Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 La frontiera

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Leogrande, Alessandro - La frontiera

  1. #1
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1558
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    861
    Thanks Thanks Received 
    698
    Thanked in
    444 Posts

    Predefinito Leogrande, Alessandro - La frontiera

    C’è una linea immaginaria eppure realissima, una ferita non chiusa, un luogo di tutti e di nessuno di cui ognuno, invisibilmente, è parte: è la frontiera
    che separa e insieme unisce il Nord del mondo, democratico, liberale e civilizzato, e il Sud, povero, morso dalla guerra, arretrato e antidemocratico.
    È sul margine di questa frontiera che si gioca il Grande gioco del mondo contemporaneo. Questa soglia è inafferrabile, indefinibile, non-materiale: la
    scrittura vi si avvicina per approssimazioni, tentativi, muovendosi nell’inesplorato, là dove si consumano le migrazioni e i respingimenti, là dove si
    combatte per vivere o per morire. Leogrande ci porta a bordo delle navi dell’operazione Mare Nostrum e pesca le parole dai fondali marini in cui stanno
    incastrate e nascoste. Ci porta a conoscere trafficanti e baby-scafisti, insieme alle storie dei sopravvissuti ai naufragi del Mediterraneo al largo di
    Lampedusa; ricostruisce la storia degli eritrei, popolo tra i popoli forzati alla migrazione da una feroce dittatura, causata anche dal colonialismo italiano;
    ci racconta l’altra frontiera, quella greca, quella di Alba Dorata e di Patrasso, e poi l’altra ancora, quella dei Balcani; ci introduce in una Libia esplosa
    e devastata, ci fa entrare dentro i Cie italiani e i loro soprusi, nella violenza della periferia romana e in quella nascosta nelle nostre anime: così
    si dà parola all’innominabile buco nero in cui ogni giorno sprofondano il diritto comunitario e le nostre coscienze. Quanta sofferenza. Quanto caos. Quanta
    indifferenza. Da qualche parte nel futuro, i nostri discendenti si chiederanno come abbiamo potuto lasciare che tutto ciò accadesse. Quella parola indica
    una linea lunga chilometri e spessa anni. Un solco che attraversa la materia e il tempo, le notti e i giorni, le generazioni e le stesse voci che ne parlano,
    si inseguono, si accavallano, si contraddicono, si comprimono, si dilatano. È la frontiera.


    In questi giorni in cui l'odio tracima incontrastato, consiglio caldamente la lettura di questo libro. E' un saggio sobrio, profondo, lucido, sconvolgente. Abbiamo tutti bisogno di letture come questa, per non dimenticare mai che, qualunque cosa ci dicano, qualunque cosa accada, siamo e restiamo tutti esseri umani.

  2. The Following 4 Users Say Thank You to estersable88 For This Useful Post:


  3. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Feb 2013
    Località
    Bologna
    Messaggi
    208
    Thanks Thanks Given 
    37
    Thanks Thanks Received 
    46
    Thanked in
    30 Posts

    Predefinito "La Frontiera corre sempre nel mezzo".

    Da tempo, nel mese di Gennaio, mese in cui si celebra la Giornata della Memoria, leggo qualcosa di attinente. Negli anni però ho allargato la mia visione di Giornata della Memoria, per cui mi dedico a libri che parlino di grandi tragedie umane e storiche, di stragi e massacri frutto del male, dell'ignoranza e delle dittature, avvenuti in giro per il mondo.
    E ci sono centinaia di pagine nere, nerissime che riguardano il Nostro Novecento.
    Quest'anno ho deciso di leggere Frontiera, di Alessandro Leogrande, scrittore tarantino, morto prematuramente a soli quarant'anni. Ho scelto questo libro inchiesta perchè, aldilà dell'umana compassione che provo nel vedere quei barconi, sento anche l'urgenza di capire in maniera approfondita questo fenomeno.
    Non avrei potuto fare scelta migliore.

    "Ad apparirci spesso incomprensibili sono i frammenti di Storia, gli sconquassi sociali, le fratture globali che avvolgono le motivazioni individuali, fino a stritolarle. Incomprensibili perchè provengono letteralmente da un altro mondo. Credo che sia questo il motivo per cui è difficile comprendere il popolo dei barconi che giunge sulle coste europee".

    Ed ancora:
    "C'è qualcosa che manca. Possiamo acnhe ricostruire tutte le fasi del naufragio, fare il conto dei vivi e dei morti, raccontare le loro storie. Ma c'è sempre qualcosa che manca. Manca il contesto. Più riduciamo il popolo del peschereccio affondato al rango di vittime, più allontaniamo il contesto".

    Leogrande non è solo un giornalista che racconta, che analizza, che approfondisce, è un giornalista che si/ci pone delle domande:
    "Fino a che punto è lecito scavare, porre e porsi domande, interrogare i superstiti? Qual è il punto esatto in cui il dovere della memoria sconfina nella morbosità? Come scansare il rischio di dire il già detto, di scivolare nella reiterazione delle tragedie che, viste da una certa distanza, come dalla costa in mezzo ai bagnanti, possono apparire tutte uguali? Come farsi testimone dell'unicità di ogni ferita?".

    Grazie Leogrande, per avermi fatto riflettere.

  • The Following User Says Thank You to IreneElle For This Useful Post:



  • Discussioni simili

    1. Baricco, Alessandro
      Da senzasangue nel forum Autori
      Risposte: 33
      Ultimo messaggio: 11-10-2014, 09:04 PM
    2. Baricco, Alessandro - City
      Da sweepsy nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 16
      Ultimo messaggio: 08-10-2014, 11:31 AM
    3. Sepulveda, Luis - La frontiera scomparsa
      Da Meri nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 04-05-2013, 05:47 PM
    4. L'Europa oltre confine: la letteratura di frontiera
      Da elisa nel forum Salotto letterario
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 09-24-2010, 12:56 PM
    5. Manzoni, Alessandro
      Da Chicca nel forum Autori
      Risposte: 51
      Ultimo messaggio: 03-09-2009, 11:12 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •