Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

L'Insostenibile Leggerezza dell'Essere

Mostra risultati da 1 a 15 di 82

Discussione: Kundera, Milan - L'Insostenibile Leggerezza dell'Essere

Thread visitati

Messaggio precedente Messaggio precedente   Messaggio successivo Messaggio successivo
  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Apr 2005
    Località
    Romagna
    Messaggi
    215
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito Kundera, Milan - L'Insostenibile Leggerezza dell'Essere

    Tomàs è un chirurgo che ha nella vita due grandi passioni: il suo lavoro e le donne. A queste dedica tutto se stesso, senza dubbi o intime lacerazioni. "L'uomo vive ogni cosa subito per la prima volta, senza preparazioni. Come un attore che entra in scena senza aver mai provato. Ma che valore può avere la vita se la prima volta è già la vita stessa?" Tomàs conosce Tereza che, innamorata di lui, gli si offre con dedizione totale. Si amano, si sposano, si posseggono, ma in modo, per entrambi, diverso: Tereza è divorata dalla gelosia e dal desiderio di possesso totale, pur sapendo che Tomàs, tradendola spesso, le è sempre fedele. Dalla Cecoslovacchia, invasa dai Russi, sono costretti a fuggire, ma Tereza non resiste a lungo. "Chi vive all'estero cammina su un filo teso in alto nel vuoto senza la rete di protezione offerta dalla propria terra dove ci sono la famiglia, i colleghi, gli amici, dove ci si può facilmente far capire nella lingua che si conosce dall'infanzia. A Praga Tereza dipendeva da Tomàs soltanto nelle cose del cuore. Qui dipende da lui in tutto. Se lui l'abbandonasse, che ne sarebbe di lei? Deve dunque passare tutta la vita con la paura di perderlo?"
    Tereza torna e Tomàs la segue: a Praga conducono adesso una vita da operai improvvisati, tra carri armati e polizia segreta. Lui fa il lavavetri e lei lavora in un bar.

    Mi piaceva come titolo, ma dopo letto, ho cambiato idea. Ci incontreremo dopo, nella discussione. Mi sono fermata all'inizio, per non svelare troppo.

    M
    Ultima modifica di elisa; 03-02-2009 alle 04:38 PM. Motivo: correzione caratteri

  2. The Following User Says Thank You to Minnie For This Useful Post:


  3. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Kundera, Milan - La lentezza
    Da non_so_dove_volare nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 04-17-2014, 04:52 PM
  2. Kundera, Milan - L'immortalità
    Da polly nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 06-18-2012, 03:45 PM
  3. Kundera, Milan
    Da Darkay nel forum Autori
    Risposte: 36
    Ultimo messaggio: 10-21-2010, 07:12 PM
  4. Kundera, Milan - L'identità
    Da non_so_dove_volare nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 10-20-2009, 08:11 PM
  5. Kundera, Milan - L'Insostenibile Leggerezza dell'essere
    Da Darkay nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 11-27-2007, 01:45 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •