uomo - Tobias - vuol fare un pellegrinaggio in Terra Santa, le ragioni di questo suo viaggio però non le sapremo mai. Invece di imbarcarsi sulla nave che porta i pellegrini però finisce con l’imbarcarsi su una nave di pirati e così conosce Giovanni. Tra i due nasce uno strano legame e Giovanni finisce con il raccontargli la storia della sua vita, di come sia finito da prete a pirata per colpa di una donna…
    Belle le considerazioni di Giovanni sul mare, io l’ho visto come una metafora della vita, ma questa è una mia interpretazione e non so se corrisponde a quanto Lagerkvist aveva in mente. Mi ha lasciato più perplessa invece la storia d’amore di Giovanni, confesso che talvolta l’ho trovata assurda e non poche volte ho pensato che la donna fosse in effetti una pazza. La scoperta del medaglione vuoto senza alcuna immagine d’altronde ha avvalorato questi miei dubbi.
    Ma ovviamente il racconto di Giovanni è una metafora e la ricerca “del vero amore” è la ricerca di Dio. E qui le mie capacità di capire a fondo questo libro si sono arenate, d’altronde la brevità stessa del libro e la scrittura stringata di Lagerkvist non aiutano.
    Conclusione pur non essendo un Capolavoro questo libro è interessante…anche se meno di Barabba!

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Lagerkvist, Pär - Barabba
    Da risus nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 01-29-2018, 06:46 PM
  2. Bielinsky, Fabian - Nove regine
    Da elisa nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-15-2015, 09:34 AM
  3. Pellegrino, Carmen - Cade la terra
    Da catoate nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-08-2015, 04:43 PM
  4. Lagerkvist, Pär - Il nano
    Da fernycip nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-11-2012, 08:38 PM
  5. Perez,Fabian-artista argentino
    Da shvets olga nel forum Tutto Bellezza e tutto Cultura
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-29-2009, 09:05 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •