Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Padri e figlie

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Muccino, Gabriele - Padri e figlie

  1. #1
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    11767
    Thanks Thanks Given 
    1237
    Thanks Thanks Received 
    1264
    Thanked in
    871 Posts

    Predefinito Muccino, Gabriele - Padri e figlie

    Dopo un grave incidente stradale in cui la moglie ha perso la vita, da lui involontariamente causato, un uomo rimane vittima di disturbi e crisi epilettiche. In queste precarie condizioni, dedica tutto se stesso a Katie, la figlia piccola rimasta ovviamente orfana di madre, e alla scrittura, sua passione e lavoro. Ma un ostacolo si frappone nel loro cammino: la zia materna di Katie non gli ha mai perdonato la morte della sorella...
    Mi chiedo: perché Muccino mi piace solo nella versione americana? Certo, non manca nemmeno qui qualche eccesso nel raccontare i rapporti familiari o sentimentali, ma è comunque un film delicato, non urlato. Forse noi italiani siamo più isterici e cerca di rappresentarci in maniera realistica? O è una questione di recitazione?
    Malgrado alcuni momenti per me non credibilissimi - troppe tragedie o coincidenze più o meno sfigate - che perdono per il principio della sospensione dell'incredulità, la crescita di Katie secondo me è verosimile e ben raccontata e così il suo avviarsi verso il riscatto; altrettanto lo è la descrizione del malessere del padre, della sua determinazione e, soprattutto, del rapporto tra padre e figlia, vero fulcro del film che dà il titolo al romanzo che, a sua volta, dà il titolo alla pellicola. Molto belle per me le parti in cui lei è piccola, seppure talvolta dolorose; un po' più scontata la storia sentimentale, sebbene in quel contesto abbia un senso. In definitiva, per me un bel film.
    P. S. Ho impiegato un po' di tempo ad abituarmi a Aaron Paul in una parte che non è quella di Jesse Pinkman e a sentirlo parlare con voce baritonale i fans di Breaking bad capiranno

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Muccino, Gabriele - A casa tutti bene
    Da isola74 nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 06-02-2018, 10:37 PM
  2. Muccino, Gabriele - Ricordati di me
    Da Meri nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 05-03-2017, 11:04 PM
  3. Muccino, Gabriele - L'ultimo bacio
    Da Meri nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 04-15-2017, 08:00 PM
  4. Muccino, Gabriele - Quello che so sull'amore
    Da Meri nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 12-02-2014, 05:58 PM
  5. Muccino, Gabriele - La ricerca della felicità
    Da skitty nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 02-24-2011, 05:02 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •