Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Un divorzio tardivo

Mostra risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Yehoshua, Abraham B. - Un divorzio tardivo

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2518
    Thanks Thanks Given 
    126
    Thanks Thanks Received 
    403
    Thanked in
    223 Posts

    Predefinito Yehoshua, Abraham B. - Un divorzio tardivo

    Il sessantaseienne Yehudà Kaminka torna dall’America in Israele per divorziare dalla moglie chiusa in un ospedale psichiatrico da quando ha cercato di ucciderlo. Questo libro mi ha ricordato molto nella semplicità della trama e nella complessità dello stile narrativo Mentre morivo di Faulkner (però un po’ più semplice da leggere!).
    Un divorzio tardivo è innanzitutto un romanzo corale con più voci narranti, ognuna con una sua peculiarità stilistica – flusso di coscienza, dialogo ad una sola voce – e ognuna con un diverso punto di vista. E proprio queste scelte stilistiche di Yehoshua costringono il lettore ad un ruolo “attivo”.
    Sia perché proprio come in Faulkner i personaggi ci vengono presentati un po’ alla volta e all’inizio di ogni capitolo il lettore deve capire a chi appartenga la nuova voce narrante (tranquilli nel giro di una massimo due pagine si riesce sempre a capirlo).
    Sia perché per la prima volta proprio in questo libro Yehoshua usa l’escamotage del “dialogo ad una sola voce”. A differenza di un dialogo normale in cui si ascoltano due voci, nel dialogo ad una sola voce lo scrittore scrive solo la parte della voce narrante, mentre risposte, obiezioni e domande dell’interlocutore il lettore deve ricostruirsele da sé. E devo dire che proprio questo capitolo è quello che ho preferito, per la sua maggiore fluidità e scorrevolezza.
    Ma Un divorzio tardivo di contro alla semplicità della trama è anche un romanzo complesso nei contenuti, proprio come sono complessi i rapporti fra le persone nella vita. Tra padri e figli, tra marito e moglie. Rapporti fatti di silenzi, parole non dette, rancori, pregiudizi, bugie, paure. Soprattutto paure che ognuno cerca di esorcizzare a modo suo.
    Consigliatissimo

  2. The Following User Says Thank You to bouvard For This Useful Post:


  3. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    14805
    Thanks Thanks Given 
    1263
    Thanks Thanks Received 
    1037
    Thanked in
    728 Posts

    Predefinito

    Se ricordo bene questo è stato il primo libro che ho letto di Yehoshua, o almeno il primo che ho comprato (e di ciò sono sicura) circa 25 anni fa, quindi prima dei miei 18 anni. Ricordo però bene le difficoltà iniziali per seguire il filo del discorso dato che lo stile di scrittura è come quello di Saramago, cioè con pochissima punteggiatura e a me questa cosa di solito destabilizza. Quindi molto probabilmente ne avrò letto prima un altro e poi, avendolo apprezzato, ho riprovato con questo traendone soddisfazione (Anobii me l'ha confermato con le sue 4 stelle) ed anche l'età maggiore avrà fatto sì che abbia potuto godere meglio della storia che però purtroppo ora non rammento più .

  • #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5128
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    1478
    Thanks Thanks Received 
    860
    Thanked in
    575 Posts

    Predefinito

    Letto anche io moltissimi anni fa, ne ho un ottimo ricordo, mi aveva affascinato, ero rimasta incantata dalla scelta della narrazione a più voci e dalla indagine dei diversi personaggi.
    Ricordo un senso di confusione nel finale. Che non avevo capito


  • Discussioni simili

    1. Yehoshua, Abraham B. - L'amante
      Da pokypoky nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 13
      Ultimo messaggio: 05-11-2018, 10:45 PM
    2. Yehoshua, Abraham - Fuoco amico
      Da velmez nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 11-23-2017, 03:52 PM
    3. Yehoshua, Abraham - Il signor Mani
      Da ayuthaya nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 03-23-2016, 12:50 PM
    4. Yehoshua, Abraham B. - La comparsa
      Da Jessamine nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 02-19-2016, 07:01 PM
    5. Yehoshua, Abraham B. - La scena perduta
      Da anna5876 nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 01-04-2013, 04:33 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •