Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 3 di 3 PrimoPrimo 123
Mostra risultati da 31 a 38 di 38

Discussione: Parole stonate 17

  1. #31
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    6205
    Thanks Thanks Given 
    2234
    Thanks Thanks Received 
    814
    Thanked in
    461 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Tranquilla, al Liga non siamo ancora arrivati
    Ahhh...bene, allora commento All Apologies


    Che nostalgia, avrà almeno 25 anni questa canzone, era stata un successo dei Nirvana e ancora più rivalutata dopo la morte di Cobain, una specie di addio al mondo, una predizione...

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #32
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    103
    Thanks Thanks Given 
    111
    Thanks Thanks Received 
    126
    Thanked in
    68 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da SALLY Vedi messaggio
    Ahhh...bene, allora commento All Apologies


    Che nostalgia, avrà almeno 25 anni questa canzone, era stata un successo dei Nirvana e ancora più rivalutata dopo la morte di Cobain, una specie di addio al mondo, una predizione...
    In effetti, l'ho letta allo stesso modo. Si dice che, dopo aver letto i testi di "In Utero", lo scrittore William Burroughs abbia detto a Kurt Cobain "tu sei già morto". Mi vengono i brividi solo a pensarci

  • The Following User Says Thank You to Starling For This Useful Post:


  • #33
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2014
    Località
    Provincia di Roma
    Messaggi
    466
    Thanks Thanks Given 
    120
    Thanks Thanks Received 
    252
    Thanked in
    149 Posts

    Predefinito

    Ho proposto una delle canzoni dei Nirvana un po' per l'anniversario della morte di Kurt Cobain e un po' anche per cercare di entrare nella mente del cantautore di Seattle. Lui ha sempre sostenuto che i testi delle sue canzoni non erano poi così importanti, erano poesie che lui aveva scritto da ragazzo poi riadattate a testi musicali... a volte cambiava addirittura alcune parole durante le esecuzioni dal vivo.
    Però in effetti io nei suoi testi leggo sempre fra le righe una sensazione di impotenza, rassegnazione, depressione, come ravvisavo anche nei testi dei Joy Division (non è un caso se Ian Curtis è stato persino più rapido di Kurt Cobain a lasciare questo mondo). Anche versi semplici come "I wish I was like you / Easily amused", la scelta di aggettivi come "buried" mi fanno proprio pensare a un essere umano che già dall'adolescenza (quando lui scriveva queste poesie che poi sarebbero diventati testi di canzoni) si sentiva "disperato" di vivere.

  • The Following 2 Users Say Thank You to ariano geta For This Useful Post:


  • #34
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    103
    Thanks Thanks Given 
    111
    Thanks Thanks Received 
    126
    Thanked in
    68 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ariano geta Vedi messaggio
    Ho proposto una delle canzoni dei Nirvana un po' per l'anniversario della morte di Kurt Cobain e un po' anche per cercare di entrare nella mente del cantautore di Seattle. Lui ha sempre sostenuto che i testi delle sue canzoni non erano poi così importanti, erano poesie che lui aveva scritto da ragazzo poi riadattate a testi musicali... a volte cambiava addirittura alcune parole durante le esecuzioni dal vivo.
    Però in effetti io nei suoi testi leggo sempre fra le righe una sensazione di impotenza, rassegnazione, depressione, come ravvisavo anche nei testi dei Joy Division (non è un caso se Ian Curtis è stato persino più rapido di Kurt Cobain a lasciare questo mondo). Anche versi semplici come "I wish I was like you / Easily amused", la scelta di aggettivi come "buried" mi fanno proprio pensare a un essere umano che già dall'adolescenza (quando lui scriveva queste poesie che poi sarebbero diventati testi di canzoni) si sentiva "disperato" di vivere.
    Vero. I Nirvana sono tra le mie band preferite eppure avverto sempre una sensazione di dolore e angoscia irrimediabili quando li ascolto. Che certe persone siano in qualche modo condannate a vivere una vita di desolazione e rabbia? E' una prospettiva inquietante ma non mi sento di escluderla, purtroppo.

  • The Following 2 Users Say Thank You to Starling For This Useful Post:


  • #35
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2014
    Località
    Provincia di Roma
    Messaggi
    466
    Thanks Thanks Given 
    120
    Thanks Thanks Received 
    252
    Thanked in
    149 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Starling Vedi messaggio
    Vero. I Nirvana sono tra le mie band preferite eppure avverto sempre una sensazione di dolore e angoscia irrimediabili quando li ascolto. Che certe persone siano in qualche modo condannate a vivere una vita di desolazione e rabbia? E' una prospettiva inquietante ma non mi sento di escluderla, purtroppo.
    Purtroppo temo che sia un'ipotesi plausibile... Una certa percezione del mondo può spingere verso una sensazione dolorosa di non-appartenenza al medesimo, con l'inevitabile inconscio desiderio di "lasciare" questo mondo in cui ci si trova...

  • The Following User Says Thank You to ariano geta For This Useful Post:


  • #36
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12050
    Thanks Thanks Given 
    1428
    Thanks Thanks Received 
    1426
    Thanked in
    993 Posts

    Predefinito

    Finalmente ritorno al mio PC e posso proporre la prossima canzone, di Ligabue


    QUANDO TOCCA A TE



    Per ogni giorno caduto dal cielo
    e capitato bene o male a terra
    con la tua guerra che non c’è chi perde
    né però chi vince.
    Per ogni amore sbagliato d’un pelo
    oppure perso giocandolo a morra
    o atteso in coda col tuo numerino
    e sei il solo a non spingere.

    Per ogni ora passata in campo
    e non ti sporchi neanche la maglietta.
    Ci vuol sudore ed un minimo di cuore
    se non vuoi lo zero a zero.
    Per ogni passo strisciato, stanco
    e, nel frattempo, tutto il resto è fretta
    e la scelta è o resti fuori
    o corri per davvero.

    C’è chi corre e chi fa correre
    e c’e’ chi non lo sa.
    Io so solo che, io so solo che
    Quando tocca a te
    quando tocca a te
    quando tocca a te
    tocca a te.

    Per ogni schiaffo avuto e da avere
    e non ti restano più guance da offrire
    e quella mano sempre troppo uguale
    che non sai evitare.
    Per ogni storia andata a finire
    nel modo che fa sempre sbadigliare
    e in questa festa sei nell’angolino
    per non disturbare.

    C’è chi sceglie e chi fa scegliere
    e c’è chi non lo sa
    io so solo che, io so solo che
    Quando tocca a te
    quando tocca a te
    quando tocca a te
    tocca a te.
    Quando tocca a te
    quando tocca a te
    quando tocca a te
    tocca a te.

  • #37
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    6205
    Thanks Thanks Given 
    2234
    Thanks Thanks Received 
    814
    Thanked in
    461 Posts

    Predefinito

    L'avevo già commentata per sbaglio....copio e incollo : lo dice chiaro il Liga...bisogna prendere in mano le redini della propria vita, altrimenti si rischia di esserne solo spettatore, si lascia correre, si perdono occasioni, si dimenticano i propri sogni e la vita intanto passa.

  • The Following User Says Thank You to SALLY For This Useful Post:


  • #38
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2014
    Località
    Provincia di Roma
    Messaggi
    466
    Thanks Thanks Given 
    120
    Thanks Thanks Received 
    252
    Thanked in
    149 Posts

    Predefinito

    Concordo. É un invito a essere meno passivo, usa immagini molto semplici ma efficaci per rammentare che un eccesso di passività può solo portare a non conseguire un bel nulla. Quando tocca a te (quando c'è qualcosa a cui tieni) ci vuole "sudore e un minimo di cuore", sporcarsi la maglia, se necessario versare qualche lacrima o urlare qualche bestemmia.

  • The Following User Says Thank You to ariano geta For This Useful Post:


  • Pagina 3 di 3 PrimoPrimo 123

    Discussioni simili

    1. Parole stonate 7
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 26
      Ultimo messaggio: 03-06-2018, 05:08 PM
    2. Parole stonate 6
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 30
      Ultimo messaggio: 01-31-2018, 06:16 PM
    3. Parole stonate 5
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 19
      Ultimo messaggio: 01-03-2018, 03:36 PM
    4. Parole stonate 4
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 25
      Ultimo messaggio: 12-04-2017, 03:34 PM
    5. Parole stonate 2
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 40
      Ultimo messaggio: 10-02-2017, 05:22 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •