Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Il taglio del bosco

Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Cassola, Carlo – Il taglio del bosco

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Treviso
    Messaggi
    998
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Cassola, Carlo – Il taglio del bosco

    Questo racconto lungo, che da’ il titolo all’omonima raccolta, è considerato dai critici il migliore di Cassola. Racconta una stagione di lavoro di cinque boscaioli toscani. L’autore aderisce intimamente alla vita di questi uomini, soffermandosi sui particolari del lavoro e soprattutto sui loro caratteri e pensieri. Proprio questa capacità si scavare a fondo nelle loro psicologie (in particolare quella del protagonista Guglielmo), di mostrare senza pudori le loro sofferenze di ogni giorno, gli egoismi, le loro idee sulla vita, è il grande pregio di questo racconto. La storia, per la mancanza di grandi avvenimenti, può senz’altro non piacere ad una prima lettura, ma col tempo si rimane affascinati dall’umanissima “verità” dei personaggi.

  2. #2
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18781
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    229
    Thanks Thanks Received 
    615
    Thanked in
    362 Posts

    Predefinito

    Bello Il taglio del bosco! Intenso ma scorrevole nella lettura, l'ho amato molto e lo consiglio per chi vuole conoscere questo grande scrittore

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    5735
    Thanks Thanks Given 
    1106
    Thanks Thanks Received 
    378
    Thanked in
    228 Posts

    Predefinito

    Finito oggi,bello,il linguaggio è chiaro e scorrevole,molti dialoghi e riflessioni che però non ne rallentano il ritmo.

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Ferrara (provincia)
    Messaggi
    862
    Thanks Thanks Given 
    225
    Thanks Thanks Received 
    171
    Thanked in
    108 Posts

    Predefinito

    E' il primo libro che leggo di questo scrittore toscano. E' un lungo racconto di una stagione di taglio della legna nei boschi dell'appennino. Protagonisti sono "i tagliatori" che per circa 6 mesi vivono in montagna per il loro lavoro, lontani dalle famiglie. Sono i loro discorsi quotidiani che "fanno" il libro, unitamente al paesaggio boschivo che fa da sfondo. La gente è semplice, senza grande istruzione, ma i discorsi solo all'apparenza sono "semplici", Sono i discorsi della vita quotidiana di ognuno di noi. C'è chi fa il lavoro per passione, chi per necessità, ognuno fa le sue riflessioni, ha i suoi problemi e, qualcuno, qualche sogno. L'unico che col lavoro veramente si realizza è, paradossalmente, il più infelice, perché la vita gli ha riservato un dolore incommensurabile che, per quanto si sforzi di toglierselo dalla mente, non gli dà tregua, e arriva perfino a invidiare la misera esistenza di qualche suo compagno...
    Penso che leggerò qualcos'altro di questo scrittore.

  5. The Following 2 Users Say Thank You to Grantenca For This Useful Post:


  6. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    4324
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    713
    Thanks Thanks Received 
    437
    Thanked in
    294 Posts

    Predefinito

    L'ho ketto di recente e mi è parso una specie di 'studio d'ambiente'; atmosfere, personaggi, situazione sono rese benissimo, ma non c'è nessuno svolgimento, nessuna meta verso la quale tendere. È uno spaccato, ben scritto, di vita vera. Forse questo è il suo pregio, ma a me è sembrato mancasse qualcosa.

Discussioni simili

  1. Cassola, Carlo - La ragazza di Bube
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 33
    Ultimo messaggio: 12-01-2016, 05:22 PM
  2. Mastrocola, Paola - Una barca nel bosco
    Da Mrs. Rog nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 01-06-2012, 11:26 PM
  3. Bosco, Federica - L'amore non fa per me
    Da Ambra nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-03-2007, 11:12 AM
  4. Paasilinna, Arto - Il Bosco delle Volpi
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 09-05-2007, 03:27 PM
  5. "Due strade divergevano in un bosco dorato, ed io ....
    Da vanni nel forum Salotto letterario
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 05-17-2007, 06:11 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •