Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

L'Insostenibile Leggerezza dell'Essere

Pagina 5 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
Mostra risultati da 61 a 75 di 82

Discussione: Kundera, Milan - L'Insostenibile Leggerezza dell'Essere

  1. #61
    Cat Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Provincia di Milano
    Messaggi
    2031
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Condivido il fatto che sia il caso di riflettere su tutti questi pensieri, per analizzare sè stessi e gli altri... ma non condivido affatto la visione sulla monogamia .
    Ho partecipato e compreso i pensieri ed i dubbi di Tomas, ma non mi ha convinta per nulla... anzi, mi ha solo confermato che per me stessa quel modo di vivere le cose è sbagliato, mi ha solo fatto capire che ci sono al mondo persone che lo vivono così, ma non ha cambiato nulla in me.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #62
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    Kanyakumari
    Messaggi
    2276
    Thanks Thanks Given 
    4
    Thanks Thanks Received 
    14
    Thanked in
    13 Posts

    Predefinito

    L'ho finito guisto 2 giorni fa... e credo che non avrei potuto scegliere un momento migliore per leggerlo!!

    mi è piaciuto all'inverosimile, ma credo che per leggerlo si debba essere nella giusta predisposizione d'animo...
    concordo con molte delle sue tesi che credo tocchino un'ironia davvero squisita: è poetico, fine ed intelligente! sono giorni che lo cito in ogni conversazione con i miei amici... credo che correrò in biblioteca a comprare tutti gli altri suoi libri!

    5/5!

  • #63
    blonde member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Mantova
    Messaggi
    81
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da velmez Vedi messaggio
    L'ho finito guisto 2 giorni fa... e credo che non avrei potuto scegliere un momento migliore per leggerlo!!

    mi è piaciuto all'inverosimile, ma credo che per leggerlo si debba essere nella giusta predisposizione d'animo...
    concordo con molte delle sue tesi che credo tocchino un'ironia davvero squisita: è poetico, fine ed intelligente! sono giorni che lo cito in ogni conversazione con i miei amici... credo che correrò in biblioteca a comprare tutti gli altri suoi libri!

    5/5!
    hai fatto un commento che rispecchia in pieno quello che avrei detto io. Mi associo. Libro fantastico, ti rimane dentro.

  • #64

    Predefinito molto bello

    Mi manca l'ultimo capitolo o poco più e lo sto gustando pagina a pagina. Non mi hanno colpito le vicende, certo assolutamente originali e interessanti. Da sempre mi colpisce il gusto, lo stile.
    E' il primo romanzo di Kundera che leggo e mi ha colpito da subito il suo modo di citare la cultura classica, con una semplicità e un'arguzia unica.
    Nel week end mi è capitato sotto mano "La lentezza", purtroppo ora sono presa dalla tesi e la vedo dura buttarmi nei libri come vorrei. Difficile comunque resistere alla tentazione.

  • #65

    Predefinito

    Betseller anomalo. Di insostenibile romanticismo. Quell'insopportabile che si va a cercare appositamente. Anni fa la sua lettura non mi aveva colpita, forse era troppo presto ed io troppo ingenua. Chi può dirlo? Ad ogni modo, un romanzo bello denso. Un'emozione unica e coinvolgente. Sembrerebbe una storiella da niente, ma solo se lo si legge distrattamente (il che sarebbe un peccato). Quante volte abbiamo vissuto situazioni di quel tipo? Magari non tutte in prima persona, ma semplicemente guardando un film o ascoltando una canzone. O forse le abbiamo sognate e basta. Kundera invita a riflettere su queste situazioni, con eleganza, ma anche con complicità. Dalle pagine spuntano frasi che non ci sia aspetta, certe perle che rimangono impresse nella mente neanche le avessimo pensate noi. A tratti si ha il dubbio che certe frasi siano lì apposta per essere trascritte per non essere dimenticate. Una sorta di poco velato autocompiacimento, si direbbe. Ma che importa!? Ho riempito le sue pagine di orecchie. Il tema della "bellezza" viene reso in maniera incantevole, così come tutto il capitolo a proposito delle "frasi fraintese". Che dire poi della capacità di dare un nome alle sensazioni più comuni, ma prive di definizione? Un mago. Un illusionista, forse. L'ultimo terzo di libro è decisamente meno scorrevole e, a tratti, una lettura non propriamente facile, alcune riflessioni appaiono piuttosto confusionarie, così come il rapporto causa-effetto che regola il binomio episodio-speculazione spesso risulta alquanto forzato. E il capitolo finale fa soffrire. Vietata la lettura a chi ama gli animali.
    Ultima modifica di Pasifae; 07-06-2011 alle 08:18 AM.

  • #66
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    Kanyakumari
    Messaggi
    2276
    Thanks Thanks Given 
    4
    Thanks Thanks Received 
    14
    Thanked in
    13 Posts

    Predefinito

    a me gli ultimi capitoli sono quelli che i sono piaciuti di più...

  • #67
    ~ Patrizia ~
    Guest

    Predefinito

    L'ossimoro contenuto nel titolo si spiega magistralmente in ogni pagina di questo libro meraviglioso.
    Denso, profondo, filosofico.
    Sa frugarti nell'anima e costringerti a riflettere.

    5/5

  • #68
    Junior Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Località
    Bg
    Messaggi
    9
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    La prima volta che l'ho letto non mi era piaciuto granchè anzi ho proprio pensato che era un gran cavolata.. (chiedo venia) l'ho riletto un annetto fa e devo dire che il mio giudizio è cambiato drasticamente: è un libro meraviglioso, ricco di spunti di riflessione.. come è già stato scritto bellissimo e toccante il capitolo dedicato alla morte del cane karenin, che mi ha doppiamente commosso poichè la mia amata cagnolina era morta da poco..
    Non so spiegarmi diversamente questo mio drastico cambio di opinione se non con la constatazione che come c'è il giusto tempo per ogni cosa c'è anche il giusto tempo anche per i libri e per quando devono essere letti..

  • #69
    Member
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    IMPERIA
    Messaggi
    91
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    sono alle ultimissime pagine, e per me che amo smisuratamente gli animali, è sofferenza

    purtroppo, pur rendendomi conto che mi trovo davanti ad un'opera non da poco,......non è il mio libro

    scritto in maniera ineccepibile, Kundera riesce a spiegare con una chiarezza incredibile ogni singola frase del libro. Ma , per me, le parti filosofiche sono ....troppo filosofiche

    mi rendo conto che non avendo studiato filosofia, mi manca qualcosa nella lettuara di questo romanzo/saggio e leggere solo la parte romanzata, per la trama in se stessa, non ha senso

    credo anche che serva essere predisposti mentalmente, e io ho sicuramente sbagliato periodo..............forse lo rileggerò un giorno

  • #70
    Moderator
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    Como
    Messaggi
    2583
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    5
    Thanked in
    5 Posts

    Predefinito

    lo devo assolutamente rileggere..so che mi aveva fatto nascere tantissime riflessioni e mi aveva "stordito" per due o tre giorni.
    ma ora...ricordo solo vagamente la trama...
    credo sia un romanzo da leggere e rileggere in diversi momenti della vita..

  • #71
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    717
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Sarò fuori dal coro, ma a me questo mi ha fatto veramente innervosire O.o
    Ho rinunciato dopo un centinaio di pagine con la promessa di ripassarci. Ma tutte le volte che l'ho sfogliato ho sempre deciso di rimandare a oltranza.
    Mi innervosiva troppo il modo in cui il narratore usava i personaggi per dimostrare delle teorie. "Se Tomas si comporta così è perché blablabla". Mi dava veramente fastidio questa cosa.
    Sospendo il giudizio sul libro in sé e provo in futuro ad andare oltre il mio limite: riuscirò a sopportare il narratore

  • #72
    Together for ever
    Data registrazione
    Jun 2011
    Località
    zanzaratown
    Messaggi
    2307
    Thanks Thanks Given 
    614
    Thanks Thanks Received 
    304
    Thanked in
    175 Posts

    Predefinito

    E' il libro di Kundera che mi è piaciuto maggiormente.Mi ha scatenato molte emozioni.
    Ho visto anche il film che mi é piaciuto e confesso che il DVD lo riguardo ogni tanto.

  • #73
    Member
    Data registrazione
    Jul 2012
    Località
    toscana
    Messaggi
    72
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    E' il capolavoro di Kundera, scritto magistralmente.

  • #74
    Scrittore & Vulca-Mod
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Sarzana La Spezia
    Messaggi
    4224
    Thanks Thanks Given 
    45
    Thanks Thanks Received 
    67
    Thanked in
    27 Posts

    Predefinito Possibili spoilers

    Complessivamente una lettura impegnata per i contenuti e la cornice storico-sociale, ma al tempo stesso leggera grazie allo stile e alla tecnica narrativa. La decisione di spezzare i capitoli in paragrafi lunghi è ancora più funzionale alla scorrevolezza. Per il resto è innegabile che Milan abbia un talento notevole nel caratterizzare il lato psicologico e introspettivo dei 4 protagonisti (personaggio meglio riuscito Tereza) e nel delineare la complessità delle dinamiche sentimentali (com'è triboloso l'amore!, è questo che esclamavo tra me e me quando interrompevo la lettura).
    Ho apprezzato anche le parti più filosofeggianti in cui Milan fa trapelare tra le righe la sua opinione mettendola in bocca alla voce narrante (su tutte da segnalare quella esilarante sulla mexxa e più in generale quelle teologico-esistenziali).
    L'unica parte che ho trovato lenta è quella chiamata "Dizionario delle parole fraintese", che contrappone le figure di Franz e Sabina; non mi è piaciuta, mi sembrava fredda, buttata lì.
    Invece mi ha fatto commuovere il capitolo sul cane Karenin e soprattutto il momento dell'eutanasia e sepoltura.
    In breve, una lettura piacevole, scorrevole e pregna. Per palati fini.
    voto 3,5/5

  • #75
    Senior Member
    Data registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    2885
    Thanks Thanks Given 
    185
    Thanks Thanks Received 
    343
    Thanked in
    166 Posts

    Predefinito

    Che dire, ho apprezzato veramente tanto questo romanzo.
    Era la seconda volta che mi avvicinavo a Kundera, e credo che sia entrato nella cerchia dei miei autori preferiti.
    Quello che più ho apprezzato è il contrasto fra uno stile semplice, diretto e scorrevole, e un contenuto, ricco di riflessioni semi filosofiche. Le vicende dei protagonisti sono fonte di spunti per riflessioni sulla condizione umana, e mi è piaciuto davvero molto questo alternare narrativa a riflessioni più o meno personali.
    Ci sono stati momenti in cui avrei voluto fermarmi, sottolineare qualche frase e poi trascrivermela da qualche parte. Poi mi sono sempre fermata, perché mi sono resa conto che qualche citazione non basta, senza tutto il contesto, il complesso costruito fra riflessioni e personaggi.
    Un bel romanzo, che entra sicuramente nella lista dei libri "da rileggere".

  • Pagina 5 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. Kundera, Milan - La lentezza
      Da non_so_dove_volare nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 10
      Ultimo messaggio: 04-17-2014, 04:52 PM
    2. Kundera, Milan - L'immortalità
      Da polly nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 6
      Ultimo messaggio: 06-18-2012, 03:45 PM
    3. Kundera, Milan
      Da Darkay nel forum Autori
      Risposte: 36
      Ultimo messaggio: 10-21-2010, 07:12 PM
    4. Kundera, Milan - L'identità
      Da non_so_dove_volare nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 4
      Ultimo messaggio: 10-20-2009, 08:11 PM
    5. Kundera, Milan - L'Insostenibile Leggerezza dell'essere
      Da Darkay nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 5
      Ultimo messaggio: 11-27-2007, 01:45 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •