Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Labirinto di morte

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Dick, Philip - Labirinto di morte

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    903
    Thanks Thanks Given 
    1757
    Thanks Thanks Received 
    761
    Thanked in
    462 Posts

    Predefinito Dick, Philip - Labirinto di morte

    "Quattordici persone, nevrotiche e alienate nel loro rapporto con il lavoro e con il mondo esterno, decidono di lasciare una Terra disumana e oppressiva e di partire per il pianeta Delmak-O.
    Per Ben Tallchief, dopo una vita fallimentare, sembra aprirsi un futuro di euforica comunione con gli altri; e così è anche per Seth Morley, insoddisfatto del suo lavoro. Ma all’improvviso il satellite delle comunicazioni viene distrutto e i quattordici umani si ritrovano da soli sul pianeta, in un crescendo di misteri, terrore e morte. La realtà oggettiva vacilla, e l’intero paesaggio sembra solo un inganno dei sensi, un fondale di cartapesta dove gli uomini si agitano come marionette mosse a caso da una divinità folle e imperscrutabile."

    Scritto nel 1968, in questo romanzo Dick elabora un sistema religioso ad-hoc, dove più divinità (forse parte della stessa divinità), il Distruttore, l’Intercessore, il Demiurgo, Colui-Che-Cammina-In-Terra, prendono parte agli eventi improbabili che accadono ai vari protagonisti. Sogno o realtà in un mondo cupo e misterioso, dove si dibattono personaggi egocentrici, vittime delle loro ossessioni e delle loro paure, mossi da una inspiegabile follia. Le vicende storiche del Sessantotto oltre al disgregarsi della vita affettiva dell’autore, piantato anche dalla quarta moglie e sprofondato nel baratro della tossicodipendenza, potrebbero spiegare un'atmosfera così cupa e disperata. Ma nel finale un cenno di speranza rimane.

    Secondo alcuni, A Maze of Death (che nelle intenzioni di Dick si sarebbe dovuto chiamare The Name of the Game is Death), è un'opera minore e l'ispirazione potrebbe provenire da Dieci piccoli indiani di Agatha Christie.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Dick, Philip K. - Ubik
    Da fenicemidian nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 10-26-2015, 01:10 PM
  2. Consiglio sui libri di Philip K. Dick
    Da cri5topher nel forum Sto cercando un libro che parli di...
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 06-09-2012, 07:40 PM
  3. Saggi su Gadda e su Philip K. Dick
    Da irene nel forum Sto cercando un libro che parli di...
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 05-15-2012, 05:11 PM
  4. Dick, Philip K. - La città sostituita
    Da Cold Deep nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 02-27-2011, 02:22 PM
  5. Dick, Philip K. - I Simulacri
    Da mazzimiliano nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 04-12-2009, 02:36 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •