Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Estasi

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Kakar, Sudhir - Estasi

  1. #1
    Remember
    Data registrazione
    Mar 2008
    Località
    roma
    Messaggi
    691
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Kakar, Sudhir - Estasi

    chi è SK

    Sudhir Kakar, uno dei più noti scrittori, psicanalisti e saggisti indiani, vive a Delhi. Docente presso prestigiose università in India, Europa e Stati Uniti, è autore di numerosi saggi (Shamans, Mystics and Doctors, The Colours of Violence). Presso Neri Pozza ha pubblicato i romanzi L’ascesi del desiderio, Estasi, Mira e il Mahatma e con Katharina Kakar il saggio Gli indiani. Ritratto di un popolo. Ha inoltre curato la raccolta di racconti Storie d'amore indiane.
    Estasy (dalla presentazione del libro)
    "In India, nel tempio di Sitaram, dirimpetto al giardino di Vidiadhar, vive Ram Das Baba, un sadhu, un santo capace di permanere nei regni più sublimi dello spirito quasi a suo piacimento.
    Ram Das Baba è arrivato a Sitaram quando aveva appena vent'anni. Si chiamava Gopal allora, e aveva già conosciuto i sadhu più famosi del tempo, fumato il ganjia insieme a loro, appreso le siddhi , i poteri miracolosi che un sadhu può acquisire lungo il cammino della sua perfezione spirituale. Aveva incontrato Gandha Baba di Benares, che era capace di conferire il profumo di qualunque fiore a un fiore inodore e poteva far trasudare alla pelle di una persona una deliziosa fragranza senza nemmeno sfiorarla. Aveva visto yogi in grado di leggere il pensiero degli altri e controllare le loro azioni. Aveva avuto grandi maestri come il tantrico, un uomo dalla corporatura possente, le dita adorne di anelli d'argento e d'oro, uno sguardo che incuteva paura e una totale mancanza di morale come tutti quelli che percorrono la via del tantra. Era diventato il discepolo prediletto di Madhavacharya, il monaco del convento di Galta, e aveva appreso che esiste solo il Brahman senza forma, e Shiva, Rama, Krishna, Hanuman, Ganesh, Durga e Kali sono tutte figure diverse del medesimo Dio, di modo che ognuno può scegliere il suo ideale divino, la forma che gli suscita l'amore più profondo.
    Tutta la vita di Ram Das Baba è indirizzata, però, esclusivamente a ciò che gli sta ora per accadere a Sitaram: l'incontro con Vivek, il figlio di Trilok Nath, il bel ragazzo con i capelli neri folti e ondulati, gli occhi grandi e luminosi, un'etica della lotta e la risolutezza del «capo nato», Vivek, colui che è destinato a diventare non solo un sadhu, ma un sadhu del tutto speciale, immerso nella realtà del risveglio politico e spirituale dell'India e determinato a farne una nazione vera, spiritualmente e politicamente indipendente.
    Ispirato, per la figura di Gopal-Ram Das Baba, alla vita del grande mistico bengalese Ramakrishna Paramahamsa e, per il personaggio di Vivek, al discepolo di Ramakrishna, Swami Vivekananda, Estasi ci conduce nel cuore stesso dell'esperienza mistica, là dove il divino si mostra nella pienezza dei suoi aspetti: come padre, madre, figlio e amante insieme, così come è stato celebrato dai maestri orientali e dai grandi mistici occidentali."

    La mia opinione.

    devo dire che uno dei pochi libri, da me letti, in cui filosofia e religione indiana, sono presentate in modo semplice e comprensivo. Paragono questo libro ad "Autobiografia di uno yogi" di Yogananda.
    In questo libro anche l'aspetto narrativo è bene costruito e fa si che la stoira del grande sadhu venga seguita con interesse.
    Oltre all'aspetto più propriamente filosofico, la cosa che mi ha colpito è l'amore di Gopal per il suo dio Rama; lui stesso è Sita la moglie di Rama e vive in modo profondo il suo amore, folle d'amore per il dio. In contrapposizione al misticismo vi è un India sempre più coinvolta nella visione occidentale materialista. La figura di Vivek rappresenta il trade union tra le due concezioni della vita, con il suo sforzo per uno sviluppo sociale e culturale che sia specificamente indiano.
    Libro sicuramente da leggere anche per la sua forza poetica.
    Ultima modifica di elydark; 08-26-2008 alle 03:56 PM.

  2. #2
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18804
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    230
    Thanks Thanks Received 
    635
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Ho visto che ci sono diversi libri pubblicati in Italia scritti da lui, mi interessa in particolar modo Gli indiani, lo hai letto?

  3. #3
    Remember
    Data registrazione
    Mar 2008
    Località
    roma
    Messaggi
    691
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    Ho visto che ci sono diversi libri pubblicati in Italia scritti da lui, mi interessa in particolar modo Gli indiani, lo hai letto?
    Ieri sono andato in libreria ed ho preso Storie d'amore indiane, unico libro che aveva, ed ho ordinanto gli Indiani e Mira e il Mahatma. Ti faccio sapere.

  4. #4
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Terminato Estasi.......è un bel romanzo che, in maniera molto semplice, introduce il lettore nel mondo mistico indiano. Come tutti i libri di questo genere è un tipo di lettura che fa riflettere ........ soprattutto se letto con la mente da "occidentale"......... dalla quale, almeno per me, non è facile allontanarsi.......e sorgono inevitabilmente dubbi e domande.
    In realtà l'insegnamento di questo grande guru, protagonista del romanzo, è volto proprio al superamento di qualsiasi forma di intervento della ragione e al riconoscimento dell'importanza di "non fare mai domande" (esattamente il contrario della mia firma , presa dalla celebre frase di Einstein). Nonostante ciò, sono sempre molto affascinata dal mondo spirituale orientale e leggo con molto trasporto i saggi e i romanzi che trattano di questo argomento.......ma per ora si tratta di una semplice "curiosità" (alimentata anche dai viaggi in India).........non escludo che un giorno io possa percorrere un cammino guidato (riemergono i miei soliti "sogni nel cassetto") per una conoscenza più precisa di questa complessa spiritualità!

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •