Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 24

Discussione: 230° MG - Il giardino dei Finzi-Contini di G. Bassani

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5265
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    1630
    Thanks Thanks Received 
    977
    Thanked in
    643 Posts

    Predefinito 230° MG - Il giardino dei Finzi-Contini di G. Bassani

    Volevamo essere il primo minigruppo del 2019... ed eccoci qua!

    Augurando a tutti un 2019 pieno di soddisfazioni, estersable88 ed io abbiamo scelto di iniziare in bellezza, in compagnia de "Il giardino dei Finzi-Contini" di Bassani.

    Come sempre, chi volesse unirsi è il benvenuto.

    Io stasera devo smaltire lo spumante, perciò inizierò a leggere da domani
    ....cioè, da stamattina...

  2. The Following User Says Thank You to Spilla For This Useful Post:


  3. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1427
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    719
    Thanks Thanks Received 
    592
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Presente! Buon anno a te Spilla e a tutti voi. Io comincerò a leggere Bassani stasera. Complice una nottataccia mi sono svegliata presto e non ho resistito: ho cominciato anche "La fine è il mio inizio" di Terzani, che però è breve.
    Bene, buona lettura e buon minigruppo!

  • #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5265
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    1630
    Thanks Thanks Received 
    977
    Thanked in
    643 Posts

    Predefinito

    Eccomi!
    Buon anno, Rossella!
    So che tu sei stravelocissima, perciò cercherò di leggere tutte le sere almeno una mezzoretta, non vorrei tenere aperto qui per un mese, mentre tu in due giorni avrai finito

    Oggi ho iniziato.
    Stasera cerco di portarmi un po' avanti, tu prenditi per Terzani tutto il tempo che vuoi, tanto mi supererai di sicuro

  • The Following User Says Thank You to Spilla For This Useful Post:


  • #4
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1427
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    719
    Thanks Thanks Received 
    592
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito Incipit-prologo

    Da molti anni desideravo scrivere dei Finzi-Contini – di Micòl e di Alberto, del professor Ermanno e della signora Olga -, e di quanti altri abitavano o come me frequentavano la casa di corso Ercole I d’Este, a Ferrara, poco prima che scoppiasse la guerra. Ma l’impulso, la spinta a farlo veramente, li ebbi soltanto un anno fa, una domenica d’aprile del 1957. Fu durante una delle solite gite di fine settimana.Distribuiti in una decina d’amici su due automobili, ci eravamo avviati lungo l’Aurelia subito dopo pranzo, senza una meta precisa. A qualche chilometro da Santa Marinella, attirati dalle torri di un castello medioevale che erano spuntate all’improvviso sulla sinistra, avevamo voltato per una viottola in terra battuta, finendo quindi a passeggiare in ordine sparso lungo il desolato arenile stendentesi ai piedi della rocca: molto meno medioevale, quest’ultima, esaminata da vicino, di quel che non avesse promesso di lontano, quando, dalla nazionale, l’avevamo scorta profilarsi controluce sul deserto azzurro e abbagliante del Tirreno. Investiti in pieno dal vento, con la sabbia negli occhi, assordati dal fragore della risacca, e senza neanche poter visitare l’interno del castello perché sprovvisti del permesso scritto di non so quale istituto romano di credito, ci sentivamo profondamente scontenti e irritati di aver voluto uscire da Roma in una giornata come quella, che adesso, in riva al mare, si rivelava di un’inclemenza poco meno che invernale.

  • #5
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1427
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    719
    Thanks Thanks Received 
    592
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Finiti i primi 4 capitoli.
    Lettura certamente non facile, che richiede una certa concentrazione per via della struttura linguistica non lineare e piena di sottintesi.
    Il romanzo è ambientato nella Ferrara degli anni precedenti alla II guerra mondiale. Un narratore esterno, ma non estraneo ai fatti narrati ci racconta la storia e le vicende della famiglia Finzi-Contini, evidentemente benestante (lo si deduce dal giardino che in realtà pare essere un parco sterminato di 10 ettari), certamente ebraica e, pare, anche abbastanza "strana"... quest'ultima è però solo una sensazione che non riesco ancora a spiegare compiutamente.
    Il narratore è un coetaneo dei figli Finzi-Contini, Alberto e Nicole, loro compagno di liceo (se ho ben capito) e di sinagoga.

  • #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5265
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    1630
    Thanks Thanks Received 
    977
    Thanked in
    643 Posts

    Predefinito Piccoli spoiler fino alla fine del capitolo 1

    Eccomi.
    Allora,oggi ho dato il mio massimo e sono arrivata alla fine del 1 capitolo, ma non sosterrò questo ritmo
    Per me questa è una rilettura, ma la distanza di tempo dalla prima è infinita, direi una trentina d'anni, perciò non ho quasi ricordi della storia.
    Ricordo però la sensazione che provavo allora, e che sto in parte ritrovando, di "sgradevolezza" della lettura. Forse, come dici tu, e colpa delle informazioni poco esplicite, che sembrano incongruenti con un testo così dettagliato (fin troppo, in alcune parti). Forse ancora è per l'uso così massiccio del dialogo indiretto, che da una parte rende lunghi e aggrovigliati i periodi, dall'altro mette come uno schermo, una distanza tra noi e quanto è narrato. Anche nella mia prima lettura, quando ero una lettrice molto più ingenua e impreparata, avevo trovato questo racconto ...disarmonico. Forse è un effetto voluto, chissà?
    Allora, si parte con la storia familiare dei Finzi-Contini, di cui si fa subito notare l'eccentricità e lo snobismo, dimostrato con la costruzione di una tomba incongrua e brutta, del tutto fuori luogo nel contesto della piccola comunità ebraica ferrarese.
    Si prosegue con tanti indizi che dimostrano, o sembrano dimostrare, che la famiglia rimane volentieri isolata in modo quasi sdegnoso, tanto che Alberto e Micòl nemmeno frequentano la scuola pubblica.
    In questa scena dominata dai protagonisti Finzi-Contini, il protagonista-narratore in realtà c'è e non c'è, compare più come testimone che come figura attiva, sembra essere trascinato qua e là da forze estranee (il padre, la scuola, Micòl...).

    Sono curiosa ma, ti confesso, non entusiasta di questo racconto. E nemmeno so spiegarmi bene il perché
    Vediamo se proseguendo cambierò idea

  • The Following User Says Thank You to Spilla For This Useful Post:


  • #7
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1427
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    719
    Thanks Thanks Received 
    592
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Devo correggermi: ieri ho scritto di aver finito i primi quattro capitoli, in realtà erano i primi quattro paragrafi del primo capitolo. Purtroppo non avendo la suddivisione completa sott'occhio ho fatto confusione.
    Ora, invece, sono arrivata a fine quarto paragrafo del secondo capitolo. Le cose si fanno decisamente più chiare. Ora conosciamo il legame fra i Finzi-Contini e il narratore, ma soprattutto abbiamo intravisto alcune cose che è opportuno sottolineare:
    - è chiaro che ben poche persone hanno ben chiara la gravità di quanto sta accadendo dopo la promulgazione delle leggi raziali, meno ancora ce l'hanno gli stessi ebrei. Lo dimostrano le obiezioni inconsistenti del padre del narratore (inizio del secondo capitolo);
    - La famiglia dei Finzi-Contini, come apprendiamo sempre dal padre del narratore, è sempre stata vista come snob, aristocratica, quasi sbeffeggiata sarcasticamente per la sua ostentazione;
    - una considerazione in più sullo stile del romanzo: a quanto pare qui tutte le informazioni ci vengono date in modo indiretto: tutto è schermato da un vetro protettivo. Mi spiego meglio: del legame adolescenziale tra il protagonista e Micol lo scopriamo per inciso mentre il ragazzo riflette nel vicolo buio; dello snobismo dei Finzi e dell'atteggiamento del padre del protagonista lo apprendiamo da un dialogo tra i due che ci viene riportato, tra l'altro, con discorso indiretto. E' chiaro che questo appesantisce la lettura, sebbene rispetto all'inizio ora stia scorrendo più velocemente. E credo, in fin dei conti, che al di là dello stile di Bassani che non conoscevo prima di questo libro, questo approccio indiretto e schermato sia voluto... quasi a sottolineare l'atteggiamento dell'epoca, il non detto, il sussurrato, l'implicito che porta a nascondere, a sospettare, a non fidarsi.

  • The Following User Says Thank You to estersable88 For This Useful Post:


  • #8
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5265
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    1630
    Thanks Thanks Received 
    977
    Thanked in
    643 Posts

    Predefinito

    Credo che avessi ragione tu, invece. Sono 4 parti divise in capitoli. Ha più senso

  • #9
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5265
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    1630
    Thanks Thanks Received 
    977
    Thanked in
    643 Posts

    Predefinito

    Sono anche io alla fine della seconda parte (o capitolo, vedi tu). Siamo, letteralmente, entrati nel giardino.
    Abbiamo conosciuto i suoi abitanti, anche se li trovo in buona parte sfuggenti, poco connotati.
    Hai ragione tu a dire di quanto poco si rendessero conto i protagonisti del dramma che stava per investirli.
    Ma a me pare che oggi accada lo stesso, che accadano sotto i nostri occhi tragedie di cui non vogliamo renderci conto, e che tante scelte politiche siano potenzialmente altrettanto pericolose per la vita di tanti esseri umani eppure noi continuiamo a giocare a tennis, per così dire...

  • #10
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1427
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    719
    Thanks Thanks Received 
    592
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Spilla Vedi messaggio
    Sono anche io alla fine della seconda parte (o capitolo, vedi tu). Siamo, letteralmente, entrati nel giardino.
    Abbiamo conosciuto i suoi abitanti, anche se li trovo in buona parte sfuggenti, poco connotati.
    Hai ragione tu a dire di quanto poco si rendessero conto i protagonisti del dramma che stava per investirli.
    Ma a me pare che oggi accada lo stesso, che accadano sotto i nostri occhi tragedie di cui non vogliamo renderci conto, e che tante scelte politiche siano potenzialmente altrettanto pericolose per la vita di tanti esseri umani eppure noi continuiamo a giocare a tennis, per così dire...
    Perfettamente d'accordo!

  • The Following User Says Thank You to estersable88 For This Useful Post:


  • #11
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1427
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    719
    Thanks Thanks Received 
    592
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Bene, sono alla fine del terzo capitolo della terza parte... nonostante le difficoltà già segnalate, devo dire che mi sono abituata al ritmo lento e mi sta piacendo (cautamente piacendo).
    Beh, dopo tante partite di tennis nel giardino dei Finzi-Contini, dopo tante scorribande a due tra Micol e il protagonista nello sterminato parco... doveva pure arrivare la svolta, no? E la svolta arriva con il brutto tempo che obbliga la compagnia a non utilizzare il giardino. E' così che cominciano le telefonate tra Micol e il protagonista, è così che, quando lei è lontana, cominciano le visite di questi a casa Finzi-Contini. Ora bisogna capire come evolverà il racconto. Per il momento, comunque, tutto è ancora ammantato da questo velo di non detto. Bah... a prescindere dalle considerazioni sulla trama, è di certo un modo diverso e inconsueto di raccontare le leggi raziali.

  • #12
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1427
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    719
    Thanks Thanks Received 
    592
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Qui da me, inconsuetamente, nevica e mi sto godendo un proficuo pomeriggio di lettura. Credo proprio che entro sera terminerò il libro.
    Beh, l'evoluzione c'è stata. Ciò che si è evoluto è stato il sentimento del protagonista per Micol... evoluto, in qualche modo rivelato e barbaramente soffocato da lei. Non vorrei prendere posizione nella diatriba sul "chi ha ragione" tra i due... però il comportamento di Micol, per tutto il libro, mi è sembrato sempre ora provocatorio, ora elusivo, un po' come di chi lancia la pietra e nasconde la mano. Il protagonista, invece, mi sembra il classico buono e illuso... mah...
    Al di là di questo, però, vorrei sottolineare la figura del Malnate, l'amico milanese antifascista e lavoratore che entra in punta di piedi nella vita dei protagonisti, ne diventa una presenza costante, e dopo una fuggevole scintilla di interesse suscitata dalle sue idee in un dibattito a casa Finzi-Contini, fà il suo vero exploit verso la fine del romanzo, quando il nostro protagonista, non potendosi più regare alla Magna Domus, cerca un contatto con Malnate. Contatto che... per ora sembra sorprendentemente positivo.
    Vado a farmi un thè caldo, poi riprendo.

  • #13
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1427
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    719
    Thanks Thanks Received 
    592
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Ed infatti... finito.
    Al di là di ciò che ho già detto... e a prescindere dalla storia in sé che ormai è chiara, rimango perplessa sull'eventuale messaggio ulteriore, sul finale che non ho colto (ammesso che ci sia) che magari l'autore avrà voluto trasmetterci. E' come se mancasse qualcosa, una chiosa generale... non saprei, qualcosa che vada al di là della storia personale sua e della famiglia Finzi-Contini. Comunque... è di certo un libro che va letto: è un classico, una volta che ci si abitua al ritmo ci si prende anche gusto, e poi offre comunque un punto di vista diverso dal solito sulle leggi raziali in Italia.
    Vado a postare il commento in PB e ti aspetto qua per continuare a discuterne.

  • #14
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5265
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    1630
    Thanks Thanks Received 
    977
    Thanked in
    643 Posts

    Predefinito

    Ero sicura che avresti finito oggi .
    In effetti ora il racconto è molto scorrevole e anche io penso di finire entro domenica.

    Non leggo ancora tutto il tuo commento, preferisco farlo dopo, ma anche io ho notato lo strano rapporto tra Micòl e il protagonista senza nome.In tutta la vicemda, lei è attiva e lui passivo, lei vitale e lui malinconico e decadente.
    Micòl non riesce ad essermi molto simpatica. Ha l'aria di una ragazzina snob che ama giocare, un po' anche con i sentimenti delle persone, e che non si mescola mai con il gruppo degli "amici" (ma sono amici, poi, questi ragazzi qui? Mah ). Forse avrebbe voluto una mossa, un passo audace, da parte del povero protagonista. Non so.
    Quanto ad Alberto, personaggio ancora meno definito, ad un certo punto mi è sembrato che il narratore suggerisca che poteva essere innamorato di Malnati... si parla di rossori, di ansia di approvazione, di reticenza riguardo all'argomento donne... non so, mi è sembrato che si adombrasse questa possibilità.

  • The Following User Says Thank You to Spilla For This Useful Post:


  • #15
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    15117
    Thanks Thanks Given 
    1436
    Thanks Thanks Received 
    1242
    Thanked in
    860 Posts

    Predefinito

    Vi sto seguendo perché credevo che non avrei mai letto il libro, avendo già visto il film ma mi sono resa conto che non ricordavo quasi nulla .
    Spilla, tu mi puoi capire . Ester, invece, tu sei ancora troppo giovane per soffrire di problemi legati alla memoria o anche tu fai parte del club delle smemorine ?

  • The Following 2 Users Say Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. Bassani, Giorgio - Il giardino dei Finzi Contini
      Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 32
      Ultimo messaggio: 01-11-2019, 11:13 PM
    2. Bassani, Giorgio - L'airone
      Da Grantenca nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 5
      Ultimo messaggio: 12-11-2017, 05:01 PM
    3. De Sica, Vittorio - Il giardino dei Finzi Contini
      Da elisa nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 4
      Ultimo messaggio: 10-28-2014, 09:43 PM
    4. Bassani, Giorgio
      Da Caterina nel forum Autori
      Risposte: 6
      Ultimo messaggio: 04-20-2014, 10:44 AM
    5. Bassani, Giorgio - Gli occhiali d'oro
      Da Grantenca nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 10-09-2012, 03:24 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •